Lubuntu 13.04 - Guida post installazione


Cari amici di Marco's Box, rieccoci con le consuete guide post installazione su di Ubuntu e family. In occasione del primo rilascio semestrale del 2013 ho deciso di iniziare con la guida per Lubuntu 13.04 ovvero la versione con LXDE di Ubuntu.

A differenza delle passate guide ho deciso di realizzare una piccola parte introduttiva con i pareri sulla distro e altre cosucce.

Cominciamo con questa prima guida


Lubuntu 13.04 Cosa installare per completarlo

Lubuntu 13.04 come si presenta al primo avvio
 

Lubuntu 13.04 a chi è destinata?

Lubuntu, fra tutte le derivate di Ubuntu, è quella più indicata per l'installazione su PC datati o con scarse capacità di calcolo (vedasi netbook etc) ma viene anche utilizzata da tutti quegli utenti che, nonostante abbiamo un PC di ultima generazione, vogliono una distro scattante, versatile e potente. Ho amici che usano Lubuntu sin dalla prima release nonostante i loro PC non siano vecchi (complice Unity che come sappiamo non piace molto agli utenti storici di Linux) e sono estremamente soddisfatti. Diciamo pure che Lubuntu è una distro che accontenta tutti. 

I requisiti minimi per Lubuntu 13.04 sono:
  • Processore Pentium II o Celeron 
  • 128 MB di RAM 
  • Supporto PAE per la versione a 32 bit 
Con questa configurazione il PC non volerà ma sarà comunque utilizzabile. Non male no?


Le principali novità di Lubuntu 13.04

Le novità principali di Lubuntu 13.04 sono
  • Kernel aggiornato al ramo 3.8 con le solite patch tipiche di Ubuntu (qualcuno ha detto Ubuntu Kernel? :P) 
  • Un nuovo artwork incluso un nuovo set di icone (davvero molto bello) e un nuovo wallpaper 
  • Una nuova versione di pcmanfm che integra una nuova funzionalità di ricerca 
  • Risolti alcuni bug nel visualizzatore di immagini gpicview 
  • Risolto un bug (molto vecchio) che causava il crash di gnome-mplayer su alcune CPU (P4) 

Oltre a questo troveremo le versioni più aggiornate dei programmi d'uso comune presenti nella distro.

La guida vera e propria


Fase 1: Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema

Primo step, come in tutte le mie guide, è quello di abilitare i repository Partner di Canonical, repository che ci saranno utili per installare alcuni programmi come Skype e Adobe Flash Player.

Cliccate sul menù di avvio, andiamo a Preferenze e poi Software e aggiornamenti

Andiamo ad Altro Software e spuntiamo le voci relative ai repository Partner di Canonical. Di suo Lubuntu 13.04 ha già spuntato i repository Indipendente.


Nel caso vogliate testare un po' prima degli altri gli aggiornamenti di sistema (con eventuali bug inclusi) potrete andare alla voce Aggiornamenti e abilitare gli Aggiornamenti proposti (raring-proposed). Io di solito li abilito perché è raro avere problemi, però non si sa mai, regolatevi voi se farlo o saltare questo passaggio.

L'ultima scheda è Driver aggiuntivi dove potrete installare eventuali driver proprietari.

Ora chiudiamo e aggiorniamo il sistema. Andiamo ad Accessori e apriamo LXterminal. Questo altro non è che il terminale di Lubuntu. Digitiamo ora

sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade




Fase 2: Installazione CODEC, Adobe Flash, RAR e caratteri Microsoft

Qualora non l'aveste fatto durante la fase di installazione è ora possibile installare i codec multimediali nonché il supporto ai file compressi, i caratteri microsoft e adobe flash player.
Da LXTerminal digitiamo

sudo apt-get install lubuntu-restricted-extras p7zip




Durante l'installazione apparirà la seguente finestra che vi mostrerà il contratto di licenza dei caratteri Microsoft. Spostatevi con i tasti freccia e confermate l'installazione






Altra cosa che potrebbe servirvi è l'aggiunta dei repository Medibuntu che servono per aggiungere a Lubuntu alcuni codec proprietari che per motivi legali non sono stati inclusi nei repository. 

Medibuntu è naturalmente già compatibile con Lubuntu 13.04 Raring Ringtail. Ma vediamo come aggiungere il repository e successivamente installare i vari codec.

Aprite il fido terminale e digitate

sudo wget --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list && sudo apt-get --quiet update && sudo apt-get --yes --quiet --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring && sudo apt-get --quiet update 




Per aggiungere i codec per la decodifica CSS dei DVD diamo

sudo apt-get install libdvdcss2 

Per aggiungere invece i codec non free

sudo apt-get install non-free-codecs 

Quest'ultimo pacchetto si porterà con se i codec w32codecs per i sistemi a 64bit come dipendenza. 
Se siete su di un sistema a 64bit digitate

sudo apt-get install w64codecs




Fase 3: Installazione OpenJDK e il plugin per il browser

Su GNU/Linux è possibile installare la versione open di Java chiamata OpenJDK. Questa è utile per eseguire le applicazioni basate su Java (vedasi Jdownloader) e per la visualizzazione di alcune pagine web che richiedono tale tecnologia. 
Per installare OpenJDK su Lubuntu 13.04 basterà dare da terminale

sudo apt-get install openjdk-7-jre

Ora installiamo il plugin per il browser dando

sudo apt-get install icedtea-7-plugin




Fase 4: Messaggistica istantanea, posta elettronica, twitter e feed rss e browser alternativi

Il parco programmi per la vita in rete è davvero completo e non necessita di particolari ritocchi. 

Come client di messagistica troviamo il sempre eterno Pidgin che ci consentirà di accedere a Google Talk, Yahoo etc.

Come browser predefinito troviamo invece Chromium (che non è altro che la versione no brand di Google Chrome). Ad esser leggero lo è, fatto salvo di non esagerare con le estensioni. Se siete abituati a Chrome potete utilizzarlo tranquillamente, se volete invece utilizzare Firefox (come il sottoscritto) potrete installarlo dando da terminale:

sudo apt-get install firefox firefox-locale-it

Se avete deciso di installare Firefox e volete utilizzarlo come browser di default su Lubuntu 13.04 per impostarlo non dovete far altro che cliccare su Avvio, Preferenze, Applicazioni Preferite e alla voce browser web impostare Firefox come browser predefinito

Come programma di posta elettronica troviamo Sylpheed 3.3.0 che personalmente non ho mai usato. Come i miei lettori di vecchia data sapranno non amo i client mail residenti sul pc ma mi affido alle webmail, trovo inutile avere un programma in background per monitorare e scaricare la posta elettronica. 

Un programma che va invece installato (ahimè) se volete continuare a restare in contatto con i vostri amici di MSN e Skype è per l'appunto Skype. Come ben sapete a partire dallo scorso mese Microsoft ha chiuso il servizio MSN invitando tutti gli utenti a fare il merge con il proprio account Skype quindi o mettete Skype o mandate a quel paese i vostri contatti. Per installare Skype basterà dare da terminale


sudo apt-get install skype


Per la gestione dei Feed RSS molti utenti preferiscono usare strumenti online.

Personalmente sono un tipo a cui piace leggere i feed usando un programma a parte. Su Lubuntu 13.04 consiglio di installare a tale scopo Blam che vanta un buon compromesso fra prestazioni e potenza del programma. Per installarlo basta digitare

sudo apt-get install blam


L'unico problema è che, quando l'ho provato l'ultima volta su Lubuntu, il programma presentava dei problemi gravi (non memorizza le nostre impostazioni). Non so se hanno corretto il bug con qualche aggiornamento, nel caso anche voi aveste problemi vi consiglio di passare a Liferea.
Potete installare Liferea con

sudo apt-get install liferea

Per quanto riguarda Twitter meglio rivolversi alla versione via Web in quanto tutte le alternative presenti attualmente soffrono di pesantezza acuta e ciò mal si concilia con la leggerezza di LXDE.


Fase 5: Editor di immagini alternativi

Su Lubuntu 13.04 (così come sulle precedenti versioni) troviamo come programma di grafica il semplice e immediato mtPaint. Questo programma, dall'interfaccia semplice, è utilissimo per l'editing occasionale.

Se avete però intenzione di fare un uso più professionale dell'editing di immagini vi tocca installare qualcosa di più completo. La scelta in questo caso è obbligata e ricade su GIMP

Per installare GIMP vi basterà dare da terminale:

sudo apt-get install gimp


Fase 6: Utility e strumenti di sistema

A differenza di Ubuntu che ne è sprovvisto, su Lubuntu 13.04 troviamo già presente l'installatore pacchetti GDebi quindi non sarà necessario installarlo. GDebi va ad affiancarsi ad un altro interessante programma ovvero il Lubuntu Software Center che altri non è che la versione dell'USC riadattata per un ambiente leggero.

Quello che manca è PPA-Purge, un programma che vi pemmette di rimuovere i PPA aggiuntivi e di effettuare il downgrade dei programmi. Lo installiamo dando da terminale

sudo apt-get install ppa-purge


Fase 7: Download manager e p2p


Come programma per la gestione dei file Torrent troviamo l'ottimo Transmission. L'unica cosa che vi suggerisco di fare è seguire la guida Transmission abilitare blocklist Bluetack per aumentare la privacy al fine di migliorare la privacy del programma quando scaricare file dal torrent.

Manca invece un programma per la rete KAD e edonkey. La soluzione? Installare amule.

Se avete una abbonamento Alice, Tiscali, Libero e simili vi basterà installare amule dando da terminale

sudo apt-get install amule

Se invece siete abbonati Fastweb vi consiglio di usare la versione specifica ovvero Amule Adunanza.

Da terminale diamo

sudo apt-get install amule-adunanza

Come client per i protocolli stile fileserve etc (o quel che resta sigh) l'unica soluzione completa è Jdownloader. Per installarlo dobbiamo per prima aggiungere il PPA.Da terminale diamo quindi

sudo add-apt-repository ppa:jd-team/jdownloader 

aggiorniamo

sudo apt-get update

ed infine installiamo jdownloader

sudo apt-get install jdownloader


Fase 8: Multimedia

Per quanto riguarda il comparto multimedialità su Lubuntu 13.04 troviamo già tutti i programmi necessari per ascoltare musica, guardare filmati, masterizzare e utilizzare la web cam.

Come player audio troviamo l'ottimo Audacious nella versione 3.3.4 che non ci farà rimpiangere programmi ben più blasonati (ma sopravvalutati).

Come player video troviamo GNOME MPlayer 1.0.8 ovvero un frontend grafico per MPlayer che già in passato vi consigliai per Ubuntu. Nel mondo dei player video questo programma è uno dei migliori in circolazione quindi non avremo bisogno di installare alternative.

Lato software di masterizzazione troviamo l'ottimo Xfburn nella versione 0.4.3 che vi consentirà di fare copie perfette dei vostri file su CD e DVD. 


Fase 9: Suite da Ufficio

Come nella precedente guida post installazione per Lubuntu anche in questa non mi sento di consigliarvi programmi aggiuntivi per la gestione dei i documenti di testo e i fogli di calcolo. Se non avete infatti particolari esigenze lavorative potete usare i due programmi preinstallati in Lubuntu 13.04 ovvero Abiword come editor di testo ed Gnumeric per i fogli di calcolo.
Se avete bisogno di una suite completa potete installare LibreOffice dando da terminale

sudo apt-get install libreoffice libreoffice-l10n-it libreoffice-gtk

Ricordatevi in questo caso di rimuovere Abiword e Gnumeric dando

sudo apt-get remove abiword gnumeric


Fase 10: Aggiungiamo icone sul desktop

Potrebbe interessarvi aggiungere dei collegamenti rapidi sul desktop. Per sapere come fare vi invito a leggere il post Lxde (Lubuntu) aggiungere collegamenti sul desktop


Fase 11: Aggiungiamo il cestino al pannello inferiore

Su richiesta di un mio lettore ho preparato questo piccolo post che spiega come aggiungere il cestino al pannello inferiore di Lubuntu. Per sapere come fare vi invito a leggere il post LXDE / Lubuntu aggiungere il Cestino sul pannello inferiore


Fase 12: Installiamo Compton su Lubuntu per migliorarne l'aspetto

Volete migliorare l'aspetto di Lubuntu aggiungendo l'effetto ombra alle finestre ed altre cose del genere? Scopriamo in questo post come fare ad installare il compositor Compton. Installiamo Compton su Lubuntu per migliorarne l'aspetto

Articoli simili

Commenta con Disqus

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.