19 giugno 2015

No, Ubuntu Phone non dovrebbe passare ad Android


No, Ubuntu Phone non dovrebbe abbandonare l'attuale sistema di sviluppo per passare ad Android.


Qualche minuto fa Jono Bacon ha suggerito una idea che sta facendo discutere la comunità di Ubuntu: Ubuntu Phone dovrebbe passare ad una base Android o quantomeno offrire una compatibilità nativa con le applicazioni Android alla strega di altri sistemi operativi mobile come fa Jolla. Solo in questo modo si potrebbe offrire agli utenti la possibilità di poter utilizzare quelle killer application come WhatsApp, Skype o uno qualsiasi dei mille giochini (ruba soldi) che tanto piacciono agli utenti medi Android.

Personalmente trovo questa idea controproducente in quanto così facendo verrebbe meno uno dei punti di forza di Ubuntu Phone ovvero la possibilità di ottimizzare tutto in casa, così come fanno altri competitor. A questo va aggiunto il fatto che le app Android hanno spesso problemi di compatibilità sui sistemi non nativi con conseguente calo di perfomace o limitazioni (vedasi l'impossibilità di far girare alcune Google App).

Voi cosa ne pensate?

Se vi interessa ne parlo anche nella pagina social di Marco's Box su Google+

33 commenti:

  1. È grave che ci abbia anche solo pensato!

    RispondiElimina
  2. Mah, mi chiedo quanto gli costi a whatsapp rilasciare un app ufficiale, o comunque permettere a terI di creare app unofficial...
    Comunque, se avesse whatsapp me lo comprerei(e si le killer app ci vogliono :))
    Comunque, un'intuizione touchdown verrà sicuramente qualcosa di più prestante di Android, è meglio come grafica rispetto a WP...
    Quindi sarà qualcosa di buono!

    RispondiElimina
  3. Vincenzo Salmena20 giugno 2015 18:45

    Non é grave, é quello che fa ogni manager della comunitá.
    Lui non é pagato per sviluppare codice o altro, ma per gestire la comunitá.
    E la sua proposta ha senso alla fine dei conti. Invece di dover sviluppare tutto, Canonical dovrebbe sviluppare solo una parte del prodotto e potrebbe usare comunque il codice nativo per la UI (anche se dovrebbe usare in minima parte Java).


    Era una proposta per aprire una discussione, niente di piú niente di meno.

    RispondiElimina
  4. Vincenzo Salmena20 giugno 2015 18:49

    "Mah, mi chiedo quanto gli costi a whatsapp rilasciare un app ufficiale"

    Tanto, considerando che ogni utente dopo il primo anno con quel numero porta 1$ all´anno circa, i server e le app vanno mantenuti.
    Ovvio, hanno dei guadagni da tutto, ma sono un´azienda e non una onlus: se l´utenza non raggiunge un minimo tale da renderla una piattaforma commercialmente interessante, non ha senso di essere supportata.
    E il progetto Ubuntu Phone, realmente, esiste da pochi mesi.

    Tra l´altro, come grafica fa veramente pena. Il concetto stesso degli scope é semplicemente penoso. Si vuole in parte sostituire alle occupando peró troppo spazio. L´approccio di Microsoft per la home é decisamente migliore. Due pagine: una per le tile che funzionano a metá tra i widget di android e i lanciatori di iOS/Android, una per tutte le app.

    RispondiElimina
  5. Ma, scusa ma la GUI di windows phone fa veramente cag*re ... Se non peggio.... !!!!

    RispondiElimina
  6. Poi, l'ha comprato facebook, per quanti soldi guadagna, anche con server linux, anzi mi Correggo sopratutto con server linux e BSD, sarebbe il minimo.... 1$ all'anno per circa 1mld di utenti = 1 000 000 000$, molto più che manutenzione e costo server... quindi un app, anche senza le chiamate e con funzioni di base, solo per vedere il guadagno, di certo non falliscono....!!!

    RispondiElimina
  7. Vincenzo Salmena20 giugno 2015 20:35

    Beh oddio la GUI di UP é talmente perfetta che basta fare 10 pixel in piú di swype da sinistra a destra per fare una cosa completamente diversa.
    E che non prevede pulsanti fisici.

    RispondiElimina
  8. Vincenzo Salmena20 giugno 2015 20:38

    Quello che non é chiaro é che si tratta di un´azienda, non di una ONLUS.
    La ONLUS puó, e deve, fare cose in perdita, perché l´obbiettivo finale non é il guadagno.

