18 agosto 2013

Arch non è per tutti..fatevene una ragione!


ARM (Arch Rollback Machine) chiude bottega, il database online di pacchetti "obsoleti" di Arch Linux se ne va.

Qualcuno la prende con leggerezza, qualcuno la prende male dicendo che Arch, in sintesi estrema "è poco seria".

Ma, vediamola con calma: ARM non è il sistema per il rollback dei pacchetti ufficiale, è un progetto di terze parti che mette on line i pacchetti così come sono dopo la rimozione dai repository.

Il metodo "ufficiale" è ABS, PGKBUILD, modifica della versione (per pescare i sorgenti giusti), modifica delle dipendenze se necessario ed infine compilazione.

Ecco, ho grassettato dipendenze.. e c'è un motivo!
Il motivo è basato su una esperienza personale, nel periodo di transizione tra gtk2 e gtk3  ho "freezato" la mia arch per non passare a gtk3  usando  prima arm , poi il metodo raccomandato , cioè farmi  i pacchetti in locale .

Nel giro di un mese, aggiornando il "core" con pacman  i programmi cominciavano a non trovare le versioni delle librerie (outdated) e gli mancava qualcosa di qua, altro di là.

La pace è arrivata quando ho mezzo mani io ai PGKBUILD, seguendo un post sul forum inglese sul come fare.


Quindi non capisco cosa ci voglia a capirlo: Arch non viene a bussare sotto la porta degli utenti imbellettata dicendo "oh, come sono figa, dammi una bottarella e non ti scordi più di me ", Arch "te la devi meritare"

Il fatto che sia tremendamente ben documentata rende l'installazione quasi facile (ok, forse troppo facile) per quello che realmente è: nomina Gentoo, nessuno dirà mai che è per tutti, anzi! nomina Arch e pochi avranno da ridire.

Bhè, Gentoo ed Arch sono simili, il setup del sistema è lo simile, una però è basata sui sorgenti, l'altra è binaria, per entrambe non c'è nulla di predefinito, deve fare l'utente.

Però appunto, Gentoo è per esperti e sta li, intoccabile e da raccomandare solo a uomini che  parlano in binario o quasi .. mentre Arch va bene per tutti, chissà perché.

Ecco, questi "tutti" la stanno rovinando.

Tempo fa, quando uscì Unity siamo sopravvissuti alla migrazione di massa di ex ubuntiani che avevano imparato a scrivere "sudo apt-get qualcosa nel terminale  il giorno prima" ma adesso ci stiamo allargando troppo.

Non è Ubuntu che è facile e per utenti anche inesperti, non è Fedora che vuol diventare enterprise, non è Debian e la stabilità collaudata.
Non si possono avere pretesa da "enterprise" o definirla in giocattolo, per altro fraintendendo la mancanza di ARM con un "aiuto, Moriremo tutti!"
Volete una Arch "freezata", uno snapshot o simili? Armatevi di pazienza, prendete abs (che, per inciso, è una delle cose più belle che ci sono in Arch) e provvedete, niente rimpianti su un servizio terzo che mancherà.

Volete Arch? Bene
Vi piace la "Arch way"? Bene
Siete in disaccordo con  qualcosa? Ok, ci sono altre distro pensate per voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.