13 luglio 2015

Windows si che è user friendly


Come sapete e, se non lo sapete #sapevatelo sono un linaro piuttosto convinto, quasi talebano e per questo, di una partigianeria che rasenta lo stucchevole. Ora che me lo sono detto da solo, non avete più il diritto di dirmi che sono partigiano, lo so e me ne vanto.
Detto questo, sono molto lunatico e, grazie ad alcuni aggiornamenti, il mio computer, comperato per essere "linux compliant" ha iniziato a darmi problemi. Nemmeno enormi ma comunque, per me difficilmente accettabili. Arrabbiato come un amante tradito, mi sono imposto 10 giorni di Windows, per capire come funziona.

 
Devo fare l'ultima premessa, lavoro su Windows, perché la mia azienda quello fornisce e, sono anche amministratore della mia macchina, quindi non è che Windows proprio non lo conosca ma, da molto tempo ormai, non lo uso come pc da casa ma solo, come quella cosa che avvia i programmi aziendali che mi servono.
A casa ho una licenza di Windows 7 home perfettamente lecita che, di norma uso su VM da Linux e, dato che ora dovevo installare, ho usato quella.
Faccio il mio bel DVD e lo sbatto sul computer, secure boot attivo e disco formattato GPT come da copione. Windows bello tronfio, si avvia e mi brasa tutto il mio bel ssd, nessuna altra domanda del tipo

<< Vedo che hai altri sistemi operativi installati, che faccio?>>

Non è la politica di Windows, lui si installa e basta.
Reboot.
Inserisco le credenziali e mi catapulto in Windows 7. L'interfaccia è quella che è, funziona perché funziona ma è brutta, poco armonica e abbastanza greve. Vediamo se ci sono aggiornamenti.
Vedete, io sono davvero abituato con Linux dove, a meno di non avere roba davvero esotica, almeno le periferiche principali sono tutte riconosciute, la scheda di rete è una di quelle cose che è, da almeno 10 anni riconosciuta al volo. Per deviazione mi sono detto, scheda madre Asus, sicuro riconosciuta al volo ma.

NEMMENO PER IL CAZZO!!!



Il mio computer era li che mi diceva che non aveva internet. Che bello! Devo andare nel magico mondo del download dei driver ma, con cosa che la mia macchina non ha internet? Devo usare il portatile di mia moglie, con Ubuntu installato che, all'avvio mi ha, non so perché cambiato il suono in un "AHAHAHAA"
Il vantaggio oggettivo di Windows rispetto all'hardware è che, qualunque cosa tu compri avrai il driver per Windows, magari non per la tua versione di Windows, ma almeno un tentativo lo puoi fare.
Entro nella schermata di download della Asus, aspettandomi un bel driver per Windows ma no, il download è suddiviso in sezioni, vga, audio, lan, usb la rava, la fava e no, non c'è un all-in-one che tutti avrebbero scaricato bramosi.
Mi scarico il driver per la lan, lo passo su una chiavetta NTFS "ahahahahah" e lo passo sul novello windows 7, installo il driver, avanti >> avanti >> avanti e, dopo un simpatico reboot mi ritrovo il computer in rete.
Vediamo se ha aggiornamenti da fare.

Si, ne ha, per quattro ore e tre riavvii

Ora mettiamo la musica, che player uso? La faccio breve, mi scarico Clementine, perché le alternative non mi piacciono.
Per le foto? Alla fine mi butto su Picasa che è carino ma è pesante come un macigno.
Modifica foto? Uso Gimp, perché non ho i soldi per PS e, sinceramente non ho nemmeno le esigenze per PS.
Ma, adesso che ho Windows, posso giocare a FIFA! Faccio il test del computer, avete presente quel diagnostico di Windows che da un voto alla tua macchina? Quella cosa fatta per farti sentire un barbone o farti ricordare le tue pagelle delle superiori.
Bene, il mio risultato è uno, un FOTTUTO UNO!!! Leggo meglio e vedo che quello è il numero più basso dei vari test e, a prendere uno è stata la scheda video.

<<Ma come, ho una Intel, non è riconosciuta?>>

Nei driver la sezione vga avrebbe dovuto farmi sospettare qualche cosa. Scarico i driver (centinaia di MB), installo i driver e...


SCHERMO NERO!


What?!??!?! Uno schermo nero? Perché? Ho messo il driver per Windows, cosa può non essere andato a buon fine?
Riavvio in modalità provvisoria che è una specie di limbo per disperati, con delle scritte, modalità provvisoria in alto e in basso. Per accedere alla modalità provvisoria, ogni computer ha la sua combinazione di tasti e riti voodoo da fare, alla faccia degli standard mancanti in Linux.
La modalità provvisoria, non carica nulla se non alcuni driver minimi, quindi la macchina riparte con delle icone grandi come la Monna Lisa (per chi l'ha vista davvero, erano davvero grandi così, 800x600 su un 23').
Levo il driver della scheda video, reboot e BAHM! Computer di nuovo avviato ma di nuovo VGA generica.
Provo tre diversi driver, a versioni differenti e provo anche driver per versioni di Windows diverse dalla mia ma nulla, ad ogni riavvio, schermo nero!
Vedo un simpatico pulsante che ammiccante dice, cerco io una versione di driver adatto alla periferica che sta funzionando a cazzo ed io, fiducioso e sudaticcio lo clicco, questo cerca, questo trova, questo installa e...schermo nero, al riavvio un FOTTUTISSIMO SCHERMO NERO!
In preda allo sconforto, ordino una scheda nVidia su Amazon, perché io voglio giocare a FIFA. Una sera, ho le cuffie attaccate durante una delle prove, perché io e la resa non siamo proprio amici e sento il suono di avvio di windows, quindi lo schermo è fottutamente nero ma il sistema funziona.
Non so perché, non so secondo quale ispirazione divina, stacco il cavo hdmi e lo riattacco e...funziona!!
Cioè, per risolvere il problema si deve attaccare e riattaccare un cavo, dopo aver installato a mano il driver giusto e dopo aver avuto un bellissimo schermo nero.



Davvero, ancora mi parlate di quanto sia difficile installare Linux?
Installare è difficile! Perché i problemi possono essere i più vari, quando ad essere vario è il ferro su cui installi, perché non è detto che la soluzione sia ortodossa e, non venitemi a dire che staccare e riattaccare un cavo sia una soluzione normale. Quindi no! Windows non è facile da installare, può essere che lo sappiate fare meglio di Linux, può essere che sia più facile trovare driver di periferiche esotiche ma non è facile o, potenzialmente puoi avere i medesimi problemi che avresti con Linux.

Metto su tutti i driver del mondo e la macchina sembra essere pronta per essere utilizzata. Come antivirus ho scelto avira free (non mi pagano, non sto dicendo che è meglio di altri, se lo volete usare bene, altrimenti bene lo stesso) e spybot per una copertura semi completa.

