Creare PDF/A o convertire PDF in PDF/A con LibreOffice

Il PDF/A è uno standard ISO (ISO 19005-1:2005 ) che definisce un formato per l'archiviazione nel lungo periodo di documenti elettronici basato sulla versione 1.4 (PDF/A-1) del formato PDF di Adobe Systems Inc. (implementato in Adobe Acrobat versione 5 e successive).
Questo tipo di formato di file è molto richiesto nello scambio di documenti con la pubblica amministrazione italiana. Chi lavora con il Catasto conosce bene questo formato in quanto è richiesto per l'invio di allegati che accompagnano le pratiche catastali.
Quando un utente si trova per la prima volta a dover realizzare un file PDF di questo tipo spesso va nel panico più totale perché non sa con quale software generarlo.
Quest'oggi vi illustrerò come è semplice creare un file PDF/A usando il nostro amato LibreOffice.

Creare un PDF/A con LibreOffice partendo da un file di testo

Questo è il caso più comune ovvero abbiamo scritto una relazione con LibreOffice (o altra suite) e vogliamo convertirlo in PDF/A.
Apriamo il nostro documento di testo che vogliamo salvare nel formato PDF/A. Clicchiamo ora su File, Esporta nel formato PDF...


Nella nuova finestra che si aprirà spuntiamo la voce Archivio PDF/A-1a (ISO 19005- 1) e clicchiamo su esporta.


Indicate il percorso di salvataggio.
Bene, ora il nostro file PDF/A è stato creato e possiamo vederlo nelle proprietà del file appena generato.


Convertire un PDF nel formato PDF/A con LibreOffice

Nel caso fossimo già in possesso di un file PDF (magari generato da altri programmi come quelli di scansione) e vogliamo convertirlo nel formato PDF/A la procedura è simile.
Apriamo LibreOffice e clicchiamo Apri File


e andiamo a selezionare il file PDF che vogliamo convertire nel formato PDF/A.
Una volta fatto il file PDF verrà aperto da LibreOffice Draw.
Clicchiamo ora su FileEsporta nel formato PDF...



Spuntiamo la voce Archivio PDF/A-1a (ISO 19005- 1) e clicchiamo su esporta.


Il file PDF verrà ora convertito da LibreOffice nel formato PDF/A


Posta un commento

Nuova Vecchia