    WA invece non puó permetterselo anche se dietro c´é Facebook adesso (un giorno mi spiegherai sta cosa che significato ha, perché non ne ha alcuno). Commercialmente al momento é solo un suicidio e non ha alcun senso spendere soldi per un prodotto che usano poche persone paragonato ai costi.

    RispondiElimina
  9. Whatsapp è stata comprata da facebook!

    RispondiElimina
  10. Vincenzo Salmena20 giugno 2015 21:54

    Grazie. Non lo sapevo. [chiamasi ironia]
    Intendo mi spiegherai il nesso che siccome é di facebook deve farlo anche se commercialmente é un suicidio.

    Solo perché facebook ha i soldi? Ti rammento che ancora gli azionisti stanno cercando di capire la vera strategia commerciale dietro questo acquisto...

    RispondiElimina
  11. Cioè, fammi capire il tuo ragionamento.... siccome facebook hosta con server linux dovrebbero sviluppare un client di wa nativo per spirito di riconoscenza? ma ragazzi bevete prima di scrivere? stiamo parlando di aziende che quando investono lo fanno in base a criteri di sostenibilità e convenienza....

    RispondiElimina
  12. Il creatore di whatsapp, "per riconoscenza", ha donato 1 000 000 $ a freebsd....perché usavano server BSD, e senza BSD non ci sarebbero arrivati.

    RispondiElimina
  13. Vincenzo Salmena21 giugno 2015 17:03

    E ti freghi da solo, genio.
    La riconoscenza l´ha giá ampiamente dimostrata con quella donazione.

    Poi usa Linux, ma bisogna vedere che distro.
    Perché se usa CentOS o Debian, ad esempio, perché dovrebbe dimostrare riconoscenza sviluppando un prodotto per una piattaforma su cui non ha interessi nemmeno lato server?

    RispondiElimina
  14. Che cosa c'entra.... Ubuntu touch, per ora non ha abbastanza utenti, ma se ne avesse almeno 100 000 , l'app non gli costerebbe niente, rispetto al guadagno(100 000$)....
    E comunque dai, quanto gli costerà mai sviluppare un app per un'intuizione touchdown... 30000$?

    RispondiElimina
  15. Premesso che con 100000 utenti non ti fila nessuno... serve minimo qualche milione....
    Inoltre un'app non basta farla ma deve anche essere aggiornata e supportata come si deve....


    Poi sarei davvero curioso di vedere l'applicazione mainstream closed per antonomasia nel contesto e soprattutto fra la community di religiosi e integralisti del free software.... già guardando nei blog linari wa cercano tutti di evitarla ed anzi.... imprecano tutti per il fatto che non si usi telegram..... poco importa che wa sia ormai uno standard utile a tutti... meglio telegram a prescindere... motivi concreti? è open....
    Immagina quanta voglia potrebbe avere facebook di portare la sua applicazione in un simile contesto... e per giunta composto da 5 gatti, l'astronauta e pancetta....
    E' la differenza tra il seguire una politica logica, furba e sostenibile vs abbracciare un idealismo e sbattersene di quello che succede intorno..... nel vero mercato paga sempre la prima e nulla la seconda..... basta appunto notare il "successo" di UP e di firefox os.... che se li nomini in un blog linux sembrano il "messia" mentre nella realtà non se li caga nessuno e ballano fra l'irrilevante e il fallimento.....

    RispondiElimina
  16. Perché windows phone???
    Dai non cazz*giamo, e comunque almeno potrebbe ro non bloccare gli utenti che non usano client ufficiali!
    Comunque telegramma dal punto di vista tecnico e funzionale e moooolto avanti!ma alla fine conta quanti utenti ci sono... Come con windows, questo non vuol dire che visto che linux viene utilizzato da quattro gatti non sia il migliore...:D

    RispondiElimina
  17. Il programma è il loro e fanno quello che più conviene a loro.... si chiama anche questa libertà....
    Perchè windows phone cosa scusa? vuoi paragonarli? lasciamo perdere per carità..... fluidità, integrazione di servizi, parco applicazioni e qualche decina di milioni di utenti in più..... cosa vuoi che sia....:) una cavolata.... interessa a qualcuno che ubuntu sia open? si, 2 gatti appunto, che sono quelli che lo usano....

    "Comunque telegramma dal punto di vista tecnico e funzionale e moooolto avanti"

    Magari è vero... ma a chi interessa? bastava arrivare prima di wa... bastava quello... però guardacaso l'alternativa "migliore" open arriva sempre dopo.... sempre un clone di qualcosa che esiste già..... ogni tanto avere un'idea originale non guasterebbe.... poi dite che l'utenza è stupida, pigra ecc ecc.... troppo facile così....


