20 settembre 2017

Ubuntu 17.10: Ubuntu Dock guadagna la trasparenza dinamica

Nessun commento:
La trasparenza di Ubuntu Dock diventa dinamica. Questa è l'ultima novità in arrivo dal ramo in sviluppo di Ubuntu 17.10.

A partire da oggi il livello di opacità di Ubuntu Dock si allinea a quello del pannello superiore di GNOME Shell rendendo il design più pulito e coerente. Questo significa che per impostazione predefinita, al primo avvio e senza programmi massimizzati la Ubuntu Dock apparirà trasparente come il pannello superiore di GNOME (funzionalità introdotta con GNOME 3.26)

La Ubuntu Dock è ora trasparente se non ci sono finestre massimizzate o sotto di essa

Se proviamo a far scorrere sotto la Ubuntu Dock una finestra ecco che la dock diventerà opaca

Se una finestra passa sotto la Ubuntu Dock essa diventa opaca

Stessa cosa con una finestra massimizzata

Quando una finestra è massimizzata la Ubuntu Dock diventa completamente opaca

Che ve ne pare?
Continua...

openSUSE: arriva il nuovo repository NVIDIA per Tumbleweed

Nessun commento:

Utilizzare i driver NVIDIA su openSUSE Tumbleweed in passato è sempre stato difficile per via della natura rolling della distro. Spesso gli utenti hanno bisogno di disinstallare avevano infatti bisogno di disinstallare i driver NVIDIA  prima di installare l'ultimo snapshot di Tumbleweed e reinstallare successivamente i driver NVIDIA dopo l'update al fine di evitare problemi con Mesa.
Inoltre con ogni aggiornamento del Kernel gli utenti dovevano ricompilare il modulo del kernel o ripetere la procedura di rimozione / reinstallazione. Insomma, non era un modo semplice di gestire i driver NVIDIA.
Bene, da oggi gli utenti hanno finalmente una soluzione più semplice e immediata grazie al repository ufficiale NVIDIA per Tumbleweed https://download.nvidia.com/opensuse/tumbleweed/
Una volta aggiunto il repository ad ogni update il tutto verrà aggiornato in automatico senza problemi.
Continua...

19 settembre 2017

Testare Plasma 5.11 beta su Kubuntu 17.10

Nessun commento:

Ansiosi di provare la Beta di Plasma 5.11 sulla vostra Kubuntu? Bene, da oggi potete farlo, a patto di utilizzare la versione in sviluppo di Kubuntu ovvero Kubuntu 17.10 Artful.

Il PPA viene fornito con una avvertenza. Artful verrà rilasciato con Plasma 5.10.5 pertanto, qualora vogliate testare il tutto, dovete essere pronti ad usare ppa-purge per ripristinare i cambiamenti.
La versione stabile di Plasma 5.11 verrà rilasciata troppo in ritardo rispetto al rilascio di Kubuntu 17.10 e quindi per questo motivo non sarà inclusa di default su Kubuntu 17.10 ma dovrebbe essere disponibile via backports subito dopo il giorno del rilascio ovvero il 19 Ottobre 2017.

Bene, se volete testare Plasma 5.11 beta su Kubuntu 17.10 prima del rilascio finale vi basterà dare da terminale

sudo add-apt-repository ppa:kubuntu-ppa/beta && sudo apt-get update && sudo apt full-upgrade -y

Lo scopo di questo PPA è quello di testare e segnalare eventuali bug quindi se non siete utenti avvezzi a risolvere problemi vi conviene aspettare il rilascio della versione stabile, sia di Plasma 5.11 che di Kubuntu 17.10.
Continua...

CClenaer e CCleaner Cloud hackerati: correte ad aggiornare!

Nessun commento:

Nella giornata di ieri Piriform, la società che sviluppa CCleaner, il famoso tool di manutenzione per Windows, ha lanciato una allerta di sicurezza per quanto riguarda la versione a 32 bit di CCleaner v5.33.6162 e CCleaner Cloud v1.07.3191 rilasciate lo scorso mese di Agosto 2017.

