Installare GNOME 3 e GNOME Shell su Ubuntu 11.04 da PPA (attenzione rimuove Unity)

Quest'oggi propongo, per i più arditi, una piccolissima guida su come installare GNOME 3 su Ubuntu 11.04 Natty
Il metodo che vi propongo è quello più semplice che implica l'uso dei PPA sperimentali del gnome3 team.
Voglio inoltre ricordare a tutti che installando GNOME 3 in questo modo su Natty perderete l'interfaccia Unity e la sessione di desktop normale. GNOME 3 è infatti incompatibile con Unity.

Se siete consci di ciò e non ve ne può importare na cippa ecco come fare per installare GNOME 3 su Ubuntu 11.04 da PPA GNOME3 Team
Apriamo il nostro fido terminale e diamo

sudo add-apt-repository ppa:gnome3-team/gnome3

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade
 
sudo apt-get dist-upgrade

A questo punto (quasi) certamente vi apparirà un errore nell'installazione di alcuni pacchetti.
Ecco il codice dell'errore che vi si presenterà nel terminale (assieme anche ad una finestrella di avviso)

Si sono verificati degli errori nell'elaborazione:
 /var/cache/apt/archives/gnome-session_3.0.1-0ubuntu1~build2_all.deb
E: Sub-process /usr/bin/dpkg returned an error code (1)
Cliccate su Annulla nella schermata di errore e sempre da terminale diamo il seguente comando per forzare l'installazione del pacchetto gnome-session_3.0.1

sudo apt-get -f install




Confermiamo con S e l'installazione proseguirà senza più nessun errore od intoppo.

Al termine installiamo GNOME Shell vero e proprio ed il tool GNOME Tweak Tool che come vedremo sarà utile per fare alcuni ritocchi al sistema.

sudo apt-get install gnome-shell gnome-tweak-tool gnome-session-fallback

Infine prima di riavviare completiamo l'installazione con i pacchetti per la lingua italiana.

sudo apt-get install language-support-it

Riavviamo il sistema.
Al riavvio nella schermata di login selezioniamo come sessione Ubuntu GNOME Shell Desktop (scusate la qualità dell'immagine ma l'ho fatta con il cellulare :D)


Al primo avvio compariranno due messaggi di errore. Clicchiamo su Cancel del primo messaggio.


Fate ora attenzione al messaggio successivo. Ci apparirà una schermata che recita "Update standard folders to current language" che ci invita a cambiare il nome delle cartelle tipo documenti etc nel corrispettivo inglese. Questo accade perché il sistema non è ancora completamente tradotto. 
Spuntate quindi "Don't ask me this again" e clicchiamo su Keep Old Names come in figura


Come detto il sistema al primo avvio è momentaneamente in inglese. Per tradurlo basterà cliccare sul nostro nome utente in alto a destra e selezionare la voce System Settings


Si aprirà il menù delle impostazioni di sistema.


Clicchiamo su Region and Language.
Scorriamo la lista e selezioniamo semplicemente Italian (Italy). Chiudiamo la finestra.


Slogghiamo

E al riavvio avremo GNOME 3 con GNOME Shell completamente in italiano.


Se volete sapere come personalizzare l'aspetto con GNOME Tweak Tool vi invito a leggere il post GNOME 3: Cambiare sfondo, ripristinare tasti massimizza e minimizza e cambiare font e icone

Se stai invece cercando come installare la versione testing di GNOME 3 e GNOME Shell sempre con un comodo PPA dai un'occhiata qui GNOME Shell PPA Ricotz Testing: Il PPA testing di GNOME 3 e GNOME Shell

E se volessimo tornare a GNOME 2 e ripristinare Ubuntu 11.04 così come era prima dell'installazione di GNOME 3 e GNOME Shell? Semplice fate riferimento al post Rimuovere GNOME 3 installato da PPA su Ubuntu 11.04 e ritornare ad Unity

Articoli simili

Commenta con Disqus

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.