11 giugno 2015

Google "perde" 6,6 miliardi di dollari per colpa di AdBlock?






Secondo una recente indagine di PageFair, ogni anno Google perde 6,6 miliardi di dollari per colpa dei sistemi di ad blocking.

L´analisi é stata effettuata incrociando i dati di Google, ComScore e eMarketer e analizzando i dati di YouTube, DoubleClick e AdSense.

Stimando in modo conservativo l´uso dei sistemi di ad blocking, pari al 10% sul mercato USA e al 12% su quello europeo (i dati pubblicati dalle varie compagnie solitamente oscillano tra il 14 e il 16%) PageFair é riuscita ad calcolare la quantitá di denaro che Google perde annualmente; 6,6 miliardi di dollari.

Larry Page, CEO di Google
Va peró specificato che Google, attraverso l´accordo con Eyeo, societá a capo di AdBlock Plus, l´estensione piú usata per bloccare pubblicitá online, é comunque riuscita a riprendere 3,5 miliardi di dollari, limitando un danno che altrimenti sarebbe stato di 10,1 miliardi.

Larry Page, CEO di Google, probabilmente anche in virtú del sempre maggiore successo di strumenti quali AdBlock Plus e uBlock, ha dichiarato:
L´industria ha bisogno di migliorare nello sviluppo di annunci pubblicitari che siano meno fastidiosi

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.