A quanto pare Avast (la società produttrice del noto antivirus nonché nuova proprietaria di Piriform) ha scoperto che le suddette release erano state compromesse lato server.
La versione compromessa di CCleaner inviava dati non sensibili (nome del computer, indirizzo IP, elenco dei software installati sul proprio PC, elenco di software attivo, tipo di scheda di rete) ad un server di terze parti localizzato negli Stati Uniti.

Piriform non ha però idea quali altri dati sino stati inviati al server ed attualmente è al lavoro con le forze dell'ordine statunitensi per identificare i responsabili dell'hackeraggio.
Il software compromesso è stato rimosso dai server e Piriform raccomanda a tutti gli utenti coinvolti di scaricare l'aggiornamento messo a disposizione.

Di seguito trovate il comunicato ufficiale diffuso dalla società:

Security Notification for CCleaner v5.33.6162 and CCleaner Cloud v1.07.3191 for 32-bit Windows users We recently determined that older versions of our Piriform CCleaner v5.33.6162 and CCleaner Cloud v1.07.3191 had been compromised. We estimate that 2.27 million people used the affected software. We resolved this quickly and believe no harm was done to any of our users. This compromise only affected customers with the 32-bit version of the v5.33.6162 of CCleaner and the v1.07.3191 of CCleaner Cloud. No other Piriform or CCleaner products were affected. We encourage all users of the 32-bit version of CCleaner v5.33.6162 to download v5.34 here: download. We apologize and are taking extra measures to ensure this does not happen again. Issue Summary: Our new parent company, the security company Avast, determined on the 12th of September that the 32-bit version of our CCleaner v5.33.6162 and CCleaner Cloud v1.07.3191 products, which may have been used by up to 3% of our users, had been compromised in a sophisticated manner. Piriform CCleaner v5.33.6162 was released on the 15th of August, and a regularly scheduled update to CCleaner, without compromised code, was released on the 12th of September. CCleaner Cloud v1.07.3191 was released on the 24th of August, and updated with a version without compromised code on September 15. The compromise could cause the transmission of non-sensitive data (computer name, IP address, list of installed software, list of active software, list of network adapters) to a 3rd party computer server in the USA. We have no indications that any other data has been sent to the server. Working with US law enforcement, we caused this server to be shut down on the 15th of September before any known harm was done. It would have been an impediment to the law enforcement agency’s investigation to have gone public with this before the server was disabled and we completed our initial assessment. Between the 12th and the 15th, we took immediate action to make sure that our Piriform CCleaner v5.33.6162 and CCleaner Cloud v1.07.3191 users were safe - we worked with download sites to remove CCleaner v5.33.6162, we pushed out a notification to update CCleaner users from v5.33.6162 to v5.34, we automatically updated those where it was possible to do so, and we automatically updated CCleaner Cloud users from v1.07.3191 to 1.07.3214. We are continuing to investigate how this compromise happened, who did it, and why. We are working with US law enforcement in their investigation. A more technical description of the issue is on our Piriform blog at: www.piriform.com/news/blog. Again, we sincerely apologize for this and are committed to making sure nothing similar happens again. We encourage any user of the 32-bit version of CCleaner v5.33.6162 to download the latest version of Piriform CCleaner found here: www.piriform.com/ccleaner/download/standard.
Continua...

18 settembre 2017

Linux Mint 18.3 si chiamerà “Sylvia” e porterà Timeshift e diversi miglioramenti a Cinnamon 3.6

Nessun commento:
Linux Mint 18.3 si chiamerà “Sylvia”. L'annuncio arriva dal blog ufficiale di Linux Mint dove Clem ci informa anche su alcune novità che troveremo sulla prossima versione di Linux Mint.

