Rilasciata la prima beta di CZIP X per Android


Matteo Luigi Riso, già autore di ZipGenius e CZIP X per Windows, macOS e Linux, ha annunciato il rilascio della prima beta di CZIP X per Android.
Per chi non lo sapesse si tratta di una utility pensata per la creazione di archivi cifrati e la loro successiva decifratura.

CZIP X ti consente di creare archivi cifrati usando le tecniche crittografiche allo stato dell'arte, basate sull'impiego degli algoritmi Blowfish, Twofish e AES per la cifratura e del moderno algoritmo SHA-3 per l'hashing delle chiavi.

CZIP X nasce dall'esperienza dello sviluppo di "ZipGenius" per Windows e ha richiesto due anni di ricerca e progettazione perché si potesse realizzare un'applicazione davvero sicura e in linea con le raccomandazioni dei massimi esperti di crittografia e criptoanalisi.

Puoi creare archivi che si autobloccano o si autodistruggono dopo 3 errori nell'inserimento della chiave per la decifratura; puoi creare archivi non condivisibili e, quindi, decifrabili soltanto nel dispositivi di origine; puoi condividere la chiave per la decifratura nella forma di un QR-code e, perciò, senza doverla comunicare in chiaro al destinatario; puoi creare archivi che si autodistruggono dopo la prima decifratura andata a buon fine.
Tutto ciò ad un prezzo veramente basso, destinato soprattutto a mantenere i costi di sviluppo.
CZIP X è disponibile anche per altri sistemi operativi.

Per partecipare al beta test basterà registrarsi sulla Community Google+ per il beta test all'indirizzo  https://plus.google.com/communities/111729184670608086680 e successivamente regostrarso e scaricare l'applicazione dall'apposito link.
Il costo della versione finale di CZIP X per Android sarà di € 0,99.

Posta un commento

Nuova Vecchia