    Ho già capito abbondantemente che anche tu sei un'evangelista del barba, quindi mi limito solo a farti notare che windows, come android non sono nati già diffusi.... le hanno guadagnate le loro quote di mercato...... come chiunque in questo mondo...
    Nemmeno loro all'inizio godevano di "supporto garantito" e per ottenerlo hanno dovuto lavorare, migliorare e realizzare piattaforme di in certo tipo e adatte al loro target di mercato...
    Per quale motivo UP dovrebbe essere supportato? porta qualcosa di nuovo? ha performance da capogiro? l'ecosistema per uno sviluppatore è attraente? stabile? Ha stretto accordi con qualche produttore di rilievo? Il software closed venderebbe su una piattaforma con un' utenza del genere?
    Se sei onesto lo capisci da solo il perchè UP è un giochino per geek e poco altro.... il supporto si guadagna così... non per gratitudine oppure simpatia... non parliamo di amici dentro un bar ma di un mercato dove girano cifre e investimenti faraonici....

    RispondiElimina
  18. Credo tu non sia un developer, android dal punto di vista dello sviluppo di app fa abbastanza schifo, poi con java... lascia mo perdere, mai che android SDK o studio funzionasse decentemente.... Objective-c di Apple è un'altra rogna, invece lo swift di apple è buono...ubuntu touch come BlackBerry usa qml, molto semplice,intuitivo, o sennò c'è html5 anche lui molto semplice.
    Io ho uno smartphone android, e con quello ci rimarrò finché mi funziona, quando ubunto touchdown o jolla faranno qualcosa di usato da un po di gente, ci farò un pensierino.
    Comunque, per ubuntu touch ci dovrebbe essere openwhatsapp.

    RispondiElimina
  19. E android che è???(linux) ed è solo grazie alla sua natura open source se è così diffuso, perché i vari produttori possono modificarlo a loro piacimento!

    RispondiElimina
  20. Assolutamente no.... io non capisco dove le pescate certe convinzioni....
    Android è subito riuscito a imporsi perchè è riuscito a coprire tutte le fasce di prezzo che apple aveva lasciato a secco.... dalle 600 euro in giù.... e nel 2008-9 non esisteva altro che apple mentre symbian, windows phone e compagnia erano indietro anni luce.... android è arrivato per primo e si è preso tutto quello che restava... l'open source non c'entra nulla ma come al solito sono manovre commerciale dettate dai tempi, esigenze e domanda..... se android fosse stato closed stai tranquillo che non sarebbe cambiato nulla...


    Google utilizzò il kernel linux perchè era chiaramente la strada più semplice e veloce per creare un os funzionante in tempi brevi.....
    Tolto il kernel di linux non rimane davvero nulla.... niente repo, niente open source... niente di niente..... una virtual machine java e un bello store aperto a qualunque tipo di software... open ma soprattutto closed.....


    Inoltre ti vorrei far presente che il workflow di android è totalmente diverso da quello del gnu-linux che conosciamo...
    Google sviluppa "da sola" ogni versione di android e una volta rilasciata la dichiara open..... in definitiva detiene lo sviluppo ed evita si creino la solita valanga di fork che rendono solo più caotico e confusionario l'ecosistema....
    A parte cyanogen.... quali sarebbero queste straordinarie modifiche? i launcher?....
    Google ha fatto 6-7 anni fa quello che avrebbe dovuto fare canonical...... che come sempre arriva dopo secoli in qualunque settore si vada a cacciare.....

    RispondiElimina
  21. Ma l'sdk ormai conta poco o nulla.... chi sviluppa e campa di app per smartphone guarda prima di tutto il bacino di utenza.... ubuntu potrebbe anche avere l'sdk più figo del globo ma alla fine la tua applicazione a chi la vendi? sempre i 5 gatti di prima....

    RispondiElimina
  22. Si, tu hai mai provato a sviluppare un app per android?
    A parte java, che odio, l'emulatore non funziona mai...!

    RispondiElimina
  23. Sono sempre gusti personali.... c'è chi java non lo ingoia, chi odia il c e c++, chi non sopporta python ecc ecc.... dipende dalle preferenze e dalle esperienze personali.... ti potrei portare 100 dev e ognuno la pensa diversamente.....
    Ma se voglio campare vendendo app ho bisogno di un numero elevato di potenziali acquirenti e difficilmente rilascerò con licenza gpl...
    Chi è che riesce a guadagnare qualcosa sviluppando per ubuntu phone? questa è la domanda da porsi....

