26 maggio 2016

Red Hat presenta Ansible 2.1, con supporto a network automation, container, Microsoft Windows e Azure





Red Hat presenta Ansible 2.1, con supporto a network automation, container, Microsoft Windows e Azure

La più recente release del framework di automazione IT integra 40 nuovi moduli per team DevOps e IT administrator

Milano, 26 maggio 2016 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, annuncia la disponibilità generale di Ansible 2.1, più recente versione del principale framework di automazione IT open source, semplice, potente e agentless. Ansible 2.1 introduce il supporto alla network automation, che estende ulteriormente il ruolo di Ansible come linguaggio comune negli ambienti IT enterprise – dalle basi della rete fino alle implementazioni basate su container.

Ansible consente a sviluppatori e operatori IT di implementare applicazioni ed ambienti in modo più semplice e veloce, mettendoli nelle condizioni di rimuovere le barriere tra i team, automatizzando attività di routine quali configurazione di rete, implementazione nel cloud e creazione di ambienti di sviluppo. La base di codice modulare di Ansible, abbinata alla semplicità di collaborazione ed alla community di contributori GitHub, consente a questa potente piattaforma di automazione di gestire l’infrastruttura attuale, ma anche di adattarsi alle nuove necessità IT ed ai workflow di DevOps.

“Con grande soddisfazione rendiamo disponibile Ansible 2.1, che prosegue nell’evoluzione degli ottimi risultati già ottenuti dalla nostra comunità con la recente versione 2.1”, spiega Tim Cramer, head of Ansible Engineering di Red Hat. “Estendendo le funzionalità di Ansible ad ambienti Microsoft Windows ed Azure, oltre che al networking, offriamo ai nostri utenti la possibilità di espandere ulteriormente le capacità di automazione del loro ambiente, aiutandoli di fatto a rendere le loro attività ibride come la loro IT.”

Ansible 2.1 offre molte nuove funzionalità, tra cui:

Supporto a Microsoft Windows e Microsoft Azure
Ansible 2.1 ora comprende supporto agli ambienti Microsoft Windows, consentendo agli utenti di utilizzare un’unica piattaforma per una completa automazione cross-platform. Le nuove funzionalità comprendono:
  • Maggiore supporto a Microsoft Azure, che estende il supporto di Ansible ad implementazioni hybrid cloud, compresa la possibilità di sfruttare la funzionalità Resource Manager di Azure
  • Nuovi moduli Windows, che consentono la gestione dei file share e del firewall Windows, estendendo ulteriormente l’area di Windows automatizzabile in ambito Ansible
  • Gestione più semplice di macchine aggiunte grazie a NT LAN Manager (NTLM), che permette un’autenticazione più sicura degli utenti di dominio, solamente con username e password – riducendo la necessità di configurare e gestire Kerberos sulla control machine di Ansible.
  • Delegazione Kerberos estesa per scenari multi-hop, che consene un miglior flusso di credenziali per script ed installazioni legacy, che richiedono accesso trasparente ai file share di dominio, a Microsoft SQL Server, ed altro ancora.
  • Reboot semplice con il nuovo comando win_reboot, che aiuta a risolvere la sfida dell’automazione delle installazioni software su piattaforme Windows che richiedono anche un riavvio del sistema come parte del workflow.

Supporto esteso ai container
Ansible 2.1 presenta un nuovo potente modulo, docker-service e una riscrittura dei moduli per Docker già esistenti in Ansible:
  • docker_service: consente agli utenti di Ansible di servirsi di Docker Compose e gestire e scalare applicazioni multi-container. 
  • docker_container: gestisce il ciclo di vita di base dei container. 
  • docker_image: crea, inserisce, estrae ed etichetta le immagini per Docker.
  • docker_login: per gestire l’accesso ai registri di Docker. 
  • docker_image Facts: analizza le immagini alla ricerca di metadati.

Con il nuovo modulo docker-service di Ansible 2.1, gli utenti possono inserire Docker Compose all’interno di più estesi playbook di Ansible per configurare l’infrastruttura di rete, sistema operativo e implementazione che si trova al di fuori di un ambiente di container.

Disponibilità generale e network automation
Ansible 2.1 integra completamente il supporto alla network automation introdotto a febbraio. Estendendo la sua automazione alla rete, Ansible ora permette di gestire l’infrastruttura del network nello stesso modo – semplice, potente e agentless – che già viene utilizzato per sistemi e applicazioni. Questo aiuta i team dedicati alle reti a sfruttare i nuovi paradigmi di implementazione, compresa automazione delle configurazioni, test-driven network deploymemt e compliance continua.

Ansible 2.1 aggiunge oltre 40 nuovi moduli di base che offrono supporto alla network automation su numerose piattaforme di rete, tra cui: Arista EOS; Cisco IOS; Cisco IOS-XR; Cisco NXOS; Cumulus Networks; Juniper Junos e OpenSwitch

Disponibilità
Ansible 2.1 è già disponibile attraverso GitHub, PyPi, e package manager per la maggior parte delle principali distribuziooni Linux. Gli utenti che desiderano maggiori livelli di controllo, conoscenza e delegazione per le loro installazioni Ansible, possono accedere ad Ansible Tower con una sottoscrizione adatta a team che vanno dalle piccole aziende alle grandi organizzazioni IT di tipo enterprise.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.