Allo Strumento di backup (aka mintBackup) si affiancherà Timeshift
Ad inizio Settembre erano state pubblicate alcune novità inerenti lo Strumento di backup, quest'oggi Clem ci fa sapere che, grazie ai suggerimenti forniti dalla comunità lo strumento è stato ulteriormente migliorato. Gli sviluppatori di Linux Mint hanno preso contatto con Tony George, lo sviluppatore di Timeshift (un software per la creazione e il ripristino di istantanee di sistema) e hanno deciso di installarlo per default su Linux Mint 18.3 affiancandolo al mintBackup (che invece si concentra sui dati personali).
Al momento il team di sviluppo sta lavorando con Tony al miglioramento delle traduzioni e l'integrazione del desktop con Timeshift, aggiungere il supporto alla barra di avanzamento (ci cui vi ho parlato nel precedente post) e migliorare il supporto HiDPI.

Se volete aiutare a tradurre il software nella vostra lingua potete farlo andando all'indirizzo https://translations.launchpad.net/linuxmint/latest/+pots/timeshift.

Su Github, Timeshift è disponibile all'indirizzo https://github.com/teejee2008/timeshift.


System Reports
Alla fine dell'ultimo ciclo di sviluppo della distro Clem aveva pensato ad uno strumento in grado di aiutare gli utenti nella risoluzione dei problemi. Questo ha dato via ad un nuovo progetto (ancora work in progress) di cui però non si sa ancora se verrà rilasciato con la prossima release, o almeno non completamente.
Questo programma si chiamerà mintReport e si occuperà della raccolta dei crash di sistema. Utilizzando apport come backend, il tool verrà eseguito ogni qual volta un'applicazione si blocca. mintReport si occuperà di elencare questi reports e generare gli stack

mintReport
In questo modo anche gli utenti non esperti saranno in grado di fornire agli sviluppatori tutte le informazioni fondamentali per riprodurre il bug.
mintReport suggerirà inoltre l'installazione di simboli di debug quando questi mancano e ti avviserà in caso di disallineamenti.
Linux Mint 18.3 sarà comunque rilasciato con mintReport e debug simboli per impostazione predefinita.

Miglioramenti in Cinnamon
Il supporto all'HiDPI sarà abilitato per impostazione predefinita su Cinnamon 3.6.

Il modulo di configurazione per le "spezie" di Cinnamon (applet, desklets, estensioni, temi) è stato completamente ridisegnato


Le estensioni di Nemo (il file manager) sono ora in grado di dialogare con il programma e di fornire il nome del loro strumento di configurazione abilitando così il pulsante "Configura" nella finestra di dialogo dei plugin di Nemo


Altri miglioramenti
Driver Manager ha ora un miglior supporto HiDPI ed una migliore capacità di individuazione della CPU e dei pacchetti microcode da installare.

Le finestre di dialogo di Synaptic (utilizzate da sorgenti software, impostazioni lingua e da update manager) hanno ricevuto il supporto per le barre di avanzamento.

La barra degli strumenti di Xreader (il lettore PDF) è stata migliorata. I pulsanti della cronologia sono stati sostituiti dai pulsanti di navigazione (la cronologia può sempre essere visualizzata tramite il menu). Aggiunto ai pulsanti di zoom un terzo per resettare il livello di zoom al fine di rendere coerente Xreader con le altre Xapp.
Xreader ottiene inoltre il supporto per rilevare le dimensioni dello schermo, in modo che lo zoom del 100% significa che quello che vedi sullo schermo è esattamente la dimensione del documento che avrebbe sulla carta.

Xreader

In Xplayer, il lettore multimediale, la finestra a schermo intero è stata migliorata per sembrare più pulita e per essere più coerente con la modalità finestra del lettore.

Nemo-preview ha ricevuto il supporto per le GIF animate.

Le traduzioni per le estensioni di Nemo, cinnamon-session e cinnamon-settings-daemon sono ora gestite da cinnamon-translations.
Continua...

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.