Nelle scorse settimane ho giocato sia con Debian 12 che con Fedora 39, distribuzioni che, nella loro versione GNOME, utilizzano il desktop environment senza nessuna customizzazione e come magari molti lamentano essere molto molto scarna.



Marco aveva fatto un video a riguardo, cosa che è stata il mio punto di partenza per questo post nel quale volevo dare qualche suggerimento su come personalizzare GNOME per renderlo più comodo da usare e qualche suggerimento extra.

1 - Installiamo Gnome tweaks  

... che su Fedora avrebbe bisogno di qualche localizzazione in più

Questa utility ci permette di modificare qualcosa in più dell'aspetto, tipo aggiungere i pulsanti minimizza e massimizza nelle finestre: ebbene sì serve un'applicazione per cambiare le impostazioni per poter mostrare questi due pulsanti che usiamo tutti i giorni.

Su Fedora 39 il comando è


sudo dnf install gnome-tweaks

 
Mentre su Debian 12


sudo apt install gnome-tweaks

Dopodichè apriamo Personalizzazioni, così il titolo viene tradotto in italiano, cerchiamo il tab Barra titolo della finestra e abilitiamo Massimizzare e Minimizzare ed eventualmente il posizionamento a destra o sinistra se volessimo un'esperienza più Mac-like.

Possiamo anche modificare il comportamento del touchpad rispetto al click; io ho cambiato il default a Area - per avere il tasto destro toccando l'angolo in basso a destra.

2 - Extension manager


Qualche estensione può rendere il nostro desktop più amichevole e per facilitare il tutto installiamo l'Extension manager dallo Store (per Fedora serve Flathub), e poi installiamo semplicemente cliccando Installa dalla pagina web

https://extensions.gnome.org/extension/615/appindicator-support/
Per avere le tray icon in alto a destra

https://extensions.gnome.org/extension/2087/desktop-icons-ng-ding/
Per le icone sul desktop

https://extensions.gnome.org/extension/307/dash-to-dock/
Per avere una bella dock; e da quando ho scoperto che una cosa simile è già disponibile in Ubuntu cambiando due impostazioni, non ne faccio più a meno.

Alla fine il risultato, almeno per come lo voglio io è questo

Sfondo: https://basicappleguy.com/haberdashery/trip-around-the-sun




Ci sono poi altre cose, stavolta disponibili senza usare utility o estensioni che sono interessanti da menzionare.


In Nautilus, impostiamo la visualizzazione che metta le directory prima dei file aprendo le preferenze


Possiamo rendere il sistema un po' più scattante, magari se installato su hardware un po' datato, aprendo le Impostazioni e riduciamo le animazioni dal menu Accessibilità.

Sempre in Impostazioni possiamo impostare l'illuminazione notturna dal sotto menù Schermi.

E infine, possiamo impostare un’auto pulizia del cestino andando nelle impostazioni della Privacy alla voce Cronologia file e cestino.


GNOME è il mio desktop preferito: moderno e coerente ma nella sua forma originale è pessimo; è come se vendessero un'auto con una cassetta della frutta al posto del sedile, perché nella testa dell'ingegnere che l'ha progettata si può guidare anche in quel modo risparmiando peso. Ragion per cui su altre distribuzioni tipo Ubuntu, Zorin o Manjaro, GNOME viene fornito già customizzato.

Fonte https://itsfoss.com/things-to-do-after-installing-fedora/