30 luglio 2017

Virtual Machine Manager



Virtual Machine Manager o anche virt-manager é un interfaccia utente per desktop progettata per gestire le macchine virtuali attraverso libvirt. scritto in Python sviluppato da Redhat e rilasciato sotto licenza GPLv2.

Le principali funzionalità di virt-manager sono:
  • creare, modificare, avviare e fermare una macchina virtuale,
  • accedere alla console delle VM,
  • visualizzare le statistiche sulle performance delle VM,
  • usare macchine virtuali KVM, Xen, o QEMU controllandole sia in locale che in remoto,
  • usare container LXC

Nel caso di Fedora, virt-manager si collega alla libreria libvirt per creare macchine di tipo KVM.
Le VM in Fedora vengono lanciate in “Full Virtualization”, cioé utilizzano delle funzionalitá hardware del processore per fornire alle VM un ambiente completamente virtualizzato: Il sistema operativo ospite ha a disposizione tutte le funzionalitá come se girasse su un hardware reale.
Fedora mette a disposizione diversi software per collegarsi alla libreria libvirt. Libvirt é una libreria che permette di collegarsi in maniera indipendente all’hypervisor che si intende usare. I tools che Fedora mette a disposizione per collegarsi a libvirt sono:
  • virsh
  • virt-manager
  • virt-install

Per chi usa GNOME esiste anche un software chiamato gnome-boxes che ha grosso modo le stesse funzioni di virt-manager.

Per installare tutti i software di virtualizzazione Fedora mette a disposizione un gruppo apposito, per avere informazioni a riguardo:
dnf group info “Virtualization”

per installarlo:
dnf group install “Virtualization”

Le macchine installate da virt-manager utilizzeranno una rete privata, se si ha bisogno di esporre i servizi delle proprie macchine su altre reti si puó usare firewalld o iptables per effettuare forward su porte specifiche o creare un bridge come descritto in un mio articolo precedente.

Per creare una nuova macchina virtuale, si deve lanciare virt-manager e fornire la password di root o la propria se si fa parte del gruppo sudoers.
Con virt-manager é possibile anche aprire un hypervisor remoto. Per fare questo é sufficiente prendere dal menu File la voce “Add a connection” e inserire i dati SSH del server che si intende utilizzare. Questo tipo di connessione é veramente comoda per l’utilizzo di macchine virtuali su un server internet.

Per creare una macchina virtuale si puó prendere la voce “New virtual machine” sempre dal menu File o cliccare sul bottone corrispondente. Si aprirá il wizard per la creazione di una nuova VM.

Il percorso consiste di cinque passi:
  1. scegliere il tipo di installazione,
  2. scegliere il media di installazione,
  3. configurare quanta memoria e quante cpu utilizzare,
  4. configurare lo spazio a disposizione della VM,
  5. dare un nome alla macchina ospite (guest), configurare la rete, architettura, e altre impostazioni hardware.

Il wizard inizia con la selezione del tipo di installazione, sceglieremo “Local install media”. É possibile usare un DVD-ROM o una Iso, se si sceglie la iso apparirá una finestra che permette di sfogliare tra le cartelle.

La finestra riconoscerà automaticamente il sistema operativo, se non riesce é possibile selezionarlo dal menu a tendina.

Cliccando su forward si accede alla finestra successiva che permette di configurare il numero di CPU da utilizzare e la quantitá di memoria. Per le mie esigenze io di solito metto tutte le CPU che ho a disposizione e 4GB o 8GB di memoria, ma questo dipende da cosa si intende fare con la macchina.


Adesso si deve configurare lo spazio a disposizione, il tipo di filesystem utilizzato é dinamico, cioé si “allargherà” man mano che inserite dati reali. Quindi dovete pensare alla dimensione massima che pensate di utilizzare, per le mie esigenze di solito 60GB sono piú che sufficienti.
Il successivo passaggio consiste nell'installazione del sistema operativo.

Virtual Machine Manager é un ottimo software per la gestione di macchine virtuali, io l’ho trovato particolarmente utile nella gestione remota. Permette infatti di installare un sistema operativo in remoto e ottenere la sua console.

Alcuni riferimenti:
https://en.wikipedia.org/wiki/Virtual_Machine_Manager
https://virt-manager.org/
https://docs.fedoraproject.org/en-US/Fedora/25/html/Virtualization_Getting_Started_Guide/index.html

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.