27 marzo 2015

Ubuntu 15.04 (Vivid Vervet) e derivate: Arrivano le ISO della Final Beta


Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio dell'ultima versione Beta (prima del rilascio della versione finale previsto per il 23 Aprile 2015) di Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" e delle sue derivate ufficiali.
A partire da questa release troviamo anche Ubuntu MATE come derivate ufficiale, una decisione che farà di certo piacere a quanti di voi hanno apprezzato le precedenti release di Ubuntu MATE.
Sul fronte Kubuntu troviamo poi una grossa novità ovvero la presenza di Plasma 5 come ambiente desktop di default.
Comune a tutte le distro c'è il consueto aggiornamento del parco software fra cui il nuovo Kernel 3.19.2 e il tanto atteso passaggio a systemd.
Ecco dove scaricare le varie distro:

Ubuntu 15.04 Final Beta
Link al download:


Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/ReleaseNotes

Kubuntu 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/kubuntu/releases/15.04/beta-2/
Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/Beta2/Kubuntu

Lubuntu 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/lubuntu/releases/15.04/beta-2/
Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/Beta2/Lubuntu

Ubuntu GNOME 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/ubuntu-gnome/releases/15.04/beta-2/
Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/Beta2/UbuntuGNOME

UbuntuKylin 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/ubuntukylin/releases/15.04/beta-2/
Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/Beta2/UbuntuKylin

Ubuntu MATE 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/ubuntu-mate/releases/15.04/beta-2/
Note di rilascio https://wiki.ubuntu.com/VividVervet/Beta2/UbuntuMATE

Ubuntu Studio 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/ubuntustudio/releases/15.04/beta-2/

Xubuntu 15.04 Final Beta
Link al download http://cdimage.ubuntu.com/xubuntu/releases/15.04/beta-2/


13 commenti:

  1. Tanto atteso passaggio a systemd no, anzi è solo una rottura...

    RispondiElimina
  2. Dopotutto credo che ad un utente "normale" di queste cose freghi ben poco, l'unica cosa è che funzioni come deve.
    Sarà che anch'io sono diventato un utente "pigro", ma mi rendo conto che molte cose sono più per addetti ai lavori che altro. Una volta ero il primo ad aggiornare all'ultima versione, ora a parte una piccola partizione che utilizzo per testare distro o ubuntu in sviluppo, preferisco godermi la stabilità delle release Lts e vivere felice e ti assicuro che sulle mie macchine la 14.04 e anche la 12.04 che su un portatile ho da quando è uscita, vanno che è un piacere ! Qualcuno sostiene che io sono un fan boy di Unity e Ubuntu, ma io ti assicuro che cerco solo una distro semplice, stabile e usabile, in questo con Ubuntu mi ritrovo bene, ma non avrei alcun problema a passare ad altro se solo non fosse una perdita di tempo. Ho provato tante distro che ritengo tutte ottime, ma Ubuntu con Unity è quella che mi soddisfa maggiormente, significa essere fan boy ? Allora sono felice di essere un fan boy !

    RispondiElimina
  3. Marco Giannini27 marzo 2015 22:39

    Ti dirò, da malato di aggiornite son sempre stato propenso a provare l'ultima versione di qualsiasi programma o ambiente desktop. Ora però, complice anche il passare degli anni, mi sto sempre più rendendo conto che le comodità offerte da certe distro come Ubuntu (in particolare sulle LTS) sono impareggiabili.
    Per poter provare GNOME Shell mi sono installato in questi giorni Antergos e ne ho già abbastanza di dover litigare con mille problemi che su Ubuntu e derivate non si presentano.

