Tre VPN per tutte le tasche

Foto di Dan Nelson da Pixabay

Negli ultimi anni è esploso il fenomeno delle VPN. Sempre più influencer, siti di informatica, canali YouTube e esperti di sicurezza hanno iniziato a consigliare l'utilizzo di una VPN anche in ambito casalingo. Ma iniziamo con ordine e vediamo di capire meglio cosa è una VPN.


Cosa è una VPN in parole povere

VPN è l'acronimo di Virtual Private Network, ossia “rete privata virtuale” che, sfruttando una tecnica chiamata tunneling, ci consente di creare una una rete privata virtuale cifrata in grado di garantire la nostra privacy, l'anonimato e la sicurezza dei dati scambiati. 

Mediante l'utilizzo di una VPN viene quindi creato un tunnel sicuro per lo scambio di dati fra il nostro dispositivo e i siti che visitiamo. In questo modo hacker e autorità governative non sono in grado di tracciare la nostra navigazione. 


Più sicurezza nell'uso di reti WiFi Pubbliche

L'utilizzo tipico di una VPN si ha in mobilità, quando ci troviamo a doverci connettere a reti WiFi pubbliche in aeroporti, locali, hotel, treni etc. In casi come questi eventuali malintenzionati potrebbero realizzare una serie di attacchi atti a aver accesso ai nostri dati e violare le informazioni condivise su quella rete come ad esempio i dati bancari. La VPN è in grado di proteggerci grazie alla crittografia del traffico dati e all'oscuramento dell'indirizzo IP.


Accesso ai siti web bloccati

Potrebbe capitare di non aver accesso a determinati siti se connessi ad una rete aziendale o scolastica. Magari hanno bloccato Facebook, magari Linkedin. In casi come questo le VPN ci consentono di aggirare il blocco e navigare sui siti web bloccati.


Bypassare la censura di Stato

Altro utilizzo tipico è quello atto ad aggirare la censura di Stato. In alcune nazioni, come ad esempio la Cina, vi sono una serie di filtri sulla rete che impediscono ai cittadini cinesi o ai semplici turisti di poter avere accesso a siti vietati dal Governo centrale. In questi casi una VPN ci consente di evitare tali blocchi e farci apparire come presenti in un'altra nazione dandoci così accesso ai siti bloccati.


Eludere il tracciamento

In alcuni Stati i provider, per via delle leggi locali, sono tenuti a conservare la nostra cronologia di navigazione. La VPN è in grado di proteggere la nostra privacy criptando la nostra connessione ad internet.


Streaming senza limitazioni

Ma la VPN può essere usata anche per fini non legati alla sicurezza. Mettiamo il caso di voler avere accesso ad un film presente sul catalogo Netflix giapponese che non è presente su quello italiano. Anche in questo caso la VPN ci può aiutare mascherando il nostro IP e facendoci apparire come se fossimo presenti su suolo nipponico.


Offerte più convenienti

Infine una VPN può essere utile per risparmiare. Come? Be, alcuni siti web offrono prezzi differenti per lo stesso prodotto o servizio a seconda del paese di origine della connessione. Questo capita sovente con le compagnie aeree ma anche con fornitori di servizi in abbonamento.


Quale VPN scegliere

Ora che abbiamo una idea più precisa su cosa sono le VPN e del perché potremmo averne bisogno di una passiamo a dare uno sguardo a tre fra i servizi VPN più conosciuti che si differenziano fra di loro per funzionalità e costo. Per tutti e tre trovate un link affiliazione che vi consentirà di supportare il blog.


NordVPN



NordVPN è senza ombra di dubbio il servizio VPN più noto, apprezzato ed utilizzato. Fra tutti i servizi è quello che vi consiglio perché offre funzionalità avanzate e il miglior rapporto qualità prezzo. È il servizio che utilizzo da quasi due anni e in tutto questo tempo si è sempre dimostrato veloce e affidabile. NordVPN ha attualmente più di 5400 server sparsi in 60 paesi, è compatibile con Windows, macOS, Linux, Android, iOS, Android TV e Amazon Fire TV. Cosa non da trascurare è il supporto ai servizi di streaming come Netflix, Hulu, BBC iPlayer e Disney+ per il giochetto di cui vi parlavo prima.