Ora sono protetto! Oddio, protetto è una parola molto grossa, mi sento come uno con un ombrellino durante uno tsunami in Malesia ma, l'ombrellino c'è! La macchina non rallenta nemmeno troppo.
Ho finalmente la macchina configurata, ci ho messo tre giorni grazie al problema della scheda video ma, sono uscito vincitore.
Arriva la scheda nVidia, questa è più ortodossa, montata, installato il driver, reboot e il sistema ha funzionato senza dover sacrificare un capretto a Satana.
Ora FIFA!!! Ammettiamolo, sono andato per boschi e torrenti e non ho trovato fifa ma pes, sono in astinenza e me lo sono fatto andare bene.
Diciamo che a questo punto il racconto sfuma al nero, non posso essere troppo preciso, comunque daemon tools, exe strani, cose esotiche.

Insomma, dopo aver installato PES posso giocare.
Il sistema è FOTTUTAMENTE COMPROMESSO, Avira ad ogni boot mi dice che sono un pazzo, che il sistema è a pecora, che lui vorrebbe tanto metterci una pezza ma non ci sono i diritti per farlo, la pagina iniziale di FX e di Chrome sono state cambiate in uno speed dial che più sospetto non c'è.
Fermi tutti, lo so che è stata colpa mia, anche Linux, se mi metto a cancellare file a caso lo metto a pecora ma, fatemi continuare perché questa perte del racconto ha un senso o, almeno ha un senso per me.
Cerco soluzioni al problema e, ci sono soluzioni al problema, parecchie soluzioni al problema.
La prima è scaricare altri exe strani che promettono di mettere a posto quello che era stato prodotto dai primi exe strani. Un pochino come andare da Mandingo arrapato per farsi curare le emorroidi...io non lo farei e non l'ho fatto.

 La seconda famiglia di soluzioni prevedavano di cancellare, modificare ed aggiungere, da modalità provvisoria delle voci nel registro di sistema, solo 18 voci...DICIOTTO!
Ed è qui la parte importante del tutto, Linux si manutiene con molta più facilità. Davvero, se qualche file di configurazione si è sputtanato, puoi mettere un default, devi editare dei txt, insomma, come sistema può anche andare giù, ma rimetterlo in piedi non è così complesso. Vero che lo so fare e, quello che sai fare sembra sempre più facile ma, in questo caso è davvero più facile!

Io ho una regola, se ho già perso più tempo di quanto non ci avrei messo a reinstallare da zero, comprese le configurazioni, devo cambiare approccio e, probabilmente è meglio se reinstallo, la sanità mentale ha un suo valore.
La seconda regola è quella di fare backup, sempre e comunque, di tutto quello che non voglio perdere, quindi no, nel mio computer, non è possibile che reinstallando io possa perdere informazioni rilevanti, se succede sono un cretino.


Perché non provare Windows 10? Tanto devo reinstallare da zero, lo proviamo, la licenza è gratis per ora, quindi lo posso provare.
L'installazione va a buon fine senza che io debba fare chissà che cosa. Al primo avvio, non c'è NULLA del sistema che funzioni, si muove il mouse e...basta. Ottimo, un esordio che mi è piaciuto parecchio.
Provo a reinstallare, non so perché nella mia testa, reinstallare dopo aver appena installato, usando lo stesso media di installazione possa anche solo lontanamente essere una soluzione ad un problema...ma ha funzionato.
Windows ora reagiva ai comandi.
Cosa posso dire dell'interfaccia di Windows 10? Brutta non rende bene l'idea, perché va oltre a questo concetto superficiale. Almeno non parti con degli inutili tiles che, trovo osceni su mobile, dove però hanno una qualche utilità, su computer desktop davvero sono utili come un culo senza buco. I tiles sono relegati in un pezzo del menù start, dato che la dimensione è poca, molti sono tagliati e le news non si leggono, davvero una cosa che posso accettare perché beta ma, temo che anche nella versione finale sarà così.
Il sistema è graficamente inconsistente, ci sono pezzi flat, pezzi 3d, i colori sono messi a caso, alcune icone scimmiottano lo stile Apple, ma senza averne la stessa cura e, vi sono alcune parti di sistema che hanno le medesime interfacce di Windows 95 e, questa non è una battuta.
Ma il sistema tutto sommato funziona, non mi ha dato problemi di sorta e le prestazioni, sulla mia macchina, non erano nemmeno malvage, da questo punto di vista non è male.
Il parco software proprio di windows 10 ha la pretesa di essere collegato all'account xbox, cerca di usare il cloud e vorrebbe essere minimal.
Se togliamo la parte hipster della frase di prima, possiamo sintetizzare il tutto con, fanno a cagare a spruzzo e dire limitate è farle un complimento. Le applicazioni di Gnome sono superiori...e ho detto tutto.

La cosa che mi ha fatto maggiormente sorridere è la presenza di Cortana sul sistema. Su mobile leggo che funzioni piuttosto bene, alcuni articoli lo danno come l'assistente vocale migliore del panorama, migliore di Siri e Google Now.
Su computer, riconosceva un quarto delle parole che pronunciavo e comunque, l'interazione era limitata alle previsioni meteo e poco più. Davvero una pietà ma, sicuramente questo è un fronte in cui si potranno fare passi da gigante.

Ora quali sono le mie conclusioni?
Che alla fine della corsa, usavo le stesse applicazioni che uso su Linux, perché non ho le licenze per avere quelle professionali e, comunque le mie esigenze domestiche oggi sono ancora soddisfatte dalle alternative open (che pure sono piuttosto ferme e mi preoccupano parecchio).
L'interfaccia è pessima, il DE non ha comodità, il file manager è poco funzionale, davvero uno se non due passi indietro rispetto a Nautilus o Dolphin.
Inoltre, da mantenere è più complesso, ridondante e, molto più facile che caschi per terra senza che tu abbia davvero fatto nulla.
Ancora una volta, la superiorità di Windows sta nel fatto che lo ritrovi preinstallato e per i programmi che, per molti versi ed in diversi casi sono superiori.
Esperienza negativa? Sinceramente si. Ma purtroppo, capisco che chi si ritrova Windows installato, configurato e con i programmi, possa non avere la spinta per provare qualche cosa di nuovo che possa creare problemi e, magari doversi abituare ad usare programmi nuovi e differenti.
Detto questo, dopo 10 giorni, ho preferito Ubuntu a Windows, per come sono fatto io mi ci trovo meglio. Anche se potrei scrivere un articolo anche su Unity che è...vabbè.

Alla prossima!

73 commenti:

  1. Mario Anticipo13 luglio 2015 13:13

    Quante boiate sei riuscito a scrivere in un articolo!

