Microsoft diventa contributore di OpenJDK


La scorsa settimana Microsoft ha formalmente firmato l'accordo di collaborazione con Oracle. A seguito di questo accordo Bruno Borges, Product Manager per Java di Microsoft, ha annunciato che il Microsoft Java Engineering Team aderirà ufficialmente al progetto OpenJDK.
L'annuncio è stato fatto sulla mailing list dedicata agli sviluppatori di OpenJDK.

Hi OpenJDK Community,

In the past week Microsoft formally signed the Oracle Contributor Agreement, in which Oracle Inc. promptly acknowledged and welcomed us to the project. On behalf of the Microsoft Java Engineering Team, I’d like to say that we are thrilled to officially join the OpenJDK project and be ready to work with you.

As many of you may know, Microsoft and its subsidiaries are heavily dependent on Java in many aspects, and also offers Java runtimes in its Microsoft Azure cloud to its customers. Microsoft recognizes the immense value that Oracle’s successful and effective stewardship of the OpenJDK project has bought Java and the wider software ecosystem and we look forward to playing our part in contributing back!

The team will initially be working on smaller bug fixes and backports so that we can learn how to be good citizens within OpenJDK. For example, we already understand that discussing changes first before posting patches is preferred and I’m sure there’s more for us to learn as well.The Java engineering team led by Martijn Verburg [1] is already engaged with other Microsoft groups and its subsidiaries who are using Java, as well as its partners in the Java ecosystem such as Azul Systems, Oracle, Pivotal, Red Hat, Intel, SAP and others, and the overall team will be joining the many OpenJDK mailing lists to start conversations and participating.

We look forward to participating in the future of Java.

Il team lavorerà inizialmente su correzioni di bug e backport in modo da poter "imparare ad essere buoni cittadini all'interno di OpenJDK".
Per chi non lo sapesse questa decisione è collegata con il lavoro che Microsoft sta portando avanti con le sue soluzioni cloud.
Microsoft e le sue sussidiare dipendono fortemente da Java per molti aspetti e offrono ai propri clienti anche i runtime Java su Microsoft Azure.
Il team di ingegneri Java guidato da Martijn Verburg è già impegnato con altri gruppi Microsoft e le sue filiali che utilizzano Java, nonché i suoi partner nell'ecosistema Java come Azul Systems, Oracle, Pivotal, Red Hat, Intel, SAP e altri, e il team generale si unirà alle molte mailing list di OpenJDK.

Via JAXenter

Questi post potrebbero interessarti

disqus

Licenza

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

Disclaimer immagini Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.