22 ottobre 2012

Ubuntu GNOME Remix 12.10 Guida post installazione


Ho deciso di completare il ciclo di guide post installazione per la famiglia Ubuntu con la guida a Ubuntu GNOME Remix 12.10 ovvero la derivata di Ubuntu epurata da Unity e tutte le altre ubuntosità per diventare una distro tutta incentrata su GNOME 3 e Gnome Shell.
Cosa comporta l'uso di questa distro? Be, come prima cosa l'assenza di alcuni software tipici di Ubuntu come l'Ubuntu Software Center (che viene sostituito dall'applicazione Software) ma mancano anche alcuni programmi importanti, manca ad esempio un browser serio (preinstallato troviamo Web, il browser di GNOME 3), manca una suite di produttività completa (troviamo infatti AbiWord e Gnumeric.

Cominciamo dunque la guida post installazione.

Ubuntu GNOME Remix 12.10 Cosa installare per completarla

Fase 1: Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema
Andiamo su Attività e cerchiamo Sorgenti software.


Una volta aperto il programma andiamo a spuntare i repository Partner di Canonical (gli indipendente risultano già spuntati) nel tab Altro software.


Andiamo ora al tab Aggiornamenti e spuntiamo i repository proposti. Come già detto nella altre guide io li spunto, tanto danni non me ne hanno mai fatti, se volete la vita tranquilla però non abilitateli.


Chiudete il tutto. Andiamo ora ad aggiornare il sistema. Da terminale digitate

sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade


Se necessario (causa nuovo kernel) riavviate il sistema.

Fase 2: Installazione Codec, font microsoft, adobe flash

Qualora non l'avessimo già fatto nella fase di installazione passiamo ora installare i codec multimediali, i font microsoft ed Adobe Flash Player per Firefox.Il tutto è possibile installarlo da terminale usando lo stesso meta pacchetto di Ubuntu "normale". Da terminale date

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

 
Ad un certo punto durante l'installazione vi comparirà la seguente finestra relativa all'installazione dei caratteri Microsoft che possono tornarci utile nella visualizzazione di documenti di testo e nella visualizzazione di pagine web. Con i tasti freccia della tastiera selezionate OK (spostatevi a destra) e date invio 

confermate anche nella schermata successiva selezionando Si


Altra cosa che potrebbe servirvi è l'aggiunta dei repository Medibuntu che servono per aggiungere a Ubuntu GNOME Remix alcuni codec proprietari che per motivi legali non sono stati inclusi nei repository.

Medibuntu è naturalmente già compatibile con Ubuntu GNOME Remix 12.10 Quantal Quetzal. Ma vediamo come aggiungere il repository e successivamente installare i vari codec.
Aprite il fido terminale e digitate

sudo wget --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list && sudo apt-get --quiet update && sudo apt-get --yes --quiet --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring && sudo apt-get --quiet update

Attenzione a copiare tutto.
Per aggiungere i codec per i DVD diamo

sudo apt-get install libdvdcss2 

Per aggiungere invece i codec non free

sudo apt-get install non-free-codecs

Quest'ultimo pacchetto si porterà con se i codec w32codecs per i sistemi a 64bit come dipendenza.
Se siete su di un sistema a 64bit digitate

sudo apt-get install w64codecs

Fase 3: Installare un browser degno di questo nome

Come accennato ad inizio guida su Ubuntu Gnome Remix 12.10 troviamo Web come browser preinstallato. Senza nulla togliere agli autori, ma il browser non è affatto all'altezza della concorrenza.
Io consiglio di installare Firefox e magari di applicare questo tema per meglio adattarlo a Gnome Shell nel look.
Per installare Firefox basterà dare da terminale

sudo apt-get install firefox firefox-locale-it

Fase 4: Installare OpenJDK e il plugin per il browser

Su GNU/Linux è possibile installare la versione open di Java chiamata OpenJDK. Questa è utile per eseguire le applicazioni basate su Java (vedasi Jdownloader) e per la visualizzazione di alcune pagine web che richiedono tale tecnologia.

