Ubuntu: riprodurre video in H.265/HEVC grazie a libde265

Nella vita di ogni pinguino può capitare di incontrare dei file in formato mkv codificati in High Efficiency Video Coding (meglio conosciuti come HEVC oppure H.265). Questo standard di compressione recentemente approvato (il 25 Gennaio 2013) è l'erede dell'H.264/MPEG-4 AVC (Advanced Video Coding, codifica video avanzata), sviluppato dal Moving Picture Experts Group (MPEG) e dal Video Coding Expert Group (VCEG) dell'ITU-T sotto il nome di ISO/IEC 23008-2 MPEG-H Part 2 e ITU-T H.HEVC.

Il vantaggio del formato HEVC è che migliora la qualità video, raddoppia il rapporto della compressione dei dati rispetto al vecchio H.264 e supporta l'ultra definizione a 8k con risoluzioni maggiori fino a 8192×4320.

Ora la domanda nasce spontanea. Se mi imbatto in un compresso con l'HEVC come cavolo lo riproduco su Linux???

Shinji spingi (Un esempio di file x265 riprodotto su Ubuntu grazie a libde265)

La risposta arriva come sempre grazie al nostro amico Google e a Ask Ubuntu. Su Ubuntu (e su Linux in generale) è possibile riprodurre i video in H.265 grazie a libde265, una implementazione open source del suddetto codec.

Installare il codec su Ubuntu e derivate è semplicissimo. Vediamo come fare. 

Per prima cosa bisogna aggiungere il PPA “struktur AG” team che contiene la libreria libde265, il plug-in per il framework GStreamer e quello per VLC. Da terminale diamo:

sudo apt-add-repository ppa:strukturag/libde265

aggiorniamo

sudo apt-get update

Passiamo ora all'installazione del codec x265 su Ubuntu.
Per installare il code per GStreamer (per programmi come Totem) vi basterà dare

sudo apt-get install gstreamer0.10-libde265

Per applicazioni che fanno uso di GStreamer 1.0:

sudo apt-get install gstreamer1.0-libde265

Infine per VLC:

sudo apt-get install vlc-plugin-libde265

Una volta fatto vi basterà aprire il vostro player preferito e gustarvi il video :)

Posta un commento

Nuova Vecchia