20 novembre 2015

Modificare GRUB2 con Grub Customizer



Nella vita di ogni pinguino arriva sempre il momento in cui si è costretti a modificare manualmente Grub al fine di modificare le voci di avvio (magari dopo aver pasticciato) o semplicemente per la volontà di modificarne l'aspetto. Ovviamente si può fare tutto grazie al fido terminale accompagnato dal nostro editor di testo preferito ma ehi, siamo pur sempre nel 2015, perché non farlo con una coma interfaccia grafica?
Fortunatamente nel mondo del software libero e open source c'è sempre qualche utente che ci ha pensato prima di noi. La soluzione in questi casi c'è e si chiama Grub Customizer che è per l'appunto una comoda gui per gestire e configurare le impostazioni di GRUB2 e di BURG.
Il programma non è presente nei repository di Ubuntu e derivate e per installarlo su tali distro sarà necessario aggiungere il PPA mantenuto da Daniel Richter (lo sviluppatore di Grub Customizer). Per aggiungere il PPA vi basterà dare da terminale

sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/grub-customizer

aggiornare

sudo apt-get update

ed infine installare Grub Customizer dando

sudo apt-get install grub-customizer

Una volta fatto sarà possibile lanciare il programma e modificare il vostro GRUB. 
Ovviamente (e sottolineo ovviamente) prestate molta attenzione (e sottolineo pure molta attenzione) a quello che state facendo. Se non sapete bene cosa modificare e perché non mettetevi a pasticciare altrimenti potreste creare casini e ritrovarvi con il sistema che non si avvia.
Fatta questa dovuta precisazione possiamo passare a fare una rapida carrellata delle funzionalità. Nella schermata principale del programma sarà possibile visualizzare le voci attualmente presenti in GRUB ed eventualmente modificarne i noi. Io ad esempio ho dovuto modificare la voce inerente la partizione Windows 10 che, per non si sa quale diavolo motivo, con l'ultimo aggiornamento di Windows veniva visto da GRUB con un altro nome.

Grub Customizer - Visualizzazione voci di Grub
Nella scheda Impostazioni generali sarà invece possibile la modifica delle voci di avvio. Qui potremo scegliere quale partizione avviare per prima o scegliere per quanto tempo deve esser mostrata la schermata di grub durante il boot oltre che aggiungere parametri di book per il kernel

Grub Customizer - Modificare parametri kernel, visibilità grub e voce di default
Infine andando in Impostazioni aspetto sarà possibile modificare l'aspetto e la risoluzione

Grub Customizer - Modificare l'aspetto

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.