    RispondiElimina
  2. Marco Giannini13 luglio 2015 13:19

    Argomenta, non è mica un mistero che se non hai il disco di recovery del produttore dell'hardware al primo avvio ti ritrovi nella maggior parte dei casi senza rete e con la risoluzione video sbagliata.

    RispondiElimina
  3. Ma mi prendete in giro ? Un giorno dite che Linux su desktop è una merda e invece Windows è il paradiso terrestre ove tutto funziona a meraviglia, il giorno dopo mi devo leggere questo articolo ove è Windows è una merda ? Mah!!!

    RispondiElimina
  4. Mario Anticipo13 luglio 2015 13:41

    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?

    RispondiElimina
  5. Mario Anticipo13 luglio 2015 13:51

    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?
    Avrò avuto solo culo?

    RispondiElimina
  6. ...ma io ho scritto quello perché mi pare di capire (ma magari mi sbaglio) che lui stesso definì Linux una merda sul desktop, elogiando poi Windows, oggi sembra tutto il contrario !
    @Marco Giannini ...i bug ci sono ovunque e sempre ci saranno !

    RispondiElimina
  7. Marco Giannini13 luglio 2015 14:40

    Esatto, il blog porta il mio nome ma nel tempo ho raccolto (e continuo a raccogliere) utenti pronti a offrire il proprio punto di vista :)

    RispondiElimina
  8. Enrico Bastelli13 luglio 2015 14:58

    Hai mai visto, ad un primo avvio, OsX o Gnome Shell?
    Dal punto di vista estetico, non ci sono colori sparati, tutto è molto armonico.
    Del resto, bello o brutto sono opinioni e, mi pare che le prime tre righe del post, facciano capire che io sia di parte.
    Si, so usare Windows e, riguardo all'installazione, non ho detto "windows merda perché ci possono essere dei problemi" ma, "l'installazione è una azione complicata che può dare problemi, quella di Linux, quando è problematica non lo è, perché Linux sucks ma, perché è una azione complessa"
    Detto questo, Linux, per lo meno, riconosce, con maggior frequenza, almeno le periferiche più base (sono davvero molti anni che non vedo riconosciuta al volo la scheda ethernet.
    Le disarmonia tra applicazioni gtk e qt è un esempio che non c'entra nulla, paragoni cose non fatte per stare insieme.
    Gli stack audio, non c'entrano con armonia estetica e, comunque, pulseaudio ha messo un pochino di pace.

    RispondiElimina
  9. Enrico Bastelli13 luglio 2015 14:59

    Articolo? Quale articolo hai letto?
    Ci hai trovato note tecniche? L'hai trovata una recensione? Ti pare che il tono fosse serioso?

    RispondiElimina
  10. Enrico Bastelli13 luglio 2015 15:00

    Non ho MAI detto che Linux faccia schifo.
    Sono ancora convinto che le applicazioni core, in Linux siano ferme e che, questo possa decretarne anche la fine su desktop, questo non significa che Windows non abbia problemi.
    Mi pare anche che la conclusione, non sia "windows merda" ma "per come sono fatto, mi ci trovo meglio" che non mi pare un assoluto no?

    RispondiElimina
  11. Franz H. Blake13 luglio 2015 15:01

    Sono utente Linux da 8 anni quasi ininterrottamente in dual boot con windows. Avuto problemi con windows? Un sacco, tipo aggiornare il driver della scheda wireless e trovarsi a dover formattare perché l'os non la vuole più riconoscere pur cancellandoli e reinstallando i vecchi. Ho avuto problemi con Linux? Una marea, tipo systemd che si rifiuta di avviarsi se il mount della partizione NTFS non va. Entrambi hanno i pro e i contro, windows è perfetto quando voglio giocare, Linux è come gli dico di essere, ma a prezzo di ore e ore di configurazioni (distro OOTB sono come Windows per me)..

    RispondiElimina
  12. Enrico Bastelli13 luglio 2015 15:01

    Pigrizia?
    Dai, Windows ha dei problemi enormi. Altro che pigrizia. Ma davvero staccare e riattaccare un cavo hdmi è una soluzione? Dove starebbe la pigrizia?
    Non ho mica scritto, che palle devo scaricare i driver ma, non mi ha riconosciuto nulla e, una volta installati i driver, non andava nulla.
    Suvvia, non mettermi in bocca cose che non ho scritto.

    RispondiElimina
  13. Enrico Bastelli13 luglio 2015 15:06

    Aspetta comunque, dire che, alle condizioni attuali linux non sfonda sul desktop, non significa negare i difetti di windows, i pregi di linux o altro.
    Sono assolutamente convinto che, allo stato attuale, con lo sviluppo delle core application attuale, Linux su desktop farà molta fatica a sfondare su desktop.
    Nonostante questo è il sistema con il quale mi trovo meglio, non sono in contraddizione.

    RispondiElimina
  14. Ma se non te lo fai scelta tua. Per legge devono garantirti di poter generare (o darti cosa che non fanno più) uno o più dvd per l'instant recovery (aka formatta e riparti da zero). E ti posso dire che certe cose succedono anche con unix soprattutto se utilizzi microkernel...

    RispondiElimina
  15. Allora diciamo che sono opinioni personali... personalmente osx lo ritengo piuttosto monotono e scontato nella gui... ma come dicevo, sono opinioni....


    Il problema non è che "l'installazione è complessa... quindi anche windows può avere problemi"... il problema è unicamente tecnico... quando installi una qualunque distro linux (soprattutto quelle più immediate) all'interno del kernel trovi già il 95% del parco moduli/driver disponibili... ovviamente al momento della compilazione di quel determinato kernel.... questo accade da sempre in linux.... mentre windows incorpora SOLO driver generici e/o più comuni, buoni nella maggior parte dei casi solo per arrivare a fine installazione.... la situazione da xp in poi è migliorata ma il sistema non è pensato per essere kernel-centrico come il pinguino dove tutto è incluso e gira in kernel space...questo minus si trasforma in un plus a lungo andare per l'utente windows che può aggiornare i propri driver in modo indipendente al sistema mentre l'utente linux deve aggiornare l'intero kernel per avere le ultime novità.... questo in ambito server è un "non problema" ma in ambiente desktop lo diventa quando hai a che fare con upgrade dell' hardware oppure nuove periferiche più recenti del kernel che usi.... dando per scontato che aggiornare l'intero kernel (dipendenze permettendo) non è proprio una soluzione comoda oppure che aiuta la stabilità del tutto.....


    Affermare che linux riconosce mediamente più hardware out of the box è del tutto normale e fisiologico a fronte di come sono pensati i due sistemi..... e non è un problema relativo all'installazione.... in windows è normalissimo reperire driver in rete dal produttore mentre in linux al di fuori del kernel si trova poco o nulla.......