Per installare OpenJDK su Ubuntu GNOME Remix 12.10 basterà dare da terminale

sudo apt-get install openjdk-7-jre

Ora installiamo il plugin per il browser dando

sudo apt-get install icedtea-7-plugin

Fase 5: Messaggistica MSN, Skype, Twitter, gestione feed rss e Google
Come programma di messaggistica istantanea su Ubuntu Gnome Remix 12.10 troviamo empathy, che è lo stesso programma presente su mamma Ubuntu. 
Come avete avuto modo di leggere in questo post, empathy si integra con Gnome e consente di configurare facilmente i vari account
Schermata Account utente dove possiamo settare i nostri account

Come programma per la gestione dell'account Twitter troviamo Gwibber quindi se vi piace non dovete installare nessun altro programma. L'alternativa che consiglio sempre a Gwibber è Hotot
Se volete provare Hotot per instalarlo vi basterà dare da terminale

sudo apt-get install hotot


Come client voip la miglior scelta (ahimè closed) è Skype. Installiamo dunque Skype dando

sudo apt-get install skype

Infine installiamo Liferea, che altri non è che un lettore feed RSS molto comodo e completo dando

sudo apt-get install liferea

Fase 6: Editor di immagini
L'editor di immagini per antonomasia per GNU/Linux è GIMP. Alternative non ce ne sono. Dunque installiamolo da terminale dando

sudo apt-get install gimp

Fase 7: Utility varie
Per la gestione dei deb consiglio di installare Gdebi. Lo potete installare da terminale dando

sudo apt-get install gdebi

Altra utility che non deve mancare è PPA-Purge che consente di effettuare la rimozione di PPA aggiunti e di ripristinare al contempo la versione originale del programma. Lo installiamo dando da terminale

sudo apt-get install ppa-purge

Consiglio altresì l'installazione del pacchetto nautilus-open-terminal che ci consentirà, come dice il nome stesso, di aggiungere al menù contestuale di Nautilus la voce Apri nel terminale, comoda per aprire all'istante una cartella nel terminale senza dover digitare tutto il percorso.
Da terminale basterà dare

sudo apt-get install nautilus-open-terminal

Per l'installazione programmi tramite interfaccia grafica su Ubuntu GNOME Remix 12.10 troveremo preinstallato Software di cui potete vedere una schermata qui sotto
Installatore software di default in Ubuntu GNOME Remix
Non dico che non sia buono, però chi è abituato al buon vecchio Synaptic si troverà spaesato. Se come me preferite usare Synaptic per installarlo basterà dare da terminale

sudo apt-get install synaptic

Fase 8: File sharing e download manager
Come programma per la gestione dei file Torrent su Ubuntu GNOME Remix 12.10 troviamo già installato Transmission quindi su questo versante siamo ben coperti. 
L'unica cosa che vi suggerisco di fare è seguire la guida Transmission abilitare blocklist Bluetack per aumentare la privacy al fine di migliorare la privacy del programma quando scaricare file dal torrent.
Manca invece un programma per la rete KAD e edonkey. La soluzione? Installare amule.
Se avete una abbonamento Alice, Tiscali, Libero e simili vi basterà installare amule dando da terminale
sudo apt-get install amule

Se invece siete abbonati Fastweb vi consiglio di usare la versione specifica ovvero Amule Adunanza.
Da terminale date
sudo apt-get install amule-adunanza

Come client per i protocolli stile fileserve etc (o quel che resta sigh) l'unica soluzione completa è Jdownloader. Per installarlo dobbiamo per prima aggiungere il PPA. Da terminale diamo quindi
sudo add-apt-repository ppa:jd-team/jdownloader

aggiorniamo
sudo apt-get update

ed infine installiamo jdownloader
sudo apt-get install jdownloader

Fase 9: Player Audio/Video
Come player audio su Ubuntu GNOME Remix 12.10 troviamo Rhytmbox quindi sotto il profilo audio siamo coperti.

Per quanto riguardo il comparto player video abbiamo preinstallato Totem 3.4.3 che però non è questo granché se siamo soliti vedere video con sottotitoli esterni in formato srt.
Il consiglio in questo caso è quello di rivolversi agli specialisti. Due sono i player principali da tenere in considerazione: VLC e Gnome MPlayer.

