31 maggio 2017

Il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione è all'insegna dell'open source


Il Governo Gentiloni ha approvato il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione, un piano all'insegna dell'open source. Scopriamo insieme in cosa consiste.


Cosa è il Piano Triennale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione?
È il documento di indirizzo strategico ed economico destinato a tutta la Pubblica Amministrazione che accompagna la trasformazione digitale del Paese.
Il Piano definisce:

  • le linee operative di sviluppo dell’informatica pubblica;
  • il Modello strategico di evoluzione del sistema informativo della PA;
  • gli investimenti ICT del settore pubblico secondo le linee guida europee e del Governo.
Il nuovo piano consentirà alle pubbliche amministrazioni di realizzare servizi più semplici ed efficaci per cittadini e imprese. I punti fondamentali due sono:
  • approccio mobile first per consentire la fruizione dei servizi in mobilità su smartphone e tablet
  • architetture sicure, inter operabili, scalabili, affidabili basate su API comuni per tutti
L'open source e la collaborazione diventano il cardine di tutto il piano triennale.

A chi è rivolto?
Il documento è pensato per essere letto dai responsabili tecnologici della Pubblica Amministrazione (Comuni, Regioni, Ministeri e tutti gli enti nazionali e locali) come guida al processo di trasformazione digitale. 

I vantaggi
Ma quali sono i vantaggi? Be immaginate di essere il CTO (Chief Technology Officer) del vostro comune e siete alle prese con la trasformazione digitale dei propri servizi. 
In una situazione come questa il CTO dovrà districarsi fra linguaggi, piattaforme, database, aspetti inerenti alla sicurezza etc: consultando il Piano Triennale e le sue linee guida troverà tutto quello che gli serve.
Nel piano troverà, ad esempio, le info sui data center nazionali, identificati da AgID, che per dimensione possono garantire, a costi contenuti, un alto grado di sicurezza e affidabilità.

Se i servizi che deve sviluppare richiedono l'identificazione del cittadino, il CTO consultando il piano e le linee guida, potrà trovare l'SDK dello SPID in modo da poterne integrare i servizi facilmente, anche grazie alla documentazione tecnica e l'ambiente di test disponibile sul sito developers.italia.it. Tutto questo consentirà di ridurre sia ci costi che i tempi di sviluppo.

Se i servizi richiederanno dei pagamenti allora il CTO del Comune potrà connettere facilmente i fornitori di servizi di pagamento attraverso la piattaforma abilitante PagoPA e gli appositi SDK.

In caso di migrazione ad ANPR, l'Anagrafica Nazione della Popolazione Residente, potrà inoltre ricevere il supporto dal Team Digitale.

Grazie alle linee guida e ai kit di design e sviluppo potrà, inoltre, impostare font, layout, pulsanti, grafica, brand e identità del servizio coerenti con quelli di tutte le altre amministrazioni.
Una volta disponibili, troverà anche indicazioni e linee guida su come esporre specifiche API del proprio servizio per consentire in maniera sicura ulteriori integrazioni da parte della comunità degli sviluppatori.

Il CTO avrà, quindi, più tempo a disposizione per concentrarsi sulle attività che contano per i cittadini.

Il Piano Triennale è su GitHub!
Il Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella Pubblica Amministrazione è interamente disponibile su GitHub all'indirizzo https://github.com/italia/
Grazie a questo il testo è liberamente accessibile e si potranno modificare parti del testo, integrarle, aprire delle pull request che saranno valutate dai maintainer del Piano Triennale (membri di AgID e del Team per la Trasformazione Digitale) che daranno costante supporto alle Pubbliche Amministrazioni.
Si potranno inoltre chiedere chiarimenti riguardanti particolari sezioni aprendo degli issue specifici che verranno gestiti direttamente dai maintainer.

Il supporto è anche sul Forum e su Docs
Oltre al repository su GitHub è stato inoltre creato un forum di discussione sui servizi pubblici realizzato per far si che argomenti specifici possano essere trattati e condivisi direttamente all'interno della community. 
Si affianca Docs, il nuovo sistema di gestione dei documenti pubblici che raccoglie e rende disponibile la documentazione sul Piano Triennale che permette una lettura chiara e agevole dei contenuti su ogni dispositivo. Tutti i suggerimenti che verranno accettati saranno incorporati nella versione successiva del Piano. Il Piano Triennale verrà, infatti, aggiornato a settembre di ogni anno.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.