10 luglio 2015

Red Hat punta a un più esteso ecosistema di partner cloud con il suo Certified Cloud and Service Provider Program



Red Hat punta a un più esteso ecosistema di partner cloud con il suo Certified Cloud and Service Provider Program 

Il nuovo programma mette livelli superiori di flessibilità, scelta e scalabilità a disposizione dei partner impegnati nella creazione di open hybrid cloud


Milano, 10 luglio 2015 – Red Hat, Inc., (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato il lancio su scala globale del programma Red Hat Certified Cloud and Service Provider. Andando a sostituire il programma Certified Cloud Provider esistente, il nuovo Certified Cloud and Service Provider Program amplia l’ecosistema cloud di Red Hat con l’obiettivo di includere e supportare al meglio distributori, fornitori di servizi gestiti ed altri partner significativamente coinvolti in tutti gli aspetti dell’implementazione di architetture cloud ibride e non solamente di cloud pubbliche multi-tenant.


Con l’estensione del modello dei cloud provider ad includere implementazioni private cloud, infrastrutture basate su container Linux e soluzioni Platform-as-a-Service (PaaS), viene richiesta ulteriore flessibilità per aiutare questi provider a rispondere alla richiesta dei clienti di tecnologie Red Hat basate su cloud. Il programma Red Hat Certified Cloud and Service Provider risponde a questa necessità non solo ampliando il supporto verso i partner, ma anche espandendo la scelta di soluzioni Red Hat rese disponibili a questi partner, tra cui:
  • Red Hat Enterprise Linux e Red Hat Enterprise Linux per SAP HANA 
  • OpenShift di Red Hat 
  • Red Hat Enterprise Linux OpenStack Platform 
  • Red Hat JBoss Middleware 
  • Red Hat Storage 

Con Red Hat costantemente impegnata a portare l’innovazione dell’open source all’IT enterprise, il portfolio dei Certified Cloud and Service Provider crescerà per comprendere queste nuove tecnologie, pronte per le grandi organizzazioni. Inoltre, le aziende clienti avranno la possibilità di usare Red Hat Cloud Access per implementare sottoscrizioni esistenti ai prodotti Red Hat sulle offerte cloud di Red Hat Certified Cloud and Service Provider in modo integrato ed immediato.


La qualifica di Red Hat Certified Cloud and Service Provider viene assegnata ai partner Red Hat che seguono un percorso di verifica condotto da Red Hat. Ogni fornitore deve rispondere a requisiti di test e certificazione per mostrare di saper realizzare un ambiente sicuro, scalabile, supportato e stabile per le implementazioni enterprise nel cloud. Unificato a livello globale, questo programma offre a clienti, independent software vendor (ISV) e partner la validazione di una determinata soluzione da parte di esperti Red Hat, in modo che le implementazioni possano partire da una solida base.


“Il programma Certified Cloud and Service Provider rappresenta un passo importante per uno dei principali canali di Red Hat”, commenta Mark Enzweiler, senior vice president Global Partners and Alliance di Red Hat. “I nostri partner intendono sviluppare il loro business sulla base di tecnologie open source pronte per l’enterprise, e questo programma globale porta alle diverse categorie di partner che lo seguiranno nuove opportunità per generare fatturati ricorrenti ed espandere le loro attività con Red Hat.”


“Proprio come l’IT enterprise nel suo complesso, il mondo del cloud computing è in continua evoluzione, in particolare per la crescente presenza di approcci hybrid cloud e di architetture basate su container Linux”, spiega Michael Ferris, senior director Business Architecture di Red Hat. “Il programma Red Hat Certified Cloud and Service Provider è pensato per coprire quasi tutti i modelli di service provider, dal public cloud ai servizi gestiti on-site, offrendo ai clienti un ecosistema di partner sicuro, stabile e fidato, su cui costruire i propri progetti IT di nuova generazione usando soluzioni Red Hat.”


Al lancio, tra i Red Hat Certified Cloud and Service Provider ci sono 13 dei 15 service provider inclusi da Gartner nel Magic Quadrant for Cloud Infrastructure-as-a-Service, Worldwide1, con l’intero ecosistema di partner cloud di Red Hat che è cresciuto del 58 % rispetto all’anno precedente.

1 Gartner Magic Quadrant for Cloud Infrastructure as a Service, Worldwide - http://www.gartner.com/technology/reprints.do?id=1-2G2O5FC&ct=150519&st=sb

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.