    RispondiElimina
  4. ...a mio parere l'aggiornite che anch'io ho avuto è una cosa più che altro di Gnu/Linux, l'utente che utilizza Windows 7 da anni non si crea certo problemi, pochi sono corsi ad aggiornare all'8, stanno bene con il 7 e non vedono il motivo...tra l'altro dal 7 all'8 mi sembra sia passato un bel po di tempo e nessuno ha sentito la necessità dell'8. Qui in Gnu/Linux sembra una corsa sempre a "nuovo" con il risultato di avere sempre qualcosa di mai definitivo e stabile. Non dico che sia sbagliato lo sviluppo e il modernizzare le cose, giusto che ci siano, ma oggi come oggi io consiglierei ad un utente "normali" solo versioni Lts, queste versioni semestrali sono adatte più che altro a chi piace curiosare nello sviluppo, non certo a che lavora con il pc o chi non ha voglia ogni volta di risolvere i soliti piccoli problemi.

    Comunque sulla partizione secondaria ora ho la 15.04 e con sorpresa nella sezione dei driver proprietari disponibili, oltre che ai driver nvidia mi propone anche il driver "processor microcode firmware per intel CPU", ho chiesto cos'è sul forum di ubuntu e mi è stato detto che è un driver che viene rilasciato quando il bios è buggato, quindi tramite kernel è possibile patchare, questa è un'ottima cosa. Ne sai niente ?

    RispondiElimina
  5. Marco Giannini28 marzo 2015 09:02

    uhm sinceramente questa cosa mi è nuova, devo indagare

    RispondiElimina
  6. Questa è la risposta che mi hanno dato sul forum http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?f=67&t=595812

    RispondiElimina
  7. lo sto usando, e non me ne sono neanche accorto.
    probabile che lo ha installato in fate di installazione di ubuntu.


    migliorie... non so, non ho provato senza.
    ho notato che non riesco a navigare con la eth0. pare il tipico problema di dns, ma in wifi viaggio come sempre bene.


    provo a rimuoverlo per cogliere differenze in generale.

    RispondiElimina
  8. Il tuo post credo sottolinei il problema principale dei dev e della community gnu-linux: l'utente normale...
    Per la maggior parte di chi sviluppa e usa linux l'utente medio deve essere un appassionato di informatica, un geek e smanettare su ogni gingillo gli venga proposto senza colpo ferire....... troppo spesso (kde 5, gnome shell e tantissimo altro software) le prime versioni stable in realtà sono delle alpha che vengono definite usabili per il semplice fatto che l'abitudine è quella di chiudere un occhio su diversi bug e pensare che un utente abbia la voglia e la pazienza di seguirne lo sviluppo sobbarcandosi l'onere di formattoni, reinstallazioni e crash per lunghi periodi.... poi mi dicono che gnu-linux è stabile...


    Personalmente mi viene da piangere quando sento dire che ubuntu è una distro "entry level" come se ogni utente debba per forza diventare un esperto e sentire l'impellente bisogno di complicarsi la vita studiandosi vita, morte e miracoli di ogni distro e vivere di pane e terminale... e guardacaso a sostenerlo sono sempre i soliti sistemisti, convinti che tutto il mondo sia racchiuso in un terminale oppure l'universitario squattrinato che passa le giornate smanettando col suo portatile convinto di essere cool e di aver scoperto l'acqua pesante quando basterebbe un browser e un blocco note per soddisfare le sue reali esigenze...... per me nemmeno ubuntu ad oggi è un os semplice quanto basta per essere proposto a chiunque figuriamoci fedora, suse, debian e non arrivo nemmeno a nominare arch che nel 2015 è un sistema anacronistico per le esigenze casalinghe.....


    Ovviamente tutto questo vale se l'obiettivo finale è portare l'open a più persone possibili.... lo premetto visto che noto sempre più spesso utenti che sono contrari al mainstream e vorrebbero tenersi il giochino solo per loro.... non sono così stupido da pensare che questi siano gli unici problemi ma forse la community dovrebbe iniziare a porsi delle domande diverse quando si inizia a sviluppare un software....


