La Provincia di Viterbo adotta LibreOffice, GIMP, Thunderbid e Firefox

La Provincia di Viterbo ha scelto di passare al software libero per migliorare l'efficienza degli uffici e ridurre i costi di gestione.

La Giunta provinciale di Viterbo ha infatti deliberato l'utilizzo di software libero su tutte le nuove postazioni dell'ente e su quelle le cui licenze andranno in scadenza. Ad annunciarlo è Giuseppe Talucci Peruzzi, assessore all'Innovazion, reti e sistemi logistici.

La migrazione comporterà l'utilizzo di LibreOffice come suite da ufficio in sostituzione di Microsoft Office, GIMP andrà a sostituire Photoshop per l'editing di immagini e Thunderbird e Firefox saranno rispettivamente il nuovo client di posta elettronica e il nuovo browser web.

L'assessore Giuseppe Talucci Peruzzi tiene a sottolineare come la migrazione sia stata preventivamente valutata dai tecnici al fine di verificare la perfetta compatibilità delle nuove applicazioni con i vari servizi offerti dalla Provincia di Viterbo attraverso i propri sistemi informatici.



Posta un commento

Nuova Vecchia