24 marzo 2015

Linux è Ubuntu? Scopriamolo...



Facendo parte del mondo dei GNU/Linux Users mi è capitato più volte lo spinoso argomento che lega Linux unicamente ad Ubuntu.
Nel 2004, quando Ubuntu venne lanciato certamente non si pensava che da li a 10 anni sarebbe stata la distribuzione Linux più famosa, al punto da diventare un’alternativa stabile e concreta a sistemi operativi come Windows e OSX, lato consumer almeno.
Con l’andare del tempo, con i rilasci semestrali tipici della distribuzione di Canonical abbiamo assistito sempre più ad un fenomeno crescente che ha raggiunto un notevole grado di popolarità e un certo bacino di utenza, prevalentemente  utenti con un livello di preparazione sempre meno elevato (grazie a tool sempre più pensati a rendere il sistema operativo user-friendly).
Con tantissime versione, alcune ufficiali e altre meno e con tanti fork che si basano su di esso è certamente una realtà importante del panorama GNU/Linux e Open Source.

Ma tutto questo è sufficiente a rendere vera in senso assoluto  la frase “Linux è Ubuntu”?
Il perché è presto detto: Linux non è Ubuntu, semmai è vero dire che Ubuntu è Linux, GNU/Linux per esattezza. Linux è un kernel, è il cuore pulsante di tutte le distribuzioni basate su di esso, siano esse Ubuntu, Debian, Slackware etc etc. Linux senza Ubuntu esiste, il contrario (ad oggi) no.

La questione è quindi chiusa? Uhm, nelle prossime righe invece vi dimostro che c’è un certo grado di verità nella frase “Linux è Ubuntu.”

Mi sono fatto una domanda: Dove cerco informazioni su un argomento che non conosco? Probabilmente anni fa avremmo risposto in coro “L’Enciclopedia”, ma noi, che siamo figli del digitale rispondiamo “Google, of course”.

Google è il motore di ricerca probabilmente più usato al mondo, processa una mole immensa di richieste e ci da i risultati, ma può essere usato anche per estrapolare dei dati, tastare il polso di una determinata situazione. Essendo la rete e Google il primo posto dove potersi informare su uno specifico argomento, “Linux” è sicuramente uno di quegli argomenti ricercati.
Scrivere “Linux” Google ci darà tante risposte, ma un interessante strumento come Google Trends ci permette di capire come, da dove, in che misura e con quali correlazioni un termine viene ricercato all’interno del motore.
Vediamo che cosa ci fa sapere Google e che risposta otteniamo alla domanda “Linux è Ubuntu”.
La ricerca parte dal lontano 2004 e il termine “Linux” (La linea blu dei prossimi grafici) è un trend in calo.




Partiamo da una considerazione geografica: Dal 2004 ad oggi le nazioni che hanno  cercato più spesso il termine Linux sono la Cina e la Germania. Non a caso le nazioni che maggiormente hanno prestato attenzione a Linux e all’Open Source in generale per le loro amministrazioni, la Cina ha addirittura una propria distribuzione ad hoc basata su (…….rullo di tamburi) Ubuntu!


Da questo grafico si evince una prima risposta: Il termine “Linux” ha come termine correlate più importante proprio Ubuntu. Nel grafico seguente notiamo come particolarmente in crescita ci siano Mint (non a caso derivata di Ubuntu) e CentOS.



Come argomento principale invece, sempre dal 2004 ad oggi, GNU/Linux è in prima posizione (c’è ancora qualcuno che cerca l’argomento GNU/Linux fortunatamente), seguito immediatamente da Ubuntu.



Concludiamo questa prima analisi sul solo termine “Linux” sottolineando anche la presenza di Windows, per ovvi motivi di confronto.

In sintesi “Linux” è  un trend fortemente collegato all’argomento GNU/Linux, ad Ubuntu e Windows, con le nazioni più attive e interessate all’argomento che sono la Germania e la Cina con quest’ultima che si basa su una versione ad hoc di Ubuntu.

Passiamo ad Ubuntu.
L’analisi che ho effettuato sui termini è la stessa.
Dal 2004 a oggi, a livello geografico vediamo finalmente l'Italia fra le nazioni più interessate al termine Ubuntu, con Milano e Roma come città più interessate, sullo stesso livello di Berlino, Monaco di Baviera, Francoforte e Mosca.

Vorrei concentrarmi sugli argomenti più ricercati assieme al termine Ubuntu. Guardando il grafico, vediamo come gli argomenti più ricercati siano Booting, Server e GNU/Linux.


Non compare in questo grafico Windows, segno che chi è interessato al termine Ubuntu è più interessato a questioni tecniche relative a configurazioni particolari.
Siamo arrivati alla fine di questa analisi.
Vediamo il confronto fra il termine Linux  e tre distribuzioni: Ubuntu, Debian e Slackware con quest’ultime due che sono dei veri “mostri sacri” del mondo Open Source e del mondo GNU/Linux.
Debian e Slackware, pure essendo due progetti di enorme importanza restano per così dire “di nicchia”, trend che a confronto col termine “Linux” restano molto lontani dal raggiungere quel livello di interesse.



Questo è invece il grafico che pone a confronto il termine Linux con Ubuntu.

Una distanza che va sempre più spesso a essere tendente allo zero.

Conclusione
E’ sufficiente tutto questo per dire che Ubuntu è anche Linux e che Linux sia prevalentemente Ubuntu?
A voi la sentenza…

6 commenti:

  1. ottima indagine che sottolinea come ubuntu sia stata abilissima a creare
    un ecosistema con cui si lega a doppio filo e che ne determina la sua
    importanza. Ma che vergogna che sul sito ufficiale ubuntu non ci sia
    nessun riferimento a debian che è il cuore di ubuntu. Questo prendere e
    non dare penso sia una delle cause che rende canonical poco simpatica.

    RispondiElimina
  2. premesso che io uso ed apprezzo diverse distribuzioni linux (per lo più ubuntu, debian ed arch), devo dire che ubuntu ha avuto il grande merito di rendere Linux accessibile a molti.
    L'utente medio vuole qualcosa di facile ed intuitivo da usare e credo che in questo Ubuntu sia avanti alla maggior parte delle distribuzioni; poi gli esperti trovano il modo di fare funzionare qualunque cosa, per fortuna Linux offre un'infinità di scelte e si adatta ad una grande varietà di hardware, anche datato.
    Insomma non dico che le altre distribuzioni siano inferiori, ma di certo non mettere mai una debian in mano a mio suocero, ne' "liscia" perché non ne caverebbe un ragno dal buco, ne' configurata da me perché faccio molto prima a dargli Ubuntu :-)

    RispondiElimina
  3. articolo interessante. dopo lo leggo.


    penso che, ubuntu sta a linux come gogol al web.

    RispondiElimina
  4. Con Debian mi risulta che c'è un rapporto di collaborazione a differenza di altre derivate come Mint, i cui rapporti sono inesistenti, malgrado prenda da Ubuntu. Non so sul sito internazionale ma su quello italiano Debian viene menzionata, ad esempio qui http://www.ubuntu-it.org/progetto/storia-filosofia

    RispondiElimina
  5. mi viene in mente una sola cosa....fantastica;)) funziona tutto e bene....complimenti per l'ottimo lavoro che stanno facendo e speriamo che continuino per questa strada.

    RispondiElimina
  6. Marco Giannini24 marzo 2015 21:09

    Vero, sta venendo su davvero bene

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.