    Sono più di 10 anni che sento ripetere lo stesso ritornello eppure alla fine dei giochi il risultato e i problemi sono grossomodo identici.... forse cambiare prospettiva e lavorare diversamente potrebbero portare a un risultato diverso.... ma per farlo occorre prima di tutto una comunità di dev matura, strutturata e organizzata con una base logica invece del calderone attuale dove ogni distro, dev e utente fa e disfa quello che vuole, quando vuole e come vuole... così non si ottiene un prodotto migliore ma solo un guazzabuglio ingestibile e irrazionale di software impilato alla buona....


    Mia opinione personale... non mi uccidete.

    RispondiElimina
  9. Se l'utente finale "normale" è ben consigliato non ha problemi neanche su Gnu/Linux, nel caso di Ubuntu, il supporto delle versioni Lts è stato aumentato a 5 anni, quindi non ci sono problemi, il problema sono sempre i consigli, che a volte non tengono conto che non tutti hanno la voglia e la pazienza di installare e aggiornare ogni sei mesi, con le varie problematiche.

    RispondiElimina
  10. Ma i problemi non si riducono solo al supporto.. (e comunque 5 anni sono pochini rispetto ai 10 e oltre della concorrenza)...


    Prova a installare un driver su win e su ubuntu.... secondo te è semplice tanto quanto? in alcuni casi il consiglio è di aggiornare l'intero kernel.....salvo sminchiarti i driver video proprietari.... ma stiamo scherzando? prova a evitare il terminale quando l'80% delle guide in rete fanno puntualmente riferimento ad esso.... guarda il "comodo" giro che bisogna fare per aggiungere un banale ppa... che poi, chi è che spiega all'utente cos'è un ppa? nessuna spiegazione, nessuna integrazione.... bisogna armarsi di pazienza e googlare alla ricerca del tutorial col repo preposto..... integrazione qt e gtk... ne vogliamo parlare?


    Anche tu mi pare sottovaluti largamente tanti aspetti che l'utente gnu-linux da per scontati e ovvi ma che per il novizio restano scogli invalicabili.... in parte per l'abitudine ad altro ma in maggioranza per via di un sistema ancora palesemente creato da e per smanettoni con scarsa cura nei particolari e integrazione dove tutto viene lasciato un pò al caso.....


    L'unica vera comodità, se tutto viene riconosciuto, resta l'installazione.... più comoda e che ti lascia un sistema pronto "out of the box" .... io non capisco come tutti quelli che inneggiato al "linux per tutti" non colgano queste banali e oltremodo evidenti carenze.....

    RispondiElimina
  11. Scusami ma proprio non capisco cosa vuoi dire...in ubuntu come in quasi tutte le distro i driver sono già installati nel kernel, se poi ci sono driver proprietari disponibili è più semplice installarli in ubuntu che in windows, in quanto si installano con un click e non bisogna girare le sette chiese per trovarli, altro discorso se si ha a che fare con hardware mal supportato, ma basterebbe comprare hardware compatibile e ben supportato. Dopotutto analoghi problemi si possono avere su windows, io ho una webcam da windows vista in poi non è più supportata e non c'è verso di avere i driver per il 7 o di fare funzionare quelli di XP. Poi è chiaro, compri un pc con windows 7 è logico che sia supportato in tutto, compera un pc con ubuntu preinstallato ed sarà anch'essi supportato ! Le guide per Linux indicano sempre il terminale, perché è più veloce da spiegare e funziona con tutte le distro o quasi, ma questo non significa che non si possa fare velocemente anche da interfaccia grafica, io il terminale lo utilizzo solo in caso di qualche problema, altrimenti utilizzo sempre l'interfaccia grafica anche per aggiungere ppa. Che poi un utente nuovo non sappia cos'è è solo colpa sua, quando comperi una macchina se trovi un bottone e non sai a cosa serve cosa fai ? Guardi sul libretto delle istruzioni, non te la prendi con il produttore, se non lo fai sono affari tuoi.
    Gli utenti che arrivano da windows si devono rendere conto che se sono SO diversi è perché sono diversi, ma diversi non significa più difficile, ma diversi, quindi è normale che non sarà come windows e logicamente inizialmente può sembrare difficile come tutte le cose nuove, lo era anche windows all'inizio ! Se devo installare Vlc in ubuntu, apro la dash scrivo vlc e clicco su installa, ubuntu installerà solo vlc e non tutte quelle porcate che in windows cercano di rifilarti più o meno molto poco fraudolento, con il rischio di installarti il solito virus. L'altro giorno una mia amica mi ha prestato il suo computer, Firefox era una tollbar unica, non si riusciva nemmeno a navigare. Io sono il primo a dire che Linux ha i suoi difetti e le sue mancanze, ma non è da meno windows, la perfezione non esiste. Secondo me 5 anni sono sufficienti, oltre sarebbe troppo obsoleto, se poi non si stravolge il sistema l'avanzamento di versione da Lts a Lts dovrebbe non creare problemi.