    Poi permettimi ma solo in un ecosistema di dev sciroccati si può affermare che applicazioni dello STESSO os non dovrebbero girare assieme per un banale discorso di toolkit grafici.... è una completa assurdità tecnicamente parlando... sono software dello stesso os e chiunque dovrebbe poterli far girare in modo coerente e integrato senza dover pensare oppure chiedersi perchè si comportino sia a livello visivo che pratico diversamente.....
    Tutto ciò non è assolutamente normale.... è preoccupante, invece, notare come l'utenza la consideri una cavolata all'ordine del giorno....


    Il discorso audio e video era per far capire quanto sia distante la visione della community gnu-linux sulla realtà e sulle reali esigenze delle persone e sviluppatori che potrebbero davvero far crescere tutto l'ecosistema....
    Continuare a deformare finestre e spostare pannelli è carino e piacevole ma esisterebbero problemi un pò più seri sotto al cofano.... che prontamente quasi tutti fanno finta di non notare.... basta aprire l'ennesimo terminale e alienarsi dal resto del mondo e far finta di essere tutti sysadmin fai da te....

    RispondiElimina
  16. Ci mancherebbe... ho solo detto che partire per fare un'installazione pulita di win senza premunirsi prima con gli appositi driver significa facilmente imbattersi in problemi e appena hai dovuto tribolare hai chiuso il libro e rimesso linux...
    Questo significa non avere un'idea precisa di cosa usare a parer mio e quindi essere meno determinati a risolvere problemi.... poi è chiaro che qualunque os ha i suoi problemi....

    RispondiElimina
  17. Però aspetta, anche su windows applicazioni qt, gtk e wx girano in maniera diversa e hanno aspetto diverso non fermarti alla sola decorazione del wm se vai a guardare anche java gira in maniera del tutto autonoma proprio come su linux. Il problema del toolkit grafico esiste in qualsiasi sistema, poi concordo con te e anche secondo me è un problema che va affrontato o creando dei traduttori di toolkit o creando dei temi che siano identifici per tutti i cavolo di toolkit create una sorta di standard che tutti possano usare e rendere in modo univoco e poi date in più la possibilità del particolare diciamo.

    RispondiElimina
  18. Non aveva voglia di imparare.
    Anche perché credo non sia nato con le conoscenze intrinseche del mondo linux ma abbia imparato ad usarlo e configurarlo quindi perché non applicarsi anche nell'altro verso? Nooo è più facile arrendersi ma questo vale per chi da linux va a windows e viceversa... Se non si ha voglia di imparare anche un manuale di 4 pagine risulta un'enormità insuperabile...

    RispondiElimina
  19. Io mai avuto problemi con windows... ne o più con mac os x -.-'


    Non riesco a capire tutto questo odio per windows. non vi piace, non vi ci trovate, non usatelo... così semplice

    RispondiElimina
  20. guara che windows è molto bello come grafica. sono le dietro linux ad essere orribili come grafica esclusione fatta per elementary e ubuntu e ubuntu mate

    RispondiElimina
  21. Certo.... ma almeno windows ti mette a disposizione un framework comune e degli standard.... la documentazione ms è estremamente chiara ed esaustiva..... poi è chiaro che ogni dev sviluppa come vuole.... infatti ho parlato di "dev sciroccati".... perchè in mancanza di uno standard comune basterebbe mettersi d'accordo... invece si continua a sviluppare alla "come mi pare a me" e viene fuori il solito circo.... il dev padroncino e auto compiaciuto e l'utente che bestemmia un 10 lingue.....


    Comunque, a parte le icone, le differenze che noto in windows sono quasi impalpabili rispetto a quando provo qt in ambiente gtk oppure il contrario..... è la mia esperienza personale... quindi opinabile ci mancherebbe....

    RispondiElimina
  22. Lo sto provando su manjaro, ma leggo che anche gli utilizzatori di altre distro hanno i medesimi problemi.

    RispondiElimina
  23. Windows 7 è uno dei migliori OS di sempre (insieme a XP), tuttavia era antipatico quando scaricava quantità industriali di aggiornamenti costringendoti a continui riavvii e ad ogni aggiornamento Firefox era sempre più un chiodo...a scuola tempo fa (ho frequentato un perito informatico) conobbi KDE e Linux, e mi piacque molto, così eccomi come utente Linux...

    RispondiElimina
  24. Grazie Enrico, quando leggo i tuoi articoli mi sembra di vedere una puntata di big bang theory. Sei un grande.

    RispondiElimina
  25. Enrico Bastelli13 luglio 2015 18:29

    Da tempo non ti danno più nulla di fisico.
    Al massimo, trovi una partizione di ripristino che, a volte funziona.
    Oppure, l'ho visto e l'ho usato su un desktop HP, ti danno una procedura che ti genera i DVD di ripristino, per HP erano 4.
    Non ho mai provato se poi funzionano.

    RispondiElimina
  26. Enrico Bastelli13 luglio 2015 18:44

    No, ma gtk e Qt (che poi sono molto più armoniche di una interfaccia win95 su win10) non sono pensate per essere armoniche tra di loro, non ho mai detto che non possono girare insieme.
    Ma il decoratore di default di windows 10 ha i colori messi a caso, se premo il menù start le tiles sono un pugno in un occhio e, sempre di default il font rendering è pessimo.
    Non dico che siano problemi sistemici e che il sistema per questo non funziona.
    Che il sistema, out of the box, riconosca più hardware è un vantaggio, non è solo una questione meramente tecnica ma fattuale.
    Se attacco una cosa al mio computer con sopra una distribuzione mediamente aggiornata è molto facile che mi venga riconosciuto, almeno come legacy.
    Poi, sinceramente parlando è molto probabile che il supporto windows sia migliore ma, il mio rant era relativo al mancato riconoscimento, anche legacy, di una scheda lan, cazzarola, una scheda LAN!
    La disarmonia su Windows, non la trovo solo su applicazioni diverse e fatta da dev differenti, che ci posso anche stare, ma sui menù di sistema!
    Poi ripeto, l'ho anche scritto, sia windows 7 che Windows 10 funzionano.
    Non trovi scritto che non vanno, al massimo, alla fine, ho scritto che per come sono fatto io, ho preferito Ubuntu a Windows. E Ubuntu è, sempre per la MIA opinione, la peggior distribuzione mainstream del panorama. Ma questo sono opinioni mie, legate al mio modo di lavorare con il computer.

