15 aprile 2013

Perché Linux non viene usato nelle scuole


Perché Linux non viene utilizzato nelle scuole e nella pubblica amministrazione?

23 commenti:

  1. Perchè la maggior parte dei dipendenti pubblici (per esperienza personale) sono rimasti ancora a windows 98 e tutto il resto è il demonio!

    RispondiElimina
  2. io uso gimp inskape libreoffice non potrei farne a meno

    RispondiElimina
  3. Perchè fino a quando per installare un S.O. su di un HD devi conoscere chissà quali comandi "strani" e comunque non ci riesci, vedi sottoscritto. O per installare un programma devi digitare cose tipo sudo (freddo perchè sono sicuro di non riuscirci) get, apt,ecc.ecc. le ho scritte a caso ma il concetto è quello che conta,bhè allora Linux non decollerà mai.

    RispondiElimina
  4. @Anonimo i tempi di sudo, apt-get sono passati da un bel po..ormai c'è il gestore delle app suddiviso x categorie dove ci sono tutti i programmi...sono la prima che sudo non lo uso più ormai da anni!

    RispondiElimina
  5. Io promuovo da anni Linux nelle scuole, con successo: è vero che c'è sospetto e timore, all'inizio, ma con mezz'ora di demo e al primo utilizzo un normale bipede senziente si muove subito senza problemi. Certo, meglio interfacce più convenzionali (evito Unity, scelgo Xfce o LXDE), ma appena gli insegnanti si accorgono che non ci sono virus, popup, mille aggiornamenti di programmi e componenti sconosciute, barre dei browser che si mangiano metá schermo, giá sono molto più sollevati.
    E soprattutto scoprono quanti programmi didattici ci sono, liberi e gratuiti, che li aiutano nel fare il loro mestiere, senza perdersi in dettagli tecnici che - giustamente - non gli competono.

    Qui la mia ultima esperienza: https://hovistocose.wordpress.com/2013/04/16/un-gioco-da-ragazzi/

    RispondiElimina
  6. insegnante di chimica, quindi credo di conoscere un po la scuola e cio che ci gira intorno....la verità è che ci sono delle mummie che non sanno accendere un pc, figurati se sanno cosa sia Gnu/Linux, il software libero e via dicendo.....se ai mammut gli tocchi lo stipendio allora forse muovono il culo per imparare qualcosa.
    Jackladen

    RispondiElimina
  7. Io faccio probabilmente eccezione, ma insegno informatica dal 1996 (anche) con e su Linux. E se è vero che ci sono difficoltà, negli ultimi anni l'accettazione di Linux è enormemente salita, soprattutto tra i ragazzi. Io uso macchine di varia tipologia ma tutte dual-boot, e i ragazzi usano entrambi i sistemi con disinvoltura.

    Marcello Missirol.

    RispondiElimina
  8. Secondo me non hai nemmeno provato ad installarlo! Per esperienza personale ti dico che l'ho installato in una scuola elementare anzi è stato installato dai bambini ovviamente con la mia assistenza non invadente. Se poi vorresti usare Gnu/Linux come Windows ovvero senza sapere quello che stai facendo, allora lascia stare questo sistema non è per te. Tieniti il buon Bill che ti racconta le favolette e ti rimbocca le coperte; ci guadagnerai molto e soprattutto risparmierai di far funzionare il cervello che per molti sembra un accessorio. Ti consiglio di eseguire: sudo apt-get purge cervello e non muoverti più da Windows@Anonimo

    RispondiElimina
  9. sapevo di scatenare l'IRA di qualcuno dicendo certe cose su linux, in effetti è la seconda volta che scrivo su un blog a proposito di questo S.O. e puntualmente vengo attaccato, quasi insultato.
    Sto provando ad installare linux e precisamente Puppy o Slax perchè devo recuperare dei pc datati con poca ram (512mb) ma senza risultati. Ho cercato informazioni su come procedere all'installazione riguardo alle suddette distribuzioni cosa che potete fare anche voi, e non mi sembra una operazione tanto immediata.

    RispondiElimina
  10. @Se

    Corro a leggere, magari se ti va possiamo approfondire per la rubrica lavorare con linux http://marcosbox.blogspot.it/search/label/Lavorare%20con%20Linux

    RispondiElimina
  11. @Anonimo

    Questo lo so, però il fatto di essere arretrati non è una scusante visto che un insegnante dovrebbe sempre essere al passo con i tempi

    RispondiElimina
  12. @Piffy

    Anche a te, se ti va di raccontare la tua esperienza per la rubrica http://marcosbox.blogspot.it/search/label/Lavorare%20con%20Linux Lavorare con Linux contattami :)

    RispondiElimina
  13. @Anonimo

    Puoi provare Lubuntu, è leggera e facile da installare e gestire

    RispondiElimina
  14. @Anonimo
    Non mi sembra che tu sia stato insultato, anzi di solito su questo blog sono molto disponibili ad aiutare chi è alle prime armi con linux.
    Comunque se sei un neofita slax può risultare un po' difficile da gestire, e se non ricordo male puppy è progettata per essere live e non installata. Io ti consiglio di rimanere in zona ubuntu finché non sarai un pochino più esperto. Tra l'altro, secondo me, l'installazione di ubuntu (e distro derivate) è una delle più facili.. Però se hai qualche dubbio ci sono numerose guide in italiano che puoi seguire passo passo, ad esempio questa: http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/Grafica

    Su un sistema con solo mezzo giga di RAM ubuntu non è molto performante, quindi anch'io rinnovo il consiglio di Marco di provare Lubuntu. L'installazione è del tutto analoga a quella di ubuntu, quindi puoi seguire la guida di prima, altrimenti in rete ho trovato questa: http://passionexubuntu.altervista.org/index.php/articoli-pubblicati/327-installazione-lubuntu-12-04-lts.html

    Se hai dubbi ti consiglio di iscriverti alla community di marcos box su google+, troverai sicuramente qualcuno che ti può aiutare!

    RispondiElimina
  15. Lavoro nella scuola da molti anni, come assistente tecnico. Uso GNU/Linux dal '95 e ritengo di conoscerlo piuttosto bene. La mia scuola usa Linux (e lo userà ancora di più a breve, visto che i PC nelle classi per il "registro elettronico" saranno thin client linux). Mi rendo conto però di essere una mosca bianca e il motivo è semplicissimo: l'ignoranza. Le scuole NON hanno tecnici informatici, si arrangiano con gli assistenti tecnici (che mediamente di informatica ne sanno molto poco) e qualche docente volenteroso (che mediamente di informatica ne sa poco di più) e comunque, per tutti, non è il loro mestiere. L'assistenza tecnica esterna costa, e la si riduce al minimo possibile. I software di gestione scolastica funzionano rigorosamente sotto Windows e il ministero stesso utilizza solo formati proprietari (vedi ad esempio il plico telematico per l'Esame di Stato). Formare i tecnici, il personale ed i docenti costa (vero, costa anche se devi passare a Windows 8, ma tanto non succederà mai...) e le scuole non hanno nemmeno i soldi per pagare le supplenze. Quindi, per ora, dovremo accontentarci delle mosche bianche...

    RispondiElimina
  16. @Anonimo wow complimenti! io in grafica sono una schiappa mentre libreoffice dopo anni di utilizzo sono ripassata a office

    RispondiElimina
  17. @Anonimo wow complimenti! io in grafica sono una schiappa mentre libreoffice dopo anni di utilizzo sono ripassata a office

    RispondiElimina
  18. @Anonimo bah...se hai pc poco potenti non puoi aspettarti che sia tutto perfetto e usability. La grafica costa a livello di hardware mentre le stringhe sono leggere. Certo che se con un pc di 512 mb pretendi di fare un uso grafico mi sembra eccessivo. Su Puppy c'è il gestore app ma con cosi poco, dato che ho il primo eeepc sono passata a un Cloud OS, precisamente Jolicloud. Perfetto per un uso di internet, mail, dropbox, documenti di poco conto e anche video

    RispondiElimina
  19. Uso Linux da molti anni ed in un certo senso penso che non ne potrei più fare a meno. Tuttavia ogni volta che ho pensato di tagliare i ponti con l'altro sistema operativo alla fine ho dovuto desistere. E proprio tenendo conto di queste difficoltà non consiglio mai Linux come unico sistema operativo.

    Ad una persona che con il computer deve lavorarci come puoi spiegare che ogni 6 mesi deve aggiornare tutto? O che magari la distribuzione che sta usando non esiste più e si è divisa in 20 fork? O che la webcam che funzionava benissimo dopo l'ultimo update non è più supportata?

    O ancora come fai a spiegare che una comunissima stampante, o un monitor, o modem non funzionano sotto Linux? Certo la colpa è di chi non non rilascia i drive, ma per l'utente il risultato finale è lo steso: centinaia di euro spesi per qualcosa che poi non si potrà riutilizzare. E se invece cerchi hardware compatibile immancabilmente lo paghi di più.

    E vogliamo parlare delle interfacce grafiche? Alla fine tutte quelle che ho provato di recente hanno un comune due cose: richiedono più click per fare le stesse cose che si facevano anche prima ed hanno requisiti minimi spropositati (tanto che in alcuni casi preferisco lavorare solo con la shell).

    Oppure vogliamo discutere di software professionali? Trovate un CAD che funzioni con Linux. Ovviamente non intendo un giochino per tirare qualche linea ma un programma che ti permetta di lavorare seriamente e di scambiare dati con il resto del mondo. Cercando un po' ci si riesce anche ma con una possibilità di scelta limitatissima. In compenso la comunità di uno dei pochi software realmente competitivi (OpenOffice) ha ritenuto bene di spaccarsi in due anche quando forse c'erano le condizioni per riunificare i due progetti.

    Paradossalmente Linux è ideale proprio per i vecchi computer a cui accennava qualcuno nei commenti sopra. Ci sono distribuzioni leggerissime ed il vecchio hardware non crea grandi problemi. Per il resto c'è ancora molta strada da fare. E ripeto, lo dico da utente Linux convinto.

    RispondiElimina
  20. @mike|e tutto il tuo intervento può esser riassunto in: Linux non è commerciale :D quindi nn essendoci interessi economici si fa quel che si può!

    RispondiElimina
  21. @caygri Va benissimo. Anzi ti dirò di più io ho scelto Linux proprio per questo motivo e contribuisco in tutti i modi che mi sono possibili (documentazione, traduzione, How To, propaganda porta a porta ;) )

    Però smettiamola di prenderci in giro e di ripetere acriticamente che Linux può sostituire Windows in maniera automatica. Molto spesso è vero, in molti altri caso no.

    RispondiElimina
  22. @mike|e la penso come te! è molto da sognatori pensare che sostituirà win

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.