15 luglio 2015

Red Hat aiuta le realtà italiane del settore Finance a realizzare servizi di nuova generazione



Red Hat aiuta le realtà italiane del settore Finance a realizzare servizi di nuova generazione


Di Gianni Anguilletti, Country Manager, Red Hat Italia

Le esigenze del settore dei servizi finanziari sono stringenti ed è importante che l’IT delle organizzazioni che vi operano possa fare affidamento su un’offerta completa che li metta in grado di rispondere a situazioni in costante evoluzione. Nuovi attori sono apparsi sul mercato con modelli di business innovativi e lo scenario regolamentare sta diventando sempre più complesso.

Le soluzioni di Red Hat sono in grado di coprire le principali aree critiche del settore, dalle piattaforme di trading alle soluzioni di risk management, dalla compliance alla multicanalità fino alla gestione dei dati sensibili, consentendo così la realizzazione della cosiddetta “Banca 3.0”, cioè una banca o più in generale una istituzione finanziaria in grado di fornire servizi che vadano oltre l'approccio tradizionale e sfruttino tutto ciò che la “rete” rende disponibile. Dal sistema operativo Linux fino ad infrastrutture cloud basate su OpenStack, dall’integrazione applicativa alla definizione di storage software-defined, fino all’orchestrazione di risorse computazionali, Red Hat è in grado di offrire a chi opera in questo settore architetture complete, funzionali sotto ogni singolo aspetto, integrate e interoperabili.

Di seguito, ecco alcune delle aree funzionali nelle quali le tecnologie a marchio Red Hat si stanno affermando in modo più significativo:

Il massimo delle prestazioni per il trading
Il mondo del trading sta registrando una crescita incredibile nelle quantità di volumi trattati, a fronte di una generale riduzione del valore delle singole transazioni.

Red Hat Enterprise Linux e le soluzioni di integrazione e messaging JBoss Fuse e JBoss A-MQ rappresentano una soluzione moderna, flessibile ed efficace in grado di far fronte a questo fenomeno; la loro validità è testimoniata dal fatto che, ad oggi, oltre il 50% degli scambi azionari globali vengono processati su piattaforma Red Enterprise Linux.


Affidabilità senza paragoni
Nel mondo della finanza, ancor più che in altri settori, il tempo è tutto; un downtime anche di pochi secondi può costare milioni di Euro, nel secondo ogni disservizio genera insoddisfazione, e quindi la possibilità di perdere clienti e fatturato.

Le piattaforme Red Hat storicamente offrono da sempre il meglio in termini di prestazioni e di affidabilità, con la capacità di gestire migliaia di transazioni e/o eventi con tempi di latenza bassissimi – esattamente quello di cui gli operatori finanziari necessitano. Un altro aspetto fondamentale sono le soluzioni di real-time computing, software-defined storage e hybrid cloud di Red Hat stanno permettendo alle aziende del settore di evolvere secondo le esigenze di un mercato sempre più mutevole.


La multicanalità nel segno del cliente

E’ ormai tramontato il tempo delle banche che operavano secondo modalità “mono-canale”. Ora, le istituzioni finanziarie devono venire incontro ai clienti in tutte le forme possibili, fornendo loro la possibilità di scegliere il sistema, lo strumento ed il momento preferiti e cercando addirittura di capitalizzare le informazioni che queste interazioni generano.

Red Hat rende disponibile tutta una serie di tecnologie atte ad agevolare lo sviluppo e l’integrazione delle applicazioni, così come la realizzazione di servizi che rendono il rapporto con il “cliente digitale” più efficiente e funzionale ad una relazione di lungo periodo.


Tutto il potere dei Big Data
Dal punto di vista del business, ma anche tecnologico, una delle principali problematiche che il mondo del finance si trova ad affrontare è rappresentata dai Big Data. Le transazioni finanziarie, e non solo, portano con sé una grande quantità di dati strutturati o meno, che vanno gestiti, organizzati, archiviati e protetti. Inoltre, questi dati devono essere analizzati per il loro potenziale valore in termini di business, e solo un’infrastruttura scalabile e flessibile può aiutare a gestire.

Soluzioni quali Red Hat Storage possono aiutare le organizzazioni del settore finance a utilizzare i big data per ottenere migliori risultati sul mercato.


Risk Management
Gli operatori finanziari devono inoltre seguire una serie di normative particolarmente stringenti, come è il caso di Basilea III. Così come per i Big Data, è essenziale garantire una elevata capacità di calcolo e analisi a partire dai dati raccolti.

Red Hat mette a disposizione un interessante e unico portafoglio di tecnologie e soluzioni, quali JBoss Data Grid, JBoss Data Virtualization e JBoss Business Rules Management System, che consentono di accedere ai dati attraverso query con bassissima latenza, di applicare regole ed effettuare analisi sulla base di eventi complessi e infine permettono di fornire elevati livelli di scalabilità rispettando il livello di servizio atteso.


Un successo confermato sul campo
Nei differenti diversi ambiti di attività, la solidità e l’affidabilità delle soluzioni Red Hat è certificata dal successo riscosso presso i clienti finali, operatori del mercato bancario e assicurativo che hanno trovato in Red Hat un partner tecnologico e di business cui affidare elementi fondamentali delle proprie attività.

In Italia, tra le aziende e organizzazioni che hanno adottato soluzioni Red Hat, ricordiamo Banca Popolare di Sondrio, Banco Popolare, Equens, FinecoBank, Intesa Sanpaolo, MTS - Borsa Italiana, SIA e Unicredit.

Nel mercato dei servizi finanziari, le opportunità crescono più rapidamente di quanto non facciano i budget IT, e lo stesso vale per il livello di complessità legato alla gestione di grandi quantità di dati e transazioni complesse. In questo scenario le soluzioni Red Hat forniscono tutte le risposte necessarie in termini di gestione della complessità, innovazione, sicurezza e prestazioni per capitalizzare al meglio le nuove tecnologie.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.