    RispondiElimina
  27. Io sono stato il primo a dire che linux sia più comodo in fase di installazione quindi concordo con te (a patto che l'hardware sia tutto compatibile che comunque non è una stupidaggine quando si parla di mainstream e quindi non appassionati).... ho solo spiegato il motivo per cui tutto questo avviene.... sul mio cq60 vecchio di 6 anni windows 8 ha riconosciuto tutto e non ho installato nemmeno un singolo driver.... ma appunto, parliamo di esperienze personali.... ma se per caso il kernel cilecca nel riconoscere qualcosa con gnu-linux hai già mezzo piede nella fossa... perchè di driver esterni al kernel oppure al repo della tal distro non vi è praticamente traccia....


    Poi però ho aggiunto anche che il kernel "all inclusive" di linux se da un lato è un vantaggio in fase di installazione alla lunga diventa un'arma a doppio taglio... perchè un utente desktop si aspetta (giustamente direi) di poter aggiornare driver e software all'ultima versione stable in modo indipendente dal sistema e questo in un os GNU-linux è tecnicamente infattibile per via del design del sistema stesso che ti obbliga a dipendere in modo feroce dal kernel in uso .... ecco perchè ti ho scritto che i problemi arrivano dopo... e aggiornare il kernel, soprattutto a fronte di tanto software installato e driver proprietari in uso, non è che sia proprio una bazza in virtù del sistema di dipendenze che se da un lato è più elegante e leggero dall'altro rende inevitabilmente il sistema più delicato da gestire....


    Se tu usi ubuntu probabilmente, nella migliore delle ipotesi, fra un paio di anni sarai costretto a reinstallare per avere un nuovo kernel e quindi una compatibilità migliorata mentre chi usa windows magari si deve sbattere anche 4 ore per impostare tutto ma poi per 10 annetti può tranquillamente rimanere a posto se usa il pc col cervello...


    Per quanto riguarda windows 10 aspetto prima di pronunciarmi.... primo perchè parliamo ancora di beta... secondo perchè l'ho provato si e no 2 orette....

    RispondiElimina
  28. Forse ti ho confuso con qualcun'altro riguardo all'aggettivo, ma ricordo bene che tu hai sempre sostenuto che Linux su desktop è inesistente, questo lo ricordo bene. Ne parlammo proprio su G+ in una discussione, dicevi che le applicazioni Linux non sono coerenti (graficamente) e io risposi che nemmeno in Windows lo sono.

    RispondiElimina
  29. Ma per carità ma poi quando mi dici che è più semplice ripristinare un file di conf piuttosto che il registro di sistema di windows mi sembra evidente che programmi atti a farlo (e ne esistono molti gratuiti) non ne hai mai sentito parlare. Non mi riferisco solo ai driver o al cavo hdmi, ti posso dire che su ubuntu per esempio mi dava lo stesso problema con la 12.04 pulseaudio non passava audio su hdmi, risoluzione? Stacca e riattacca il cavo, e dove stava scritto? Da nessuna parte ed è stato un caso alla fine ero stufo e ho messo casse e vga e il suono andava impostando uscita audio standard riprovo con hdmi perché sono testardo e va...
    Io non dico che installare linux è difficile, anzi su determinate distro è banale, ma come ti dicevano il problema nasce se non si vuole imparare ad usare l'os, e os è un termine valido sia per windows che linux che osx...

    RispondiElimina
  30. Basta che analizzi la stondatura dei tasti o il carattere, sono tanti piccoli particolari che non combaciano specie se lasci i colori grigi di default noterai che gtk ad esempio sembra windows 98 mentre qt sembra xp, poco evidente certo ma comunque differente. Sulla chiarezza dello standard windows avrei da ridire, o meglio se sviluppi col dot net framework allora si, anche se occhio il passaggio da 2.x a 3.x è stato a dir poco drammatico per la grafica e da quel che ne so anche dal 3.x al 4.x non hanno scherzato con modifiche di sintassi di comandi, retrocompatibilità nulla etc etc.

    RispondiElimina
  31. Certo, ma non mi venire a dire che a parità di ignoranza uno è più facile dell'altro se il paragone lo fai tra *buntu e windows...

    RispondiElimina
  32. Anche la sua era un'opinione personale cosa ti spinge a giudicarla peggiore di quella espressa nell'articolo?

    RispondiElimina
  33. Enrico Bastelli13 luglio 2015 20:47

    Che Linux su desktop sia irrilevante come numeri lo sostengo ancora adesso, mica significa che io non apprezzi il pinguino. Che le applicazioni core siano ferme lo dico anche adesso e, aggiungo purtroppo. Ma tutto questo no significa che windows mi abbia dato i problemi che ho descritto.

    RispondiElimina
  34. Siccome vedo che molti non hanno colto il senso ironico dell'articolo, anzi hanno avuto anche il barbaro coraggio di non essere d'accordo con l'arguto, divertente, competente, ecc. Enrico, allora vi auguro di svegliarvi domani mattina in un mondo senza linux e i principi che lo ispirano, dove imperano solo microsoft, apple e google. Ben vi sta! -__-

    RispondiElimina
  35. Questo non è sempre vero su alcuni portatili ancora trovi il redem code per scaricare la tua eventuale copia ufficiale (parliamo delle professional) per altri ti metti il tuo dvd dove ti genera un'immagine per reinstallare da zero anche se ti freghi la recovery partition, fondamentalmente è una tua responsabilità altrimenti ti ricerchi da solo i driver :P

    RispondiElimina
  36. Io vedo invece che non hai colto il senso dei commenti. Dal momento che scrivi un articolo, sia esso ironico o meno, esponi come minimo i tuoi pensieri derivanti dall'analisi (almeno nel caso in oggetto) di una tua esperienza. Ciò non ti pone, solo perché sei ironico, per forza nella ragione. Dai siamo seri, posso dirti linux power e farti il fanatico a spada tratta di linux e su determinate affermazioni non dico che siano errate ma non è nemmeno vero che è semplice linux, avvia una distro live senza scheda video integrata e con solo ati vecchie poi mi dici come cavolo la vedi, al contrario windows più è datato l'hw e più hai probabilità che venga riconosciuto tutto, e questo è solo un esempio di come l'ironia della questione si sia basata in realtà su scarsa documentazione al riguardo. Io non dico che enrico non sia esperto linux o windows ma da come parla non mi sembra ne un tecnico ne un IT e non me ne voglia, determinati articoli scritti dai non tecnici possono far sorridere ma poi se vengono elogiati va, a mio modesto parere, fatto notare che non è vero tutto quello che c'è scritto o meglio è vero ma succede anche dall'altra parte. E comunque concludo aggiungendo di farmi un'installazione di gentoo partendo dallo stage1 (come si faceva all'epoca in cui uscì xp) e poi vediamo se è semplice come installare windows xp...

    RispondiElimina
  37. Marco Giannini13 luglio 2015 21:46

    a questo punto potremmo anche paragonarla a lfs :P

    RispondiElimina
  38. Marco Giannini13 luglio 2015 21:47

    utente arch?

