22 maggio 2014

Partecipa al primo OpenStack Day italiano! (Milano - 30 Maggio 2014)


Venerdì 30 maggio 2014 si terrà a Milano la prima giornata italiana interamente dedicata a OpenStack, il più importante sistema di open cloud esistente. 


Dalle 9 alle 18 si alterneranno negli spazi eventi del Coworking Login molti speaker di importanti aziende nazionali e internazionali. Solo per citarne alcuni, saranno presenti Canonical, Enter Cloud Suite, Garl, HP, Rackspace, Red Hat, Suse e VmWare

L'evento è particolarmente indicato per sistemisti, sviluppatori, devops e per tutte le persone che vogliono tenersi aggiornate sugli sviluppi di OpenStack. 
Il costo dell'ingresso è di €29 e, oltre alle conferenze e ai workshop, comprende colazione, pranzo e coffee break.

Per ulteriori informazioni e per acquistare i biglietti, potete cliccare sul seguente link: http://www.openstackday.it.  

L'evento si svolgerà in via Stefanardo da Vimercate 28, Milano. Fermata Gorla della Metro rossa M1.

Di seguito il comunicato stampa ufficiale con il programma dettagliato dell'evento:

OpenStack Day Italy. Il primo evento nazionale interamente dedicato a OpenStack 
Enter ospita esperti nazionali e internazionali per la consacrazione italiana del Cloud open source

Milano, 19 maggio 2014 - Milano si prepara a rappresentare l’Italia del cloud computing open source. Il 30 maggio si terrà al Coworking Login il primo OpenStack Day italiano, evento che si innesta in una fitta rete di appuntamenti internazionali dedicati al più importante sistema di Open Cloud attualmente esistente. Tra aprile e giugno, infatti, sono previsti sei OpenStack Day in giro per il mondo: il primo si è svolto a Città del Messico il 29 aprile, i prossimi saranno a Budapest, Parigi, Tel Aviv, Londra e, appunto, Milano.

Si tratta di una giornata rivolta a sviluppatori ed utenti, sistemisti e DevOps, manager e tecnici, dedicata ad approfondire i trend, le novità, i servizi e le case history relative ad OpenStack. L’incontro è rivolto anche a chi è alle prime armi e vuole iniziare a familiarizzare con il cloud computing open source, ascoltando i pareri dei big del settore.


La giornata è divisa in due momenti: il primo, in mattinata, focalizza l’attenzione sulle ultime novità di OpenStack e sui casi d’uso raccontati dalle aziende che hanno scelto questo ambiente come fondamento delle proprie soluzioni cloud. Nel pomeriggio, invece, spazio ai workshop tecnici, per principianti e per esperti.

Si partirà alle 10 con una serie di Keynote presentati da importanti aziende che hanno scelto OpenStack per i propri servizi cloud. Tanti gli ospiti già confermati: Enter Cloud Suite presenterà le opportunità del cloud europeo multiregion, Rackspace presenterà le proprie case history di successo e i tips per migrare sul cloud, HP parlerà di Helion, nuovo portfolio di soluzioni cloud trasversali ai vari modelli public, hybrid e private, Garl terrà una sessione tecnica sulla sicurezza, SUSE parlerà di high availability, Red Hat di private cloud. Certe le testimonianze pratiche anche di IT-Novum, Università del Piemonte, VMware e C-Net.

L’evento si terrà al Coworking Login di Milano, via Stefanardo da Vimercate 28, fermata Gorla della Metro rossa M1. Questa l’agenda:

09.00/10:00 – Registrazione e colazione

Conference 
10.00 – Il Cloud europeo all’OpenStack Summit di Atlanta. Mariano Cunietti, CTO | Enter
10.30 – The Search for Cloud's Elusive 'God' Particle. I consigli per utilizzare al meglio OpenStack. Chris Jackson, CTO | Rackspace 
11.00 – HP Helion: il nuovo portfolio di prodotti e soluzioni cloud basato su OpenStack. Giuseppe Capaldo, Cloud Architect Lead | HP Italia 
11.30 – Software-defined storage: il progetto OpenAttic. Michael Kienle, Managing Director | IT-Novum 
12.00 – Le interfacce di gestione del cloud IaaS: il progetto CloudTUI. Massimo Canonico, Assistant Professor | Università Piemonte Orientale 
12.30 – Le opportunità del cloud privato per le aziende. Alessandro Perilli, General Manager Open Hybrid Cloud | Red Hat 
13.00 – SUSE Cloud: novità e roadmap sulla distribuzione OpenStack di SUSE e gli strumenti Open Source di provisioning e management. Alessandro Renna, Sales Engineer | SUSE 
13.15 - Pranzo

Workshop Beginners 
14.00 – Utilizzare Openstack è facile: come si crea un'infrastruttura multiregion in pochi minuti. Marco Colombo, Cloud Engineer | Enter Cloud Suite
15.00 – Come si installa OpenStack con Juju. Vincenzo di Somma, Senior Software Developer | Canonical 
16.00 – Highly Available OpenStack made easy: focus su Neutron. Alessandro Renna, Sales engineer e Rossella Sblendido, OpenStack Neutron Software Engineer | SUSE

Workshop Advanced Users 
14.00 – Sulla frontiera delle reti virtuali: un depoyment con Neutron. Salvatore Orlando, Breaker of OpenStack code | VMware 
15.00 – Come lavorare in sicurezza in un ambiente OpenStack: security beyond firewall. Giuseppe Paternò, Director Digital | Garl 
16.00 – Le opportunità, le sfide, lo stato dell’arte del cloud federato: il progetto XI-FI. Alessandro Martellone, Cloud Platform Developer | C-Net

17.00 / 18.00 Chiusura dei lavori e networking

Il costo del biglietto è di €29. Per informazioni e prenotazioni http://www.openstackday.it

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.