Red Hat lancia Fuse 7 ed estende il proprio portfolio di integrazione cloud-native con una nuova offerta iPaaS


Red Hat lancia Fuse 7 ed estende il proprio portfolio di integrazione cloud-native con una nuova offerta iPaaS

Offre una piattaforma unificata per consentire la collaborazione tra esperti di integrazione, sviluppatori di applicazioni e utenti business

Milano – 05 giugno 2018 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato la disponibilità di Red Hat Fuse 7, nuova major release della sua soluzione di integrazione, distribuita e nativa per il cloud, e ha presentato una nuova offerta di integrazione Platform-as-a-Service (iPaas), low-code e fully hosted, chiamata Fuse Online. Con Fuse 7, Red Hat estende in modo nativo le proprie innovative funzionalità di integrazione a Red Hat OpenShift Container Platform, la più completa piattaforma Kubernetes enterprise del mercato. Fuse offre ai clienti una soluzione unificata per creare, estendere e implementare servizi di integrazione containerizzata su ambienti hybrid cloud.

La capacità di integrare in modo veloce ed efficiente applicazioni custom e pacchettizzate all’interno di un hybrid cloud può rappresentare oggi un vantaggio competitivo per le aziende. Con un’offerta iPaaS, Fuse consente a utenti differenti - come esperti di integrazione, sviluppatori di applicazioni e integratori singoli non-tecnici – di partecipare in modo indipendente al processo di integrazione utilizzando una singola piattaforma, mantenendo la conformità ai processi e alla governance corporate.

La versione più recente introduce un’interfaccia grafica browser-based con funzionalità drag-and-drop low-code, che permette sia agli utenti business che agli sviluppatori di integrare più rapidamente applicazioni e servizi, usando oltre 200 connettori e componenti predefiniti. Questi elementi sono basati su Apache Camel e comprendono più di 50 nuovi connettori per big data, servizi cloud e endpoint SaaS, che le organizzazioni possono adattare e dimensionare per sistemi legacy, API, dispositivi IoT e applicazioni cloud-native. I clienti possono anche estendere servizi e integrazioni per consentirne l’utilizzo da parte di partner e fornitori indipendenti. 

Sfruttando le funzionalità di Red Hat OpenShift Container Platform, Fuse offre una maggiore produttività e gestibilità in ambienti cloud privati, pubblici o ibridi. Questa esperienza nativamente basata su OpenShift consente portabilità di servizi e integrazioni su diversi ambienti runtime e permette a utenti differenti di operare in modo più collaborativo.

Fuse può essere implementato assieme a Red Hat 3scale API Management, l’apprezzata offerta di API management di Red Hat, per aggiungere funzionalità di sicurezza, monetizzazione, limitazione di banda e community ai servizi creati con Fuse o in altro modo. Insieme a Red Hat OpenShift Container Platform, Fuse e 3scale API Management rappresentano la base dell’architettura di integrazione agile di Red Hat. Rilasciato a maggio 2018, 3scale API Management 2.2 ha introdotto nuovi strumenti per la configurazione grafica delle policy, la loro estensione e condivisione, e ha esteso il supporto TLS – tutto allo scopo di rendere più semplice agli utenti business implementare i programmi API delle loro organizzazioni.


Importanti organizzazioni di tutto il mondo, quali Dirección Nacional de Migraciones della Repubblica Argentina e Lufthansa Technik hanno già implementato tecnologie di integrazione di Red Hat, come Fuse e 3scale API Management, per integrare sistemi all’interno del loro ambienti hybrid cloud in modo più rapido, semplice ed affidabile.

“Da sempre, l’obiettivo di Red Hat Fuse è stato quello di semplificare l’integrazione all’interno dell’azienda estesa, e di aiutare le organizzazioni a competere e differenziarsi tra loro”, spiega Mike Piech, vice president and general manager Middleware di Red Hat. “Con Fuse 7, che comprende Fuse Online, continuiamo a far progredire la piattaforma per rispondere alle necessità in continua evoluzione del business odierno, sfruttando la nostra forza in tema di hybrid cloud per servire in modo più efficace i professionisti, tecnici e non, coinvolti nei processi di integrazione oggi.”


Disponibilità
Red Hat Fuse 7 è già disponibile per il download ai membri della Red Hat Developer community. Le aziende clienti possono ottenere gli aggiornamenti più recenti tramite il Red Hat Customer Portal.

Articoli simili

Commenta con Disqus

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.