17 settembre 2013

Linux è il futuro del Gaming




E' passato più di un anno dalla nascita del blog dedicato a Steam su Linux, e l'annuncio aveva portato fermento nella comunità per una futuribile rivincita su Windows per l'utilizzo dei giochi.
A Febbraio di quest'anno è stata lanciata ufficialmente la piattaforma e ha portato ben 198 giochi indie e "professionali" eseguibili sul Pinguino, e per Gabe Newell è venuto il momento di annunciare lo step successivo (non propriamente inaspettato): Linux sarà alla base del prossimo progetto di Valve, ovvero la Steam Box profetizzata da tempo.
Nella presentazione di ieri al LinuxCon Newell ha discusso della esperienza della sua azienda con Linux:

  • Linux ha provato la sua stabilità nel mercato dei Game Server: Valve l'ha usato dal 1999.
  • Il mercato consumer di pc sta costantemente calando come conseguenza dell'emersione di sistemi chiusi. I sistemi aperti al contrario sono progrediti velocemente, quindi perchè non far diventare Linux una buona piattaforma per il gaming?
  • Ci sono molte problematiche con la diversità di distro, driver ed esperienza utente, ma se Left 4 Dead 2 gira su Linux vuol dire che hai risolto la maggior parte dei problemi per gli sviluppatori. La Valve ha lavorato attivamente su SDL e su LLDB
  • Il passaggio successivo all'introduzione di Steam su Linux è stata la modalità Big Picture, che soddisfa le richieste di una piattaforma comandabile dal divano.
  • Non è desiderabile la frammentazione tra le varie piattaforme, le applicazioni devono avere un ambiente specifico ma non chiuso.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.