Per installare VLC basterà dare da terminale

sudo apt-get install vlc

Mentre per Gnome MPlayer

sudo apt-get install gnome-mplayer

Fra i due io preferisco VLC, sarà l'abitudine di tanti anni d'utilizzo ma non lo batte nessuno, legge anche i sassi.
Fase 10: Installiamo LibreOffice
Come scritto ad inizio post su Ubuntu GNOME Remix 12.10 troviamo AbiWord e Gnumeric rispettivamente come editor di testo e come gestione fogli di calcolo. Siccome chi installa GNOME Shell non è un tipo che utilizza il PC su macchine datate etc mi sembra logico che voglia qualcosa in più che due semplici programmi per la produttività. Consiglio dunque di riumuovere AbiWord e Gnumeric in favore di LibreOffice.
Procediamo come segue. Rimuoviamo per prima cosa AbiWord e Gnumeric
sudo apt-get remove abiword gnumeric

Installiamo ora LibreOffice completo dando:

sudo apt-get install libreoffice libreoffice-l10n-it

Fase 11: Manteniamo aggiornato GNOME 3
Potrebbe interessarvi l'aggiunta di un repository aggiuntivo, precisamente il PPA GNOME3 Team che, una volta aggiunto, vi consentirà di aggiornare alcune applicazioni che per vari motivi non sono state aggiornate all'ultima versione di GNOME. Un esempio? Su Ubuntu GNOME Remix 12.10 troviamo come file manager Nautilus 3.4.2 che è lo stesso presente su Ubuntu 12.10, in pratica la vecchia versione che Ubuntu ha scelto di mantenere perché la nuova non piace a tutti e Totem nella versione 3.4.3
Se volete dunque potete aggiungere il PPA suddetto e avere le ultime versioni aggiornate di Nautilus (che viene rinominato File), Totem (che viene rinominato Video) di altri programmi. Per farlo da terminale digitiamo

sudo add-apt-repository ppa:gnome3-team/gnome3

ed aggiorniamo il sistema dando

sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade 

Ecco alcuni screenshot di Nautilus e Totem prima e dopo l'aggiunta del PPA contenente le nuove versioni

Nautilus 3.4.2 prima dell'aggiunta del PPA
File 3.6.1 che altro non è la nuova versione di Nautilus così come si presenta dopo l'aggiunga del PPA
Totem 3.4.3 prima dell'aggiunta del PPA

Video 3.6.0 ovvero la nuova versione di Totem così come si presenta dopo l'aggiunta del PPA
Sinceramente non capisco il perché non abbiano personalizzato fin da subito la distro con questo PPA ufficiale così da poter dare all'utente le nuove versioni dei software fin da subito. 

4 commenti:

  1. Ma con la "fase 11" si aggiornano solo i programmi o anche la shell 3.6?

    RispondiElimina
  2. @Angelo Ferrari

    Be, si credo più avanti si, ora come ora trovi qui la lista programmi https://launchpad.net/~gnome3-team/+archive/gnome3?field.series_filter=quantal

    RispondiElimina
  3. Con questo rilascio Ubuntu colma un vuoto che altrimenti sarebbe diventato inspiegabile col tempo, e che ritrova un punto di contatto con la comunità di Gnome. Gnome Shell è piacevole e veloce un buon compromesso fra vecchio e nuovo modo di intendere il desktop, buona la scelta di fornire un'immagine pulita in modo che ognuno può fare come crede, mi riferisco a firefox e libreoffice, ma altre cose sono difficili da capire. Il player rhythmbox a causa della mancanza di un plugin di gstreamer il demuxer ID3 non legge i file mp3, né ho trovato soluzioni possibili per risolvere, nautilus non divide la finestra con F3 un'opzione molto comoda, in nautilus stesso se si evidenzia un file mp3 e si cercano le proprietà il tab manca, l'estrazione di un Cd è impossibile mancando completamente le opzioni di codifica. I problemi non si risolvono abilitando il PPa Gnome3-team,ma usando il testing Ricoz. Qui alcuni problemi scompaiono ma altri si creano, le Gnome Shell Extensions diventano installabili...un gran caos. Resta a titolo di consolazione che è meglio vivere nel proprio caos che essere obbligati all'ordine degli altri. Un saluto a te Marco e ai lettori del Blog,

    RispondiElimina
  4. @FAUSTO

    Il PPA di Ricoz già in passato mi ha creato problemi, è un pochettino troppo instabile per i miei gusti.
    Io comunque continuo a restare su Kubuntu, gnome shell continua a non piacermi così come unity

    U

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.