GIMP AppImage: GIMP portabile su Linux con GMIC, tutti i penneli standard mypaint e alcuni plugin utili


Fra i tanti modi di avere installato GIMP sulla propria distro Linux uno dei più interessanti è tramite AppImage.

Cosa è AppImage

AppImage, per chi non lo sapesse, è uno dei formati nati per rendere disponibile software attraverso dei file portabili e auto installanti, eseguibili dall'utente su qualsiasi distribuzione GNU/Linux senza privilegi di amministrazione.
Questo formato di file ricorda molto il sistema delle Portable Apps di Windows. In pratica una volta scaricato il file nel formato .appimage dell'applicazione che ci interessa basterà renderlo eseguibile (per via grafica tramite il file manager o da terminale se siamo nerd inside) ed eseguirlo.
Il vantaggio principale è che non dovremo installare nessuna dipendenza sul sistema e, se non ci serve più il programma, basterà cancellarne l'eseguibile. Lo svantaggio è che mancherà l'integrazione con il sistema, ovvero di default non potremo aprire direttamente i file cliccandoci su di essi, avere l'apri con oppure l'icona del programma fra le applicazioni installate.

GIMP AppImage

Il vantaggio di avere GIMP nel formato AppImage è quello di poter eseguire sempre l'ultima versione stabile su qualsiasi macchina, dimenticandoci di dipendenze varie da installare.
A questo va aggiunto un altro vantaggio che di sicuro farà felici molti di voi all'ascolto. L'AppImage di GIMP realizzato da aferrero2707 su GitHub contiene al suo interno alcuni utili plugin:

  • Resynthesizer - texture synthesis
  • Liquid rescale - content-aware image resizing based on seam carving
  • NUfraw - RAW image processing
  • G'MIC-Qt - the plug-in for the G'MIC filters library
  • PhFGIMP - front-end for the PhotoFlow editor


Dove scaricare GIMP AppImage

Potete scaricare l'ultima versione di GIMP AppImage all'indirizzo https://github.com/aferrero2707/gimp-appimage/releases (basta cercare la data di compilazione più recente).

Rendere eseguibile GIMP AppImage

Una volta scaricato facciamo click con il tasto destro del mouse sul file .appimage di GIMP e nelle proprietà andiamo a spuntare la voce per renderlo eseguibile. Fatto questo per lanciare GIMP AppImage basterà farci clic da sopra come un normale programma.

Esempio per rendere eseguibile GIMP AppImage con Dolphin
In alternativa potete farlo da terminale.
Aprite il terminale, spostatevi nella cartella contenente GIMP AppImage appena scaricato e date

chmod a+x nomefile.AppImage

Dove al posto di nomefile.AppImage mettete il nome completo di estensione del file appena scaricato.

Questi post potrebbero interessarti

disqus

Licenza

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

Disclaimer immagini Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.