Canonical migliora del 50% il tempo di avvio di Firefox in formato Snap



Continua il lavoro degli ingegneri di Canonical per ridurre i tempi di avvio della versione Snap di Firefox e a quanto pare gli sforzi profusi stanno dando i loro frutti.

Firefox 102 in formato Snap abbiamo una riduzione media del 50% del tempo di avvio dopo una nuova installazione rispetto a Firefox 101.

Dall'ultimo aggiornamento sono stati apportati due importanti miglioramenti. Il primo è una modifica apportata da Mozilla in merito al modo in cui Firefox gestisce i pacchetti linguistici. Il secondo è un aggiornamento dei temi GNOME e GTK da cui Firefox dipende.


Le modifiche alla gestione dei pacchetti linguistici

In precedenza, Firefox copiava tutti i pacchetti linguistici al primo avvio, un'operazione eccessiva e non necessaria dal momento che la maggior parte delle persone utilizza Firefox con una sola lingua dell'interfaccia utente.

Grazie alle modifiche apportate da Mozilla adesso Firefox carica solo un locale alla volta, in base all'impostazione del sistema.

Ciò influisce principalmente sul primo avvio di Firefox dopo una nuova installazione e riduce significativamente il tempo di configurazione iniziale. I test effettuati dagli ingegneri di Canonical mostrano una riduzione media di circa 6 secondi sui sistemi moderni con memoria veloce.


Compressione dei pacchetti snap dei temi GNOME e GTK

Già in passato gli ingegneri ci Canonical avevamo già le prestazioni dell'avvio di Firefox utilizzando la compressione LZO per lo snap di Firefox.

Quello che non avevano però considerato inizialmente è che lo snap di Firefox dipende da entrambi gli snap gnome-3-38-2004 e gtk-common-theme, che venivano ancora forniti compressi con l'algoritmo XZ. Poiché lo snap di Firefox carica le librerie da questi due snap durante l'avvio, il processo di decompressione può potenzialmente creare un collo di bottiglia.

Il passaggio dell'algoritmo di compressione di questi due snap a LZO consente di ottenere (per la seconda volta) un miglioramento significativo dei tempi di avvio di Firefox.

Un ulteriore vantaggio è che questa modifica non riguarda solo Firefox, ma anche i tempi di avvio di tutti gli snap che dipendono dagli snap GNOME e GTK, compresi Chromium e Thunderbird.

I risultati sono coerenti con le diverse distribuzioni, comprese altre versioni di Ubuntu, Fedora 36 e openSUSE Leap 15.4.

Posta un commento

Nuova Vecchia