    RispondiElimina
  12. Oddio, ti ha dato un link al wiki che spiega la cosa e dato una risposta a caso :D
    Il microcode è il firmware della cpu che riceve costanti bugfix e miglioramenti, solitamente è usanza aggiornarlo via aggiornamento bios, ma su linux si possono da parecchio tempo installare i microcode intel ed amd che aggiornano automaticamente il firmware al riavvio successivo.
    Procedendo ad installare il pacchetto d'ora in poi avrai sempre l'ultima versione aggiornata (che c'e' nei repository ubuntu)

    RispondiElimina
  13. Mai detto che win sia perfetto.... ho solo detto che è pensato e costruito per l'utente finale mentre anche le distro più user friendly risentono di un'impostazione ancora troppo tecnica che tu e molti altri continuate a sottovalutare...


    Prova a installare una lts del 2014 e comprarti una qualunque periferica più recente... anche se esistesse il modulo per linux installarlo è molto più laborioso.... ecco perchè spesso per avere la massima compatibilità si consiglia, malamente aggiungo, di aggiornare il kernel e uno dei motivi per cui esistono le rolling.... i driver proprietari oltretutto sono spesso obsoleti e non vengono nemmeno aggiornati....


    "che poi un utente nuovo non sappia cos'è è un problema suo".... ecco, parliamo di questa classica frase che denota palesemente come non si riesca a guardare più in là del proprio naso ... allora io ti chiedo: per quale motivo un utente domestico dovrebbe sapere cos'è un terminale dal momento che sono 20 anni che qualunque os domestico viene usato totalmente da gui? troppo comodo dare sempre la colpa agli altri.... se vuoi l'utenza media DEVI creare qualcosa di semplice e accessibile a tutti... non pretendere che siano loro a capire..... è questo che continua a sfuggire.... per il geek il terminale è un vezzo e un plus mentre per il semplice utilizzatore un peso... e non dico di eliminarlo ma di renderlo al 100% facoltativo.... anche mac os è diverso da windows eppure mi pare tutto un altro pianeta in quanto a semplicità.... o sbaglio?


    Il firefox della tua amica non era ingestibile per colpa del sistema ma per colpa sua e della sua sbadataggine e frettolosità....


    Per quanto riguarda l'installazione del software convengo... il problema sorge quando dopo 5-6 mesi ti rendi conto che la versione dei software nella maggior parte dei casi è rimasta 3-4 passi indietro rispetto all'ultima stable..... a parte i browser tutto il resto viene lasciato senza aggiornamenti con la sensazione di scarsa cura.... che senso ha propormi un software nel repo principale quando per tenerlo aggiornato devo ricorrere comunque a un ppa?
    Gli stessi triti e ritriti problemi cronici mentre la community continua a menarsela col nuovo launcher di pinco pallino oppure la 50 esima versione di gnome o kde..... siamo nella cecità più totale a parer mio...

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.