29 maggio 2016

GNOME 3.22: Ecco il nuovo GNOME Control Center

Nessun commento:
Lo GNOME Control Center avrà un nuovo look su GNOME 3.22. Il team di sviluppo ha infatti pubblicato un nuovo screenshot che mostra la prossima versione che vedremo di default su GNOME 3.22 il cui rilascio è previsto per il prossimo settembre.


Il nuovo GNOME Control Center sarà in grado di adattarsi sia agli schermi di piccole dimensioni che di grandi dimensioni. Il nuovo look consentirà inoltre, nelle intenzioni degli sviluppatori, di migliorare l'interazione.
AGGIORNAMENTO: di seguito un breve video realizzato da WOGUE che mostra il nuovo GNOME Control Center

Continua...

27 maggio 2016

Monza, 28 Maggio 2016: Richard Stallman conferenza "Copyright vs community"

Nessun commento:

Richard Stallman torna in Italia. Domani, giorno 28 Maggio 2016 alle ore 15 a Monza si terrà l'incontro dal titolo “COPYRIGHT VS COMMUNITY”.
L'evento è organizzato da CGIL Lombardia, CGIL Monza e Brianza e Fiom Monza e Brianza e si terrà presso la Camera del Lavoro di Monza sita in Via Premuda 17. 
Di seguito ecco il comunicato stampa

COPYRIGHT VS COMMUNITY”. CONFERENZA DI RICHARD STALLMAN

SABATO 28 MAGGIO, ORE 15 - CAMERA DEL LAVORO DI MONZA, VIA PREMUDA 17


CGIL Lombardia, CGIL Monza e Brianza e Fiom Monza e Brianza organizzano un incontro con Richard Stallman, fondatore del Movimento del Software libero e del Progetto GNU, il quale terrà una conferenza dal titolo: “Copyright vs community” sabato 28 maggio dalle 15 presso la camera del Lavoro di Monza, in Via Premuda 17.
Il progetto GNU, lanciato nel settembre del 1983, ha mostrato come si possa efficacemente contrastare lo strapotere delle grandi multinazionali del software.
Il movimento per il software libero si batte per dare agli utenti di sistemi informatici la libertà di eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software.
Stallman ha promosso un metodo di collaborazione distribuita che ha permesso di creare una comunità di persone sensibili alla stessa filosofia, alla stessa idea di libertà e di dignità del lavoro.
Uno dei frutti di questa azione è stata la GNU General Public Licence (GPL), uno strumento perfettamente in linea con le norme vigenti, e che ha scosso sin nelle fondamenta il placido mondo delle multinazionali del software.
Il progetto GNU è un progetto sociale. Usa mezzi tecnici per promuovere un cambiamento nella società.
Nell’epoca delle reti globali industriali e finanziarie, strutturate secondo modelli distribuiti e a bassa gerarchizzazione, bisogna dotarsi di modelli di organizzazione sindacale e di azione di contrasto di pari livello e di pari forza di impatto.
La filosofia del progetto GNU può rappresentare un eccezionale spunto di riflessione anche per la nostra organizzazione e per il nostro progetto di società.
L’ingresso alla conferenza è libero, sino ad esaurimento posti.
Sarà possibile intervistare Richard Stallman solo previo accordo con gli organizzatori.
Per inoltrare le eventuali richieste rivolgersi a:



ingresso libero
fino ad esaurimento posti
Continua...

Marco's Box I/O 3x10

Nessun commento:
La dimostrazione del problema delle "triple pitagoriche booleane", generata da un computer, risulta essere la più grande al mondo (occupa 200 terabyte). [Nature]
  • Science Journal è una app android sviluppata da Google che semplifica l'accesso e la raccolta dei dati dei sensori posti sugli smartphone durante gli esperimenti [TheVerge]
  • Il malware Skimer è la naturale evoluzione degli skimmer fisici che venivano installati sui bancomat [Gizmodo]
  • Il codice sorgente di CryEngine è disponibile su GitHub, sempre regolato dall'accordo di licenza di Crytek [Phoronix]
  • FoxConn ha sostituito 60 mila posti di lavoro 'umani' con sistemi di automazione del processo di fabbricazione [TheVerge]
  • Un report del Government Accountability Office, l'agenzia del congresso americano che si occupa di tener traccia di come vengono spesi i soldi delle tasse, ha evidenziato la necessità di procedere alla migrazione dei sistemi legacy, a volte in uso da più di 50 anni, che occupano l'80% della spesa IT governativa [DailyDot]
  • Microsoft e Facebook si mettono in società per stendere un cavo sottomarino tra Stati Uniti ed Europa dalla capacità di 160 terabit al secondo che verrà completato ad Ottobre 2017 [TheVerge]
Continua...

26 maggio 2016

Red Hat presenta Ansible 2.1, con supporto a network automation, container, Microsoft Windows e Azure

Nessun commento:



Red Hat presenta Ansible 2.1, con supporto a network automation, container, Microsoft Windows e Azure

La più recente release del framework di automazione IT integra 40 nuovi moduli per team DevOps e IT administrator

Milano, 26 maggio 2016 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, annuncia la disponibilità generale di Ansible 2.1, più recente versione del principale framework di automazione IT open source, semplice, potente e agentless. Ansible 2.1 introduce il supporto alla network automation, che estende ulteriormente il ruolo di Ansible come linguaggio comune negli ambienti IT enterprise – dalle basi della rete fino alle implementazioni basate su container.