    RispondiElimina
  24. Non devi mica per forza rilasciarla open source...
    Puoi anche fare un app a pagamento o gratuita closed source... Nessuno te lo impedisce.
    Io ho steam e anche se uso ubuntu compro giochi non open Source, uso i driver proprietari, uso chrome.... L'importante è usare il software migliore e dove si può quello open Source, ma in caso il software closet è meglio utilizzo quello(come nel caso dei driver proprietari)

    RispondiElimina
  25. Vincenzo Salmena22 giugno 2015 10:09

    Windows Phone ha circa il 3% di share.
    E il 3% su un mercato fatto da un miliardo di dispositivi, il 3% é un numero alquanto alto.
    Parliamo di 30 milioni circa.

    RispondiElimina
  26. Vincenzo Salmena22 giugno 2015 10:11

    Eh? Non spariamo cavolate.
    Android era il prodotto sbagliato al momento giusto.
    Ancora oggi non ha la possibilitá di fare cose stupide come spostare in toto le app su microSD e se disinstalli un´appti rimane schifezza nella memoria.


    I produttori cercavano qualcosa che desse la possibilitá di contrastare Apple. E infatti ricordiamoci che inizialmente Android non aveva nemmeno il supporto per la tastiera virtuale, che arrivó con la 1.6.

    RispondiElimina
  27. Se android si trova su telefoni di tutte le taglie è grazie alla sua natura open, apple fa l'os e lo mette solo sui suoi telefoni.puoi mettere ios su un telefono di un'altra marca?No.
    Android si.
    È comunque l'intero codice di android(aosp) a parte i google play services e le gapps è open source!
    Molte modifiche al kernel di linux ha fatto google, che ora sono nella versione mainstream.
    Su github(github . com / google) ci sono repository open source a bizzeffe.
    Quindi si, è anche grazie alla sua natura open source

    RispondiElimina
  28. Vincenzo Salmena22 giugno 2015 10:14

    "Se android si trova su telefoni di tutte le taglie è grazie alla sua
    natura open, apple fa l'os e lo mette solo sui suoi telefoni.puoi
    mettere ios su un telefono di un'altra marca?No."

    Te lo ripeto: é una cavolata bella e buona che l´apertura di Android sia collegata al suo successo.
    Prima di Android c´era Symbian. E lo usavano Sony Ericsson, Samsung e Nokia, tra gli altri.
    Non mi pare fosse open source.

    RispondiElimina
  29. Vincenzo Salmena22 giugno 2015 10:15

    Con il mondo di invasati che c´é sulle distro linux?
    Ma stai scherzando spero, perché dove mi giro mi giro vedo gente gridare che "flash é lammerda perché é chiuso111!!!".

    RispondiElimina
  30. Si, ma i produttori potevano modificare il codice.
    Comunque, alcuni componenti lo erano.

    RispondiElimina
  31. Ma tu pensi realmente che l'utente che utilizza ubuntu phone sia disposto a pagare per software closed? è come bestemmiare in chiesa.... lasciamo perdere....

    RispondiElimina
  32. No..... anche Vincenzo sta cercando di spiegartelo.... android si è fatto trovare al posto giusto e nel momento giusto.....

    Scusa ma poi chissene frega delle modifiche al kernel.... google è obbligata a mandarle mainstream!!!!
    Ma i soldini li guadagna con le app (closed) che vende sul play store e l'advertising sulle proprie app e servizi (sempre closed, appunto)... a questo punto spiegami quale sarebbe il plus di usare un kernel open?

    "Su github(github . com / google) ci sono repository open source a bizzeffe"....

    Ma questo, perdonami, cosa c'entra col discorso android=open=diffuso perchè open?

    RispondiElimina
  33. Perchè vogliamo parlare delle lens di ubuntu? O dell' "oscuro" ubuntu one?
    Mentre esistono nel 2015 distribuzioni nemmeno compatibili a livello di binari, 25 de nessuno ben integrato col kernel e il sistema, 3 toolkit grafici diversi senza un minimo di standard, l'astrazione hardware fatta a pezzi con server audio sparsi a random e uno grafico dell'anteguerra, 6-7 packet manager diversi e circa 15-20 kernel a versioni diverse che come se non bastasse ogni distro modifica e patcha come meglio crede...


    Direi che Gnu-Linux è proprio il paradiso dello sviluppatore!!! poi però tutti a lamentarsi del supporto scarso e del perchè si preferiscano soluzioni proprietarie!!
    La Sacra Sindone del Barba al suo meglio...

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.