5 gennaio 2015

Rilasciata la versione Beta di Korora 21 nome in codice Darla



Il team di Korora ha rilasciato la versione Beta di Korora 21 nome in codice Darla. Per chi non conoscesse questa distro si tratta di una derivata di Fedora che porta con se una diversa selezione di programmi preinstallati e una serie di repository (Adobe Flash, DropBox,  Google Chrome, Google Earth, Google Talkplugin, RPMFusion e VirtualBox) in modo da "semplificare" la vita agli utenti alle prime armi.
Su Korora troviamo inoltre Pharlap, un tool che facilità l'installazione dei driver per le schede video nVidia e per alcune schede WiFi.

Korora 21 Beta si basa su Fedora 21 e viene rilasciato in quattro edizioni con rispettivamente:

  • Cinnamon 2.4
  • GNOME 3.14
  • KDE SC 4.14.3
  • Xfce 4.10.1

Le edizioni Cinnamon e Xfce potrebbero essere le ultime a causa della mancanza di risorse che ha costretto fra l'altro gli sviluppatori ad abbandonare a questo giro l'edizione con MATE.

Potete scaricare la Beta di Korora 21 recandovi all'indirizzo https://kororaproject.org/download?v=21

8 commenti:

  1. Ti dirò, dubito che tradirò mai la mia adorata Debian stabile, ma un'occhiata ce la do'. Piuttosto, quanti anni ha di supporto prima di dover reinstallare e/o fare il corrispondente di un dists-upgrade?

    RispondiElimina
  2. si e' vero. Anche in rete ci sono mille e mille blog di ubuntu, debian, ecc, ma di opensuse se ne parla pochissimo. Tra l'altro non e' cosi' votata all'uso aziendale, direi più per l'uso e basta! Nel senso che e' bella e funzionale tanto quanto (ora dico un'eresia...) Windows. La installi e la usi e non gli tocchi niente, funziona, ha tutto e cosi va bene. Questo secondo me e' molto adatto all'utente casalingo medio (cioè la maggior parte degli utenti).
    (Ora per aver citato Windows sarò fustigato sulla pubblica piazza) :)

    RispondiElimina
  3. Enrico Bastelli6 gennaio 2015 08:32

    Che vada benissimo per una utenza casalinga che non vuole pasticciare con la distribuzione sono assolutamente d'accordo. Infatti a questo tipo di utenti l'ho consigliata. Secondo me è ottima anche per i noob ai quali installi Linux tu. OpenSuse la puoi lasciare senza dare la password di root e loro saranno comunque in grado di fare gli aggiornamenti di sistema.
    Ma la distribuzione è nata per l'ambito lavorativo, che poi funzioni anche in casa sono assolutamente d'accordo con te.

    RispondiElimina
  4. Enrico Bastelli6 gennaio 2015 08:35

    Purtroppo tempo per i test ne ho pochissimo anche io. Infatti ho installato OpenSuse dopo che Fedora ha cominciato a dare problemi al boot in maniera totalmente randomica (o almeno non ho capito quale sia la causa).
    Potrebbe essere il kernel (ancora OpenSuse fornisce la versione 3.16 che anche con Fedora non dava problemi e, infatti per ora non ho avuto problemi di sorta).
    Mi ero già innamorato la prima volta che l'ho usata per fare la recensione, con un uso quotidiano è davvero una carezza. Funziona, fa quello che deve, ha un sacco di tool funzionanti ed intelligenti.
    Mi piace tantissimo.

    RispondiElimina
  5. Grazie :-)
    Peccato xò, 18 mesi sono un po' pochini, soprattutto x un sistema di produzione già i 3 anni di Debian non mi sembrano tantissimi...
    Vabbé, vado a installare e me la guardo un po'
    Buona epifania a tutti

    RispondiElimina
  6. Enrico Bastelli6 gennaio 2015 17:38

    18 mesi le versioni normali, come l'ultima uscita.
    Ma le evergreen (ed è evergreen quella passata) durano 5 anni.

    RispondiElimina
  7. Così si ragiona! :-)
    Comunque è vero, pare che vada veramente bene e anche prestazionalmente è abbastanza reattiva e godibile. Non male, davvero non male...

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.