Ansible consente a sviluppatori e operatori IT di implementare applicazioni ed ambienti in modo più semplice e veloce, mettendoli nelle condizioni di rimuovere le barriere tra i team, automatizzando attività di routine quali configurazione di rete, implementazione nel cloud e creazione di ambienti di sviluppo. La base di codice modulare di Ansible, abbinata alla semplicità di collaborazione ed alla community di contributori GitHub, consente a questa potente piattaforma di automazione di gestire l’infrastruttura attuale, ma anche di adattarsi alle nuove necessità IT ed ai workflow di DevOps.

“Con grande soddisfazione rendiamo disponibile Ansible 2.1, che prosegue nell’evoluzione degli ottimi risultati già ottenuti dalla nostra comunità con la recente versione 2.1”, spiega Tim Cramer, head of Ansible Engineering di Red Hat. “Estendendo le funzionalità di Ansible ad ambienti Microsoft Windows ed Azure, oltre che al networking, offriamo ai nostri utenti la possibilità di espandere ulteriormente le capacità di automazione del loro ambiente, aiutandoli di fatto a rendere le loro attività ibride come la loro IT.”

Ansible 2.1 offre molte nuove funzionalità, tra cui:

Supporto a Microsoft Windows e Microsoft Azure
Ansible 2.1 ora comprende supporto agli ambienti Microsoft Windows, consentendo agli utenti di utilizzare un’unica piattaforma per una completa automazione cross-platform. Le nuove funzionalità comprendono:
  • Maggiore supporto a Microsoft Azure, che estende il supporto di Ansible ad implementazioni hybrid cloud, compresa la possibilità di sfruttare la funzionalità Resource Manager di Azure
  • Nuovi moduli Windows, che consentono la gestione dei file share e del firewall Windows, estendendo ulteriormente l’area di Windows automatizzabile in ambito Ansible
  • Gestione più semplice di macchine aggiunte grazie a NT LAN Manager (NTLM), che permette un’autenticazione più sicura degli utenti di dominio, solamente con username e password – riducendo la necessità di configurare e gestire Kerberos sulla control machine di Ansible.
  • Delegazione Kerberos estesa per scenari multi-hop, che consene un miglior flusso di credenziali per script ed installazioni legacy, che richiedono accesso trasparente ai file share di dominio, a Microsoft SQL Server, ed altro ancora.
  • Reboot semplice con il nuovo comando win_reboot, che aiuta a risolvere la sfida dell’automazione delle installazioni software su piattaforme Windows che richiedono anche un riavvio del sistema come parte del workflow.

Supporto esteso ai container
Ansible 2.1 presenta un nuovo potente modulo, docker-service e una riscrittura dei moduli per Docker già esistenti in Ansible:
  • docker_service: consente agli utenti di Ansible di servirsi di Docker Compose e gestire e scalare applicazioni multi-container. 
  • docker_container: gestisce il ciclo di vita di base dei container. 
  • docker_image: crea, inserisce, estrae ed etichetta le immagini per Docker.
  • docker_login: per gestire l’accesso ai registri di Docker. 
  • docker_image Facts: analizza le immagini alla ricerca di metadati.

Con il nuovo modulo docker-service di Ansible 2.1, gli utenti possono inserire Docker Compose all’interno di più estesi playbook di Ansible per configurare l’infrastruttura di rete, sistema operativo e implementazione che si trova al di fuori di un ambiente di container.

Disponibilità generale e network automation
Ansible 2.1 integra completamente il supporto alla network automation introdotto a febbraio. Estendendo la sua automazione alla rete, Ansible ora permette di gestire l’infrastruttura del network nello stesso modo – semplice, potente e agentless – che già viene utilizzato per sistemi e applicazioni. Questo aiuta i team dedicati alle reti a sfruttare i nuovi paradigmi di implementazione, compresa automazione delle configurazioni, test-driven network deploymemt e compliance continua.

Ansible 2.1 aggiunge oltre 40 nuovi moduli di base che offrono supporto alla network automation su numerose piattaforme di rete, tra cui: Arista EOS; Cisco IOS; Cisco IOS-XR; Cisco NXOS; Cumulus Networks; Juniper Junos e OpenSwitch

Disponibilità
Ansible 2.1 è già disponibile attraverso GitHub, PyPi, e package manager per la maggior parte delle principali distribuziooni Linux. Gli utenti che desiderano maggiori livelli di controllo, conoscenza e delegazione per le loro installazioni Ansible, possono accedere ad Ansible Tower con una sottoscrizione adatta a team che vanno dalle piccole aziende alle grandi organizzazioni IT di tipo enterprise.
Continua...

21 maggio 2016

Plasma 5.6.4 disponibile nel PPA Backports per Kubuntu 16.04

Nessun commento:

Il team di Kubuntu ha annunciato la disponibilità di Plasma 5.6.4 per Kubuntu 16.04 installabile attraverso il PPA Kubuntu Backports.
Per aggiornare il sistema vi basterà seguire queste semplici istruzioni. Come prima cosa aggiungiamo il suddetto PPA dando da terminale

sudo apt-add-repository ppa:kubuntu-ppa/backports

aggiorniamo i reposisotory

sudo apt update

e infine aggiorniamo il sistema dando

sudo apt full-upgrade -y
Continua...

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.