Scoperta una vulnerabilità in SUDO che consente una escalation di privilegi

Un ricercatore Apple ha scoperto e segnalato la vulnerabilità CVE-2019-18634 riguardante l'utility sudo, presente sia nei sistemi Linux che su macOS.
Questa vulnerabilità affligge le versioni di sudo anteriori alla  1.8.26 e consente una escalation di privilegi che può essere sfruttata da qualsiasi utente anche senza le autorizzazioni sudo.
La falla può essere sfruttata solo quando è abilitata l'opzione “pwfeedback” nel file di configurazione sudoers, opzione pre abilitata su alcune distro come Linux Mint e che consente di visualizzare un asterisco quando un utente immette una password nel terminale.

Via CERT-PA

Questi post potrebbero interessarti

disqus

Licenza

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

Disclaimer immagini Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.