Linux Mint si chiamerà Vanessa e avrà un nuovo strumento di aggiornamento di versione

Clement Lefebvre torna ad aggiornarci sullo sviluppo di Linux Mint con un post nel quale ci rivela inoltre il nome in codice della prossima versione della distro e ci illustra un nuovo strumento che ci aiuterà nell'aggiornamento da una versione principale all'altra di Linux Mint.

Linux Mint 21

Linux Mint 21 avrà il nome in codice "Vanessa", sarà basato su Ubuntu 22.04 e verrà rilasciato nelle tre consuete edizioni Cinnamon, MATE e Xfce.


Upgrade tool

Linux Mint segue un ciclo di rilascio di 6 mesi, con una nuova versione principale ogni 2 anni seguita da 3 point release.
Gli aggiornamenti verso un rilascio graduale all'interno della stessa versione ufficiale sono abbastanza facili da eseguire. 
Gli aggiornamenti verso una nuova edizione principale sono molto più complessi. Richiedono un livello avanzato di conoscenza ed esperienza e vengono eseguiti utilizzando la riga di comando. Questo però sta per cambiare.
Gli sviluppatori di Linux Mint stanno lavorando ad uno strumento di aggiornamento che renderà l'aggiornamento verso una nuova edizione principale molto più semplice in futuro:

Upgrade Tool

Ecco le sue caratteristiche principali rispetto allo strumento di aggiornamento esistente:
  • È completamente grafico, senza riga di comando.
  • È localizzato (lo strumento esistente è solo in inglese).
  • Esegue più controlli per assicurarsi che tutto sia a posto (ad esempio controlla che il nostro portatile sia collegato alla corrente, spazio libero rispetto alle dimensioni del download, elenco dei pacchetti rimossi ecc.).
  • È configurabile (ci consente di disabilitare alcuni requisiti, come la presenza di uno snapshot Timeshift).
  • Conserva la nostra scelta di mirror (verifica se sono compatibili, reattivi e aggiornati)
  • Non ci obbliga a rimuovere i nostri repository personalizzati e PPA (verifica se supportano o meno la versione di destinazione)
  • Avvisa ma ci consente di mantenere i pacchetti orfani (pacchetti che non sono presenti nei repository)
  • Fornisce e gestisce soluzioni (per la maggior parte dei problemi rilevati, insieme alla spiegazione sarà sufficiente fare clic su un pulsante "Risolvi" per risolvere il problema).
I controlli prima dell'upgrade


Come potete vedere questo strumento è molto più utile e facile da usare rispetto all'attuale utility da riga di comando. 
Gli sviluppatori stanno pianificando di preparare questo strumento il prima possibile mirando. Verrà usato prima per l'aggiornamento da LMDE 4 a LMDE 5, quindi per l'aggiornamento da Linux Mint 20.3 a Linux Mint 21.

Posta un commento

Nuova Vecchia