Possiamo scegliere fra tre piani abbonamento, tutti e tre con prezzo variabile a seconda della durata di abbonamento scelta. Più lungo sarà la durata dell'abbonamento, minore sarà il costo.

I tre pacchetti offerti da NordVPN sono i seguenti:

  • Pacchetto NordVPN: pacchetto che comprende VPN, protezione anti-malware e tracker e ad blocker. Per questo abbonamento. In questo caso si parte da 3,49 €/mese per il piano biennale.
  • Pacchetto NordVPN Plus: include le funzionalità del pacchetto VPN con in più il gestore di password multi piattaforma NordPass (compatibile anche con Linux) e il servizio di data breach scanner in grado di controllare se le nostre password, indirizzi e-mail o dati della carta di credito sono stati violati. Per questo abbonamento si parte da 4,09 €/mese per il piano biennale.
  • Pacchetto Completo NordVPN: include tutte le funzionalità del pacchetto NordVPN Plus con in più NordLocker che ci consente di avere 1 TB di spazio di archiviazione cloud crittografata. Il prezzo è di € 5,29 €/mese per il piano biennale. L'unica nota negativa per noi pinguini è data dal fatto che al momento NordLocker non ha una applicazione per Linux.

Se volete abbonarvi al servizio potete utilizzare il mio link affiliazione a NordVPN in modo da supportare il blog.


Surfshark



Surfshark è diventata famosa negli ultimi anni grazie a due caratteristiche principali. Prezzo di base inferiore rispetto al concorrenza e al fatto di poter essere installato su un numero illimitato di dispositivi con un unico abbonamento. Surfshark è compatibile con Windows, macOS, Linux, Android, iOS, Chrome e Firefox.

Così come per NordVPN (ma questo accade con tutti i servizi VPN), il costo dell'abbonamento varia in base alla durata dello stesso: più lungo sarà il periodo di abbonamento, minore sarà il costo. L'abbonamento a Surfshark parte da 2,29 €/mese per il piano biennale. 

Al piano base aggiungendo 1,46 €/mese (sempre riferito sempre al piano biennale) avremo in più:

  • Antivirus: un antivirus, disponibile per Windows Mac e Android
  • Alert: uno strumento che ci avvisa sulle violazioni alle nostre informazioni personali
  • Search: per cercare nel web in tutta riservatezza senza annunci, tracker e registri.


Prima di passare a NordVPN ho utilizzato Surfshark e non ho avuto problemi. Anche in questo caso la velocità era ottima così come la facilità di utilizzo.

Se volete abbonarvi al servizio potete utilizzare il mio link affiliazione a Surfshark in modo da supportare il blog.


Atlas VPN


Atlas VPN è meno conosciuto rispetto agli altri due servizi ma merita la vostra attenzione in quanto offre un prezzo di ingresso più basso degli altri il che non è poco in tempi di ristrettezze come questi. A differenza degli altri due servizi Atlas VPN può contare su un numero inferiore di server (750 server) ma ha il vantaggio di avere server dedicati per consentire lo streaming veloce 4K e il supporto al protocollo WireGuard. Atlas VPN è compatibile con Windows, macOS, Android, iOS, Android TV e Amazon Fire TV. 

Atlas VPN può essere utilizzata su di un numero illimitato di dispositivi contemporaneamente, offre il blocco per gli annunci pubblicitari, monitoraggio della violazione di dati, blocco traccianti durante la navigazione e lo streaming veloce 4K.

Atlas VPN ha un costo di 1,62 €/mese per il piano triennale.

Fra le VPN proposta Atlas VPN è quella più economica ma ha lo svantaggio di non avere il supporto a Linux quindi taglia fuori noi poveri pinguini.

Se volete abbonarvi al servizio potete utilizzare il mio link affiliazione a Atlas VPN in modo da supportare il blog.

Posta un commento

Nuova Vecchia