    RispondiElimina
  39. Marco Giannini13 luglio 2015 21:50

    Il problema è quando ti trovi a dover metter le mani su di un portatile/pc non più giovincello e devi ripristinarlo senza il disco di ripristino, alcuni produttori rimuovono dai loro portali tali pc e per trovare i driver è un mezzo casino :P

    RispondiElimina
  40. Enrico Bastelli13 luglio 2015 22:00

    Ma io non ho detto che Linux è facile. Sicuramente più facile da mantenere, anche perché è molto più semplice come struttura.
    Io volevo solo sottolineare come affermare che Linux sia difficile da installare rispetto a Windows sia falso. Sono difficili entrambi, perché installare è una operazione che può essere complessa se il ferro è ostico.
    E mai, dico mai, in questo articolo ho detto che windows sia merda, che mi ci trovò poco magari si, che per me sia brutto si, ma come sistema funziona.

    RispondiElimina
  41. Forse abbiamo versioni diverse di windows... dove trovi le somiglianze con win 98? gimp (gtk3) a fianco di wordpad (app nativa windows..) a parte come ho detto le icone....

    RispondiElimina
  42. Stessa cosa per le app qt... anche qui non noto nessuna differenza sostanziale.... caratteri, tema, icone e menù...

    RispondiElimina
  43. Franz H. Blake13 luglio 2015 23:59

    Le provò tutte ma torno sempre ad Arch..

    RispondiElimina
  44. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 03:32

    Per avere un kernel aggiornato su Ubuntu o qualsiasi distro, non c'è bisogno di reinstallare, anche se hai i driver proprietari della scheda video. Ubuntu lts ha dei rilasci, detti point release, dove aggiorna il kernel e lo stack grafico, per supportare nuovo hardware. I driver video peoprietari, si aggiornano autonomamente, appunto come su Windows. Ti ricordo che Ubuntu è usato da molti sviluppatori, infatti DELL, ha rilasciato l'xps13 developer edition. Mi sembri troppo pro Windows...

    RispondiElimina
  45. Per favore, non iniziamo ad alzare al cielo le bandierine oppure cantare cori da stadio..... uso entrambi da più di 10 anni cercando di non farmi condizionare da pistolotti mentali ma valutando in modo agnostico pro e contro....


    Tornando al tuo post mi spiace dirlo ma non funziona proprio così...
    Le point release sono delle iso fatte per chi vuole utilizzare una lts ed evitare di scaricare tutti gli aggiornamenti dal day one.... viene incluso un kernel più recente ma solo, appunto, per chi si installa il sistema da zero.....
    Chi ad esempio si è installato ubuntu 14.04 all'uscita (aprile 2014) rimarrà in ogni caso col kernel 3.13 di tal periodo.... l'unico modo di aggiornare è appunto installare la point release sopra alla vecchia base.... quindi reinstallare....
    Inoltre cambiare il kernel, in un sistema che si basa su strette dipendenze di pacchetti e che fa ampio uso di librerie condivise fra kernel, driver e software è sempre sconsigliabile.... è proprio per questo motivo che generalmente si sconsiglia di abusare di ppa e repo esterni oppure upgrade manuali del kernel....

    RispondiElimina
  46. Ma io non ho mai sostenuto che tu abbia detto windows / Linux merda

    RispondiElimina
  47. Ma è un problema che hai anche con linux dove spesso la soluzione è ancora più complessa e prevede una ricompilazione manuale del problema.

    RispondiElimina
  48. Marco Giannini14 luglio 2015 08:53

    già, plasma 5 ha involuto alcune cose https://github.com/telegramdesktop/tdesktop/issues/702#issuecomment-121043289

    RispondiElimina
  49. Inzomma... prova a passare sopra a Trova prima di cliccarlo e prova a passare sopra Immagini su vlc ad esempio noterai come il decoratore lavori diversamente.

    RispondiElimina
  50. Guarda il visualizza dei due. Inoltre guarda i dropdown menu e noterai delle differenze, se non le vedi posso farci poco ce le hai davanti ma dire che non ci sono mi sembra esagerato. Inoltre con gtk e qt puoi mettere i pulsanti sul bordo della finestra? No, lo puoi fare con net framework? Fino al 3.x se non erro si usava il barbatrucco di ridisegnare il bordo finestra per farlo.

    RispondiElimina
  51. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 12:55

    Installare il point release, anche se si è partiti dalla 14.04. o 14.04.1, è semplice, basta un copia e incolla, come descritto sul wiki di Ubuntu. Io ho una GPU NVIDIA GT9500, con kernel 4.0, Ubuntu 15.10, driver proprietari. Installare, aggiornare il kernel, anche con driver proprietari, non ho mai avuto problemi, senza reinstallare niente, non formatto da Ubuntu 14.04. Con i driver NVIDIA proprietari, si hanno pochissimi problemi, perché aggiornano subito i propri driver, per renderli compatibili con i kernel recenti e xorg. Discorso diverso per AMD, devi attendere un pò, i rilasci sono lentissimi, ma quello dipende dal produttore, non di certo è un problema del kernel. Poi se non hai bisogno dei driver proprietari(di solito per chi non gioca gli open vanno bene), installare un kernel recente, i problemi sono quasi inesistenti. Volevo solo dirti che è falso, quando dici che per aggiornare un kernel, devi reinstallare, che non puoi aggiornare i driver proprietari, o che per aggiornarli hai bisogno di un kernel recente.

    RispondiElimina
  52. Copia e incolla di cosa scusa? dei repo? stai scherzando spero.... l'unico modo che è sempre stato fornito è il classico avanzamento di versione... che alle volte funziona mentre altre volte non proprio.... altrimenti reinstallare...

    Il tuo caso non è proprio consigliabile... primo perchè stai usando l'ultima release che ha un supporto limitato e ti costringerà ad aggiornare molto presto (oltretutto 15.10... ma stai usando un'alpha?)... e secondo perchè la tua è una gpu piuttosto vecchiotta per cui bastano i normali driver legacy che esistono da eoni.....

    I driver open nvidia fanno pena... non puoi dire semplicemente che "bastano".... chi spende soldi per una gpu vuole almeno sfruttarla come si deve... oltretutto il supporto software nvidia sotto linux è pietoso rispetto a windows... un driver (ottimo per carità), un pannello di controllo stile anni 90 e null'altro....

    "Volevo solo dirti che è falso, quando dici che per aggiornare un kernel, devi reinstallare, che non puoi aggiornare i driver proprietari, o che per aggiornarli hai bisogno di un kernel recente."



