6 dicembre 2011

Hotot Qt: Rilasciata la versione in Qt di Hotot



Hotot è un client twitter ed identica più amati (anche da me) per GNU/Linux. Il problema è che non è un client nativo per KDE. Fortunatamente da qualche tempo è stata proposta una versione convertita con le Qt. Tale versione è disponibile nei repository realizzati da CSSlayer per Kubuntu (10.10, 11.04, 11.10) nonché openSUSE e Fedora.

In questa guida vedremo come installare Hotot Qt su Kubuntu 11.10

Per installare Hotot Qt su Kubuntu abbiamo due possibilità, la prima e più semplice è scaricare il pacchetto DEB precompilato che trovate al seguente indirizzo

L'altra soluzione è quella di aggiungere il PPA dedicato in modo da avere sempre aggiornato Hotot Qt
Se siete su Kubuntu 11.10 (ovvero l'ultima versione di Kubuntu)

Aprite il terminale e digitate

sudo kate /etc/apt/sources.list

Vi si aprirà il file sources.list contenente vari repository. Andate in fondo al file e incollate quanto segue

deb http://download.opensuse.org/repositories/home:csslayer:hotot-qt/xUbuntu_11.10/ /

Salvate ed uscite da Kate.
Se siete su Kubuntu 11.04 la riga da incollare è la seguente

deb http://download.opensuse.org/repositories/home:csslayer:hotot-qt/xUbuntu_11.04/ /

mentre se siete su Kubuntu 10.10 sarà questa

deb http://download.opensuse.org/repositories/home:csslayer:hotot-qt/xUbuntu_10.10/ /

Una volta aggiunto il repository non ci resta che aggiungere la chiave di autenticazione al nostro sistema. 
Il problema è che la chiave risulta hostata su di un server di openSUSE e quindi non potremo usare il classico comando che conosciamo per prelevarla da keyserver.ubuntu.com ma dobbiamo compiere qualche passetto in più.

Come prima cosa andiamo a scaricare manualmente la chiave GPG dal sito di openSUSE
Se siete su Kubuntu 11.10 Oneirc andate al seguente indirizzo


http://download.opensuse.org/repositories/home:/csslayer:/hotot-qt/xUbuntu_11.10/

e scaricate il file Release.key

Stesso file va scaricato per Kubuntu 11.04 e Kubuntu 10.10 (cliccate sui link per accedere all'indirizzo per le altre versioni di Kubuntu)   

Ora dobbiamo aggiungerla.
Aprite Muon, Impostazioni, Configura le fonti software


Cliccate su "Importa file chiave" ed andate a selezionare la chiave appena scaricata 



ecco la chiave appena importata


Chiudete Muon e aprite il terminale per aggiornare ed installare

sudo apt-get update

sudo apt-get install hotot-qt


Rispetto alla versione tradizionale ho notato un consumo minore di ram, Hotot "normale" si attesta attorno a 62,5 MB di consumo mentre Hotot Qt consuma 55,5 MB.

3 commenti:

  1. Hai scritto: «Il problema è che non è un client nativo per KDE. Fortunatamente da qualche tempo è stata proposta una versione convertita con le Qt.»

    così come hai scritto, sembra che i programmi qt sono nativi per kde, il che non è vero: un programma qt può benissimo non essere nativo per kde.

    Quindi, questo hotot-qt è nativo per kde o è solo un programma in qt?

    RispondiElimina
  2. Non che sono nativi ma essendo KDE basato sulle librerie Qt è preferibile usare programmi scritti in Qt su KDE :P
    Chiedo venia se la frase risulta ambigua.
    Comunque Hotot non nasce come applicazione particolareggiata per KDE (così come lo è invece Choqok) ma è comunque ben integrato anche con KDE, l'unica cosa è che bisogna adoperare qualche trucchetto per integrarlo perfettamente in KDE (nella fattispecie Kubuntu)
    In passato feci questa piccola guida
    http://marcosbox.blogspot.com/2011/10/integrare-hotot-nella-tray-di-kubuntu.html

    RispondiElimina
  3. Rispetto alla versione tradizionale ho notato un consumo minore di ram, Hotot "normale" si attesta attorno a 62,5 MB di consumo mentre Hotot Qt consuma 55,5 MB.

    RispondiElimina

Licenza
Licenza Creative Commons

Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

Disclaimer immagini

Le immagini utilizzate in questo blog appartengono ai loro rispettivi autori e sono utilizzati per scopi educativi, personali e senza scopo di lucro. Ogni eventuale violazione del copyright non è intenzionale, ma se si riconosce un'immagine protetta da copyright, fatemelo sapere qui, e sarò lieto di aggiungere i credits o modificarla o rimuoverla.

Disclaimer images

Images used on this blog belong to their respective authors and are used for educational, personal and no profit purposes. Any eventual copyright infringement is not intentional, but if you recognize a copyrighted image, please let me know here, and I'll happily provide to add the right credits or modify or remove it.