HackerBot, la stampante 3D open hardware progettata e realizzata in Italia

Come molti di voi di certo sapranno non esiste solo l'open source ma c'è anche l'open hardware, un movimento che si prefigge di realizzare hardware elettronici e di computer che sono stati progettati con la stessa politica del software libero ed open source.

La HackerBot
Uno di questi dispositivi è la HackerBot, una stampante 3D progettata e realizzata in Italia creata dal team di OpenSourceHardware.it. L'obiettivo del team di sviluppo è quello di creare una macchina versatile, robusta e precisa.

Per la realizzazione sono stati impiegati materiali di qualità come alluminio Anticorodal 6060, boccole in Teflon (PTFE), profili ed accessori Bosch e componentistica elettronica di prima scelta.

Le parti sono facilmente reperibili per rispettare la filosofia open source e consentirne la replica a tutti. Quando è stato possibile il team ha evitato di progettare pezzi custom per facilitare il reperimento delle parti e la loro eventuale modifica.

Il progetto della stampante 3D HackerBot ha una struttura scalabile: è possibile partire con la versione base e aggiungere parti, upgrade ed accessori successivamente sino ad arrivare alla versione full-optional. Trovate tutte le specifiche all'indirizzo http://oshw.it/wiki/index.php?title=HackerBot

I punti di forza della HackerBot sono:



  • solida e robusta struttura alluminio anodizzato
  • componenti di qualità: parti meccaniche ed elettronica
  • Open Source Hardware
  •  Software free per Linux, Mac, Windows
  • fino a tre estrusori
  • stampa in ABS, PLA, PS e Nylon
  • utensili speciali come micro frese
  • Facilità di uso: display LCD & SD card
  • made in Italy


  • Potete trovare maggiori info sulla HackerBot all'indirizzo http://hackerbot.org/

    PS: ringrazio Pierpaolo per aver condiviso la notizia su Google+

    Posta un commento

    Nuova Vecchia