23 dicembre 2013

Lavorare con Linux: La storia di Alessandro fra robot e set di icone


Cari lettori, riecco a gran richiesta una nuova puntata della rubrica Lavorare con Linux. Questa volta ho l'onore di ospitare il caro amico +Alessandro Roncone (o come è conosciuto sul web alecive) già autore dello stupendo set di icone AwOken e che nella vita di tutti i giorni lavora nel campo della robotica. Buona lettura

Mi dicono dalla regia che quello è un cappello di Natale

Ciao a tutti, mi chiamo +Alessandro Roncone ed attualmente sono un PhD student presso l'Istituto Italiano di Tecnologia a Genova. Il mio campo di ricerca è la robotica, e sto attualmente lavorando con uno dei più avanzati robot umanoidi al mondo, chiamato iCub (http://icub.org/).

Il mio laboratorio è responsabile sia della componente hardware (meccanica/elettronica) che della componente software relativa ad iCub ed alla rete di iCub che vendiamo in giro per il mondo (attualmente sono circa una venticinquina). La prima nota di merito è il fatto che l'intero progetto sia completamente open source (la licenza è GPL 2.0), e di conseguenza tutto quello che compete il robot è free, disponibile online e modificabile a piacimento: a partire dai CAD meccanici, passando per i firmware ed arrivando fino ai software di più alto livello (il "sistema cognitivo").

Personalmente, lavoro sulla componente software, quindi mi concentrerò principalmente su quella. Le macchine utilizzate per i robot (attualmente ammontano a 3 blade a robot per i calcoli "pesanti" + 3 macchine locali per gui/visualizzazione/computazione "leggera" + una pc104 inserita nella testa del robot con il solo scopo di gestire l'hardware di basso livello e i dati da inviare sulla rete) sono tutte felici utilizzatrici di Debian. Ovviamente usano Debian stable, il che cozza un po' con il mio spirito smanettone (più che "stable" la chiamerei "inamovibile") ma chiaramente in sistemi di frontiera come questi la stabilità dei sistemi su cui si lavora è un elemento chiave.

Nel mio piccolo, sono un fermo e stoico sostenitore di Ubuntu, il quale ritengo essere diventato il perfetto compagno di lavoro a partire da Precise Pangolin (che tutt'ora uso, visto che nautilus 3.4 rimane comunque il miglior file manager esistente). HUD + Unity sono le killer feature che rendono il mio flusso di lavoro super efficiente e mi permettono di non usare praticamente mai mouse e touchpad (cosa che ritengo rallenti molto il lavoro). Ho un'altra partizione di testing che utilizzo per testare la mia seconda occupazione (ossia il designer di icone, sono il creatore del progetto AwOken [ http://alecive.deviantart.com/art/AwOken-163570862 ] e recentemente delle FlatWoken [ https://github.com/alecive/FlatWoken ]). Ora come ora c'è Fedora 20, ma c'è passato di tutto (pure le cose peggiori tipo PearOS).

A livello di applicativi, sono in sostanza uno sviluppatore c++: devo dire che purtroppo non mi sono mai trovato bene con nessuno degli IDE disponibili per Linux (li ho provati tutti); nonostante ti semplifichino la vita in molti casi mancano sempre della killer feature che me li faccia amare. Per questo motivo sono sempre stato uno strenuo sostenitore di gedit per editare + terminale per compilare/runnare il software. Recentemente, sono passato a sublime text editor, il quale non è libero ma è enormemente versatile e sicuramente rimane il più potente text editor in circolazione.

A livello di produzione ed elaborazione dati matlab è ancora un must (anche se ultimamente stavo dando un'occhiata a scilab che è la sua controparte free, e pare essere veramente valido). La visualizzazione la faccio solitamente con inkscape, del quale sono recentemente diventato un fan anche grazie al fatto che il mio secondo icon set sta nascendo come progetto puramente in vector graphics (mentre le AwOken erano esclusivamente in raster, ossia made with the Gimp).

La restante parte del mio lavoro è quella di fare articoli scientifici e slides per presentazioni. In merito a ciò, sono un accanito utilizzatore di latex a tutti i livelli, e per questo utilizzo il buon vecchio TexMaker. Ovviamente, quando si deve fare un report veloce o due slides in 5 minuti, LibreOffice Writer e LibreOffice Impress sono a portata di click.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.