    Infatti non hai capito oppure non hai letto con attenzione quello che ho scritto.... io non ho mai detto che non si possa aggiornare il kernel... ma solo che è un operazione rischiosa in un sistema desktop .... passando a una major release (da 4.0 a 4.1 ad esempio) sei obbligato a reinstallare ogni volta i driver proprietari....
    Ti ho fatto anche l'esempio delle schede maxwell che fino al kernel 3.15 non potevano essere utilizzate...


    Se selezioni "nvidia updates" non aggiorni il driver ma ti becchi solo le minor release.... nvidia ha diversi branch dei propri driver (304,331,340, 346, 352) e non fai l'aggiornamento con gli updates nvidia.... l'unico modo per avere una lts con driver aggiornare è usare il repo xorg-edgers che include le ultime versioni di mesa, kernel e driver closed e open......


    Il discorso è sempre quello purtroppo, aggiorni in continuazione il sistema oppure ti affidi alla solita valanga di repo, ppa e similari sperando che tutto funzioni a dovere.... non devi convincermi del contrario perchè ci sono passato diverse volte...
    Il fatto che a te al momento funzioni significa onestamente poco... è il sistema di aggiornamenti che fa a cazzotti col design dell'os... e su questo si può far poco... i ppa sono sono nati proprio per metterci una pezza....

    RispondiElimina
  53. Cioè il problema sarebbe quel trattino? mica faccio il bucato... io parlo del corpo applicazione...
    E' ovvio che i dropdown siano diversi, una è ribbon mentre l'altra è gtk.... questo è normale e sarebbe così ovunque....


    Poi cosa significa spostare i pulsandi nei bordi? e perchè dovrei farlo quando non esiste nessun software che li usa sui bordi... della mera estetica mi interessa nulla.... io parlavo solo dell'estetica integrata con l'ambiente di windows... e non mi pare ci vada nemmeno vicino a win 98.... tutto qua...

    RispondiElimina
  54. é lo stesso discorso dell'altra foto... una è ribbon l'altra no..... quello che io volevo far notare è che applicazioni qt e gtk sotto windows hanno un impatto visivamente coerente fra loro... icone ovviamente a parte...

    RispondiElimina
  55. A me non sembra ma se vuoi possiamo andare avanti all'infinito diciamo che è come dici te e fine, sembra di parlare colle stesse persone, una è ribbon l'altra no etc etc ... sai ribbon interface è la caratteristica degli applicativi generati per le ultime release di windows, quello che paragoni te è l'applicativo che gira anche su win98 (gtk o vlc, ok è un'esagerazione ma rende l'idea del render grafico utilizzato) e quello che gira integrato con coerenza in windows da 7 in poi, le interfacce ribbon susseguite da metro style etc.

    RispondiElimina
  56. ho scritto applicazioni qt e gtk.... non le ribbon.... forse mi sono espresso male... sono perfettamente che il comportamento cambi della app windows... lo davo per scontato.

    RispondiElimina
  57. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 15:58

    Da come rispondi, evidentemente non hai mai usato Ubuntu, o forse in modo superficiale.

    "Copia e incolla di cosa scusa? dei repo? stai scherzando spero.... "

    Il tutto è supportato, mai hai una scelta, o rimani con il vecchio kernel + stack xorg/mesa della 14.04 e 14.04.1(sono supportati per l'intera durata della LTS), oppure aggiorni, in pratica gli sviluppatori ti danno una scelta. comunque, lo stack kernel + xorg delle release point: 14.04.2(utopic), 14.04.3(vivid), 14.04.4(wily) saranno supportati per 9mesi, quindi, poi il tool "aggiornamenti" di Ubuntu ti propone l'aggiornamento al point release superiore.
    Per aggiornare lo stack(ripeto supportato, quindi niente di avventato):

    "Trusty

    The 14.04.2 and newer point release will ship with an updated kernel and X stack by default. If you have installed with older media you can use the following to install the newer kernel from 14.10 (Utopic):

    DESKTOP

    sudo apt-get install --install-recommends linux-generic-lts-utopic xserver-xorg-lts-utopic libgl1-mesa-glx-lts-utopic libegl1-mesa-drivers-lts-utopic

    SERVER

    sudo apt-get install --install-recommends linux-generic-lts-utopic"

    Si, sto usando la versione in sviluppo, non ho mai avuto problemi di stabilità, siccome so gestire la distro, so come risolvere inc aso di problemi. male che vada ho gli snapshot con BTRFS, con un click il downgrade è semplice.

    I driver open vanno bene se non devi giocare, o se non devi sfruttare la GPU al massimo. Poi il tool NVIDIA se ha una grafica anni 80, a me non interessa, l'importante che i driver vanno bene.

    "passando a una major release (da 4.0 a 4.1 ad esempio) sei obbligato a reinstallare ogni volta i driver proprietari...."

    Confermo quello che penso, cioè hai usato le distro in modo superficiale, da tempo ormai non c'è bisogno che disinstalli i driver proprietari(KMS), devi farlo solo se installi i driver presi dal sito di NVIDIA, ma è sconsigliato e te lo sconsiglia pure NVIDIA, visto che i driver li hai belli pronti e ottimizzati per la tua distro nei repository.


    "Il discorso è sempre quello purtroppo, aggiorni in continuazione il sistema oppure ti affidi alla solita valanga di repo, ppa e similari sperando che tutto funzioni a dovere.... "

    Usare i PPA è una scelta tua. Sulla 14.04 LTS, hanno aggiunto i driver recenti AMD 15.*(non ricordo la numerazione), senza aggiornare distro o fare salti mortali, basta che aggiorni la distro dal tool.

    Comunque, con Ubuntu snappy, le cose miglioreranno notevolmente.

    RispondiElimina
  58. E Antergos aggiungerei :D

    RispondiElimina
  59. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 16:07

    KRITA in QT, Gimp in GTK, non mi sembra che ci sia tutta questa differenza. Poi sulle impostazioni di KDE o c isono tool per Gnome, dove puoi modificare i temi QT o viceversa, per renderli migliori.

    https://wiki.archlinux.org/index.php/Uniform_Look_for_Qt_and_GTK_Applications_(Italiano)

    RispondiElimina
  60. Devi fare comunque sempre un upgrade del kernel e dei pacchetti correlati di tutto lo stack grafico... e ti ho già spiegato 400 volte che è rischioso a prescindere.... e basta leggere qualunque blog/forum per rendersene conto.... puoi essere anche un guru ma l'operazione rimane critica a prescindere....


    Un sistema desktop-centrico dovrebbe evitare di obbligarti ad aggiornare l'intero kernel per avere driver recenti... non mi sembra tanto difficile da capire.... tu ami smanettare e sai come fare ma l'utente medio alza i tacchi e guarda altro.....


    Infatti, come hai sottolineato anche tu alla fine, si inizia a pensare a qualcosa di diverso (snappy)

    RispondiElimina
  61. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 16:13

    L'operazione è critica, ma è supportata. Ma su distro, OS a lungo supporto è inevitabile, lo fa anche Windows, con i vari service pack, infatti in molti su Windows dopo un aggiornamento hanno la classica schermata blu.

    RispondiElimina
  62. Ho passato mesi cercando di far sembrare app gtk simili in ambiente qt.... e purtroppo il risultato per qualche motivo si è sempre rivelato bruttino.... i font, il tema oppure il rendering.... non parliamo di drag'n'drop e similari... il mal di mare... non parliamo di quelle gtk2 che ancora, purtroppo esistono e non vengono aggiornate.....
    Ma creare un engine standard evidentemente era troppo semplice.....

    RispondiElimina
  63. Lasciamo perdere dai.... se metti due operazioni del genere sullo stesso piano significa che forse non hai ben presente quali sono le parti critiche di un os e la differenza abissale nel paragone che hai fatto.... e per fortuna che ero io quello di parte... ma tanto me lo dovevo immaginare.. mortacci a me che rispondo.... lo sapevo che alla fine si finiva sempre con windows e i suoi bsod.....

    RispondiElimina
  64. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 16:38

    Ecco in ambiente QT5(kde plasma 5). Hai pure il tool per cambiare tema ai software in GTK:

    RispondiElimina
  65. Se è per questo anche kde4 possiede da anni lo stesso modulo.... ho usato per 5 anni consecutivi kde.... per quanto mi piaccia l'integrazione con tutto quello che non è qt è sempre stato una bella rogna....

    RispondiElimina
  66. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 17:39

    Infatti, lasciamo perdere, perché vuoi evidenziare solo i difetti di GNU/Linux, e far sembrare Windows un sistema perfetto. Anche Windows aggiorna il suo kernel nei vari service pack, sia per supportare nuovo hardware, sia per bugfix.

    RispondiElimina
  67. Ecco che inizia il solito vittimismo.... te pensa che odio talmente tanto linux che addirittura lo utilizzo sul portatile.....
    Tu è da un giorno che continui a starmi attaccato alle gengive per spirito d'obiettività invece... giusto? perchè se uno critica deve essere un fanboy del nemico.... corretto?
    Certo.. certo.... windows aggiorna il kernel coi service pack per supportare nuovo hardware.... dopo questa possiamo chiudere il libro oppure ci regali altre perle? finiamola dai.....

    RispondiElimina
  68. E per la cronaca nessuno ha mai detto che windows sia perfetto... come ogni sistema operativo ha i suoi pregi e difetti... ma non serve un ingegnere informatico per capire che è più adatto e pensato per l'uso desktop rispetto a gnu linux che è sempre stato più adatto ad altri ambiti... l'ho anche scritto in un altro post se avessi letto tutto il topic....

    RispondiElimina
  69. Emanuele Cavallaro14 luglio 2015 19:55

    Ho letto tutto e bene... perché quando mi vieni a dire che per aggiornare il kernel devo disinstallare i driver proprietari, o per aggiornare un kernel devo reinstallare la distro, bè, capisco che l'unico OS che sai usare è Windows. Poi gli update ai kernel ci sono su Windows: Windows 8: NT 6.2, Windows 8.1: NT 6.3, poi nei service pack, ci sono aggiornamenti minori: 6.2.*, ma sempre aggiornamenti sono.

    "Tu è da un giorno che continui a starmi attaccato alle gengive per spirito d'obiettività invece"

    "adesso ti prego mollami..."

    Cerca di abbassare la cresta, non fare il buffone e portare rispetto a chi non consoci!!! nessuno ti obbliga a rispondere!!! Ma forse sei abituato cosi...

    RispondiElimina
  70. Io ho semplicemente scritto che in un sistema desktop è assurdo dover aggiornare il kernel per avere driver recenti e ho spiegato perchè gnu-linux obbliga a questo passaggio.... tu hai sventolato wiki e link per dimostrare che non è così salvo poi ammettere che effettivamente lo hai fatto pure tu..........

    Nessun informatico che si rispetti consiglierebbe un upgrade di quella portata in un sistema desktop... e anche i vari blog lo definiscono sempre come l'ultima spiaggia in caso di problemi gravi mentre invece tu continui a dipingerlo come una normale banalità giustificandoti con "io non ho mai avuto problemi".... e sticazzx aggiungo io.... per di più mentre stai utilizzando un os in versione alpha...

    Poi ti sei prontamente inalberato su windows accusandomi di essere un fanboy sparando la madre di tutte le stupidaggini: "Anche Windows aggiorna il suo kernel nei vari service pack, sia per supportare nuovo hardware, sia per bugfix."



    Infatti, guarda un pò, hai subito corretto il tiro nel post successivo dicendo che gli update del kernel ci sono ma ad ogni NUOVO windows quando nel post di prima parlavi di service pack e quindi di upgrade del kernel in corso d'opera.... inutile dirti che la tua sana stupidaggine ormai l'hai scritta e il tentativo di salvarti non è andato a buon fine..... poi non parlo nemmeno della compatibilità hardware che non c'entra nulla col kernel se parliamo di windows ma sprecherei solo fiato...


    Io non ho la cresta alta... ma a differenza tua evito di parlare di cose che non conosco.... se non ti piace windows continua come hai sempre fatto: non usarlo... e vivranno tutti felici e contenti..... ma non andarti a inventare sciocchezze per darmi contro a prescindere.... se non conosci windows semplicemente non ne parlare... io un pochino lo conosco... sono un normalissimo utente appassionato di informatica a 360 gradi ma almeno quando affermo una cosa generalmente cerco sempre di farlo con argomenti concreti e per esperienza personale... non per luoghi comuni...stessa cosa vale per linux.... poi per carità, sbagliamo tutti ma avere almeno il buon senso di parlare con cognizione di causa dovrebbe essere il minimo sindacale.
    Stai sereno che il tuo linux non te lo tocco più... e soprattutto rilassati che non stiamo parlando di guerre atomiche ma di informatica spicciola.

    RispondiElimina
  71. E hai pure letto poco e male invece... Dimmi in quale post avrei scritto che per aggiornare il kernel bisogna disinstallare i driver proprietari?
    Ho solo detto in una risposta a Enrico che si possono avere problemi con le dipendenze del software installato in precedenza ma non ho mai detto che non si possa fare......

    RispondiElimina
  72. funziona anche su fedora 21? ovviamente usando yum

    RispondiElimina
  73. Marco Giannini15 luglio 2015 15:42

    Uhm fedora 21 ha la vecchia versione di GNOME, potresti provare l'estensione https://extensions.gnome.org/extension/615/appindicator-support/ oppure questo trucco https://twitter.com/F_Crafter/status/607990388603928576/photo/1

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.