Installare Cairo-Dock su Ubuntu 12.04


Cairo-Dock è una dock bar molto apprezzata nel mondo Ubuntu. Recentemente è stata rilasciata la versione 3 di Cairo-Dock che porta con se
  • The taskbar has been greatly enhanced.
  • The Log out applet has been rewritten, now allowing you to switch users.
  • The control of the dock from the keyboard is now very powerful:
    • many shortkeys have been added in several applets.
    • you can activate a launcher by pressing a shortkey + its number.
    • all shortkeys can now be managed in a single place in the configuration window.
  • The Sound Menu from Ubuntu has been integrated into the Sound-Control applet.
  • A new Twitter applet lets you tweet in one click.
  • A new applet to inhibit the screensaver in one click.
  • Separators are transparent to click in 'Panel' mode.
  • Cairo-Dock now uses GTK3, for a better integration in a Gnome desktop.
  • Few additions to the DBus API.
  • Text drawing (e.g. with Clock) has been improved.
  • Icons from user icons theme are now loaded with the right size.
  • The new default theme with a panel is now included in the core package.
  • It's possible to donate to support the project! 
Il bello di Cairo-Dock è che una volta installata su Ubuntu 12.04 essa sarà presente come una vera e propria sessione desktop già configurata.

Vediamo dunque come installare Cairo-Dock 3.0 su Ubuntu 12.04
Come prima cosa dobbiamo aggiungere il PPA Cairo-Dock-Team dando da terminale

sudo add-apt-repository ppa:cairo-dock-team/ppa

Aggiorniamo

sudo apt-get update

ed infine installiamo Cairo-Dock dando il tutto dando

sudo apt-get install cairo-dock cairo-dock-plug-ins

Prima di riavviare la sessione verificate di aver disabilitato il login automatico. Se abilitato il login automatico non potrete selezionare la voce di avvio.
Controllate dunque in Impostazioni di sistema, Account utente. Cliccate su Sblocca e inserite la password utente.


Sarà ora possibile sbloccare il selettore di Accesso Automatico (posizionato su ON)

Clicchiamoci sopra e impostiamo l'accesso automatico su OFF


Ora non ci resta che riavviare la sessione.
Nella schermata di Login clicchiamo sul logo di Ubuntu accanto al nostro nome utente



Si aprirà il menù a tendina. Qui troveremo le seguenti voci


  • Cairo-Dock (Gnome + Effects)
  • Cairo-Dock (Gnome No Effects)
  • Cairo-Dock (with Unity Panel)
La prima sessione è quella diciamo "standard" e ci consentirà di avviare Cairo-Dock con in più tutti gli effetti grafici.
Al primo avvio di Cairo-Dock (Gnome + Effects) ci comparirà questo messaggio.
Il messaggio vi invita ad attivare l'OpenGL in modo da ridurre il carico sulla CPU. Spuntate dunque la voce "Ricorda questa scelta" e cliccate su si come in figura


in modo da rendere predefinita la scelta.

Una volta fatto si caricherà Cairo-Dock in tutto il suo splendore simil OSX :P


La seconda modalità Cairo-Dock (Gnome No Effects) è uguale alla precedente ma non ha tutti i vari effetti grafici che si originano al passaggio sui vari menù e sulla dock presenti sulla prima. Diciamo che è una versione alleggerita.

L'ultima scelta è Cairo-Dock (with Unity Panel) dovrebbe essere la variante mista, con Cairo-Dock in basso e Unity sulla sinistra. Ho detto dovrebbe perché a me non funziona :P

Ho anche notato alcuni problemi con il tema Ambiance e Cairo-Dock.

Se volete una panoramica più ampia di Cairo-Dock ecco vi allego il video ufficiale di presentazione rilasciato dal team di Cairo-Dock

Questi post potrebbero interessarti

disqus

Licenza

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.

Disclaimer immagini Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.