25 ottobre 2012

Arriva Windows 8, è iniziata la guerra al PC comune?


Sto guardando in questo momento la presentazione di Windows 8 e il primo pensiero che mi è venuto è: 

"Arriva Windows 8, è iniziata la guerra al PC comune?"

Perché lo dico? Be, quello che è emerso è la nuova tendenza a portare il touch ovunque, su notebook, ultrabook e pc all in one. Tutta l'interfaccia è stata pensata per essere touch friendly e integrata con il web (vedasi skydrive, il nuovo office 365, le applicazioni del Windows Store, lo streaming via web della musica, la connessione con xbox etc). 
In pratica il PC si è trasformato in un dispositivo sempre più commerciale, meno libero e sempre più connesso. Si ha in pratica dei grandi smartphone. L'utente utilizzerà sempre più il sistema operativo a mo' di smartphone/tablet, comprerà applicazioni sceme, le installerà e vivrà sempre connesso con il cloud. Non che sia un male, ma questo è contro la natura primaria del PC destinato ad essere uno strumento di lavoro.

Sinceramente ho paura per l'invasione di questi nuovi prodotti. Il mondo del software libero dovrà giocarsi bene le sue carte e proporre una valida alternativa a questa visione del sistema operativo.

Riflettendoci sembra che GNOME sia già corsa ai ripari con il suo DE votato al touch.

Voi cosa ne pensate?

2 commenti:

  1. io penso che per i programmatori sia un male..a me non piace quell'interfaccia e secondo me sarà un flop come vista.

    RispondiElimina
  2. Penso che la tendenza non mi piace molto. Il PC è uno strumento che mi serve per lavorare, se voglio usare applicazioni "stupide" e navigare per diletto posso sempre usare il tablet (android).
    Comunque spingeranno molto in questo senso sul lato consumer, penso che continueranno a fare dei PC "normali" per i prosumer.

    Windows 8...passo. Preferisco Ubuntu, magari con una virtualbox per quei programmi Windows assolutamente necessari per questioni di compatibilità con i colleghi...

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.