18 gennaio 2014

Marco's Box: Riassunto della settimana dal 12 al 18 Gennaio 2014



Cari amici di Marco's Box rieccoci nel consueto appuntamento della settimana con il riassunto di tutte le notizie postate sul blog da me e dai miei soci. Cominciamo!



Partiamo dal mondo Canonical. Secondo il Governo Britannico Ubuntu 12.04 è il sistema operativo più sicuro disponibile, più sicuro anche di Windows 8 e Mac OS X.
A stabilirlo è stato il Communications-Electronics Security Group (CESG), l'autorità tecnica nazionale del Regno Unito per la sicurezza delle informazioni. Il CESG ha compiuto una serie di test per scoprire quale sistema operativo attualmente disponibile è più sicuro per l'apparato governativo inglese.

L’altra notizia dal mondo Canonical riguarda Ubuntu Touch. Il team di sviluppo ha fatto infatti sapere che Ubuntu Touch sarà discontinuato (e dunque non più supportato ufficialmente) per il Galaxy Nexus, Nexus 7 (versione 2012) e Nexus 10. D'ora in avanti tutti gli sforzi del team verteranno su Nexus 4 e il Nexus 7 (2013).

Per la gioia degli amanti delle distro wars c’è una notizia dal potenziale flammoso. Linux.com ha pubblicato una classifica delle 7 migliori distro per il 2014 dalla quale emergono due nomi: Xubuntu che è stata giudicata come miglior distro per desktop e Lubuntu giudicata come miglior distro per laptop.

Infine c’è una notizia che potrà interessare in pochi ma che è comunque significativa. Canonical non riesce (ancora) a pareggiare il suo bilancio. Dai dati del bilancio pubblicati emerge anche per quest’anno un bilancio in rosso di 21.3 milioni di dollari, 10 milioni in più dello scorso anno a fronte però di una entrata maggiore di capitali (65,7 milioni contro i 56,8 dello scorso anno). 

Come ormai da tradizione c’è almeno una notizia alla settimana proveniente da Manjaro. Il team di sviluppo ha annunciato il rilascio della seconda Public Preview di Manjaro 0.8.9 con una succosa novità ovvero il nuovo tool Turbolence che altro non è che una versione riveduta e corretta di Kapudan, il tool di Chakra che guida l’utente nel post installazione per modificare fin da subito l’aspetto della distro. Il tool sarà presente sulla versione KDE e su quella con openbox.

Dal mondo delle derivate Kubuntu arriva il rilascio di Netrunner 13.12. La distro aggiunge una serie di nuovi plasmoidi, dal nuovo lanciatore applicazioni sino al pannello laterale a scomparsa.

Il team di KDE ha rilasciato KDE 4.12.1, il primo rilascio di manutenzione mensile programmato per KDE 4.12. Come al solito si tratta di un rilascio incentrato sulla correzione di bug.

Per quanto riguarda la segnalazione nuovi programmi in settimana vi ho parlato di vokoscreen, un semplice ma potente screen recorder che ho avuto modo di conoscere su Netrunner e del quale mi sono subito innamorato. 

Per gli amanti di XBMC vi ho linkato due raccolte di addon con contenuti italiani, andategli a dare uno sguardo.

Anche il mondo Debian ha fatto parlare di se questa settimana. Spotify, il noto servizio musicale che offre in streaming musica on demand, ha scritto al Debian Technical Committee, l'organismo che fa le scelte più importanti in Debian, una mail con le proprie opinioni riguardo la spinosissima scelta del nuovo gestore di servizi, che dovrebbe soppiantare SysVinit suggerendo di adottare systemd. Andate nel post a leggere le motivazioni.

L’altra notizia riguarda Tanglu, la derivata ancora non nata di Debian il cui rilascio è previsto per questo mese. Il team ha avuto alcuni problemi riguardanti l’installer ereditato da Debian (in pratica non funzionava) e ala fine ha dovuto optato per l’adozione dell’installer di Linux Mint Debian Edition. L’installer è semplice ed efficace ma soprattuto ha funzionato al primo colpo.

Passiamo ora a due notizie riguardanti il mondo della pubblica amministrazione. La prima riguarda la regione Umbria che ha comunicato i dati derivati dal risparmio realizzato a seguito dell’adozione di LibreOffice che è stato installato sino ad ora su 7 mila postazioni alle quali si aggiungeranno altre 2 mila entro il 2014. Il risultato? 228 mila euro risparmiati, con "solo" 56 mila di supporto commerciale: un risultato straordinario, da prendere d'esempio per rilanciare la PA in tutt'Italia.

La seconda riguarda una notizia importante per tutta la comunità mondiale dei sostenitori del software libero e dei formati aperti. L'Uruguay è diventato il primo paese al mondo ad adottare per legge i formati aperti e il software libero.
Ebbene si, il paese governato dall'amato José Mujica, ha approvato la legge "Software Libre y Formatos Abiertos en el Estado" che obbliga la pubblica amministrazione ad adottare software libero e formati aperti. L'Uruguay diventa così il primo (e si spera non unico) Stato a diventare indipendente dal punto di vista tecnologico e per quanto riguarda la gestione dei suoi dati.

Deve aver pensato la stessa cosa anche la Cina. Durante la settimana è stato dato l’annuncio della nascita di COS, acronimo di China Operating System che altro non è che un operativo open source e basato su Kernel Linux sviluppato da una compagnia cinese chiamata Shanghai Liantong con il supporto dell'ISCAS (Institute of Software at the Chinese Academy of Sciences). Nel video di presentazione si può vedere COS in azione su diversi device: smartphone, tablet, smart tv e set top box. Dunque un ecosistema completo e totalmente interconnesso. Non mancheranno ovviamente le principali applicazioni presenti su altre piattaforme come Firefox e giochi come Angry Birds. Ad aiutarne lo sviluppo si intravvede la collaborazione occulta di HTC in quanto nel video appare un HTC One ed un HTC Butterfly S equipaggiati con COS. Ne vedremo delle belle.

Le ultime due notizie riguardano gli appuntamenti nerdaioli in real. Il primo appuntamento è quello del QtDay 2014, evento attualmente in corso a Firenze (se state guardando questo video sappiate che l’evento si è tenuto a Firenze nelle giornate del 17 e 18 Gennaio). 
L’altro appuntamento riguarda un evento che si terrà Martedì 21 Gennaio a Cosenza dove presso l'Aula Zenith – Cubo 13 C, dell'Università della Calabria si svolgerà il seminario dal titolo "Lubit Linux, la distro GNU/Linux made in Cosenza". Il seminario sarà tenuto da due degli sviluppatori della distro ovvero dal mio amico Luigi e dal suo socio Massimo. Se siete